Risultati (1 - 30) di 1921 1 2 3 4 5
Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 58.267,61
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 14,50
Da: Paesi Bassi a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Delle specie diverse d'Olivi che si trovano ne Monti della Fattoria d'Agnano Territorio Pisano, spettante a S(ua) A(ltezza) S(erenissima) etc. Con osservazioni sopra le specie degli Olivi ancora di Lucca, Pietrasanta, Montignoso, Massa, Sarzana, Lunigiana, e Riviere di Genova, ad effetto di rilevare quali siano quelle Specie che servono a produrre l'olio fino, e quali quelle che corrispondono alle Specie degli Antichi.[Of the different species of Olive trees that can be found on the mounts of Agnano, in the territory of Pisa, belonging to H(er) R(oyal) H(ighness) etc., with observations also on the species of Olive trees of Lucca, Pietrasante, Montignoso, Massa, Sarzana, Lunigiana and of the two Rivieras of Genoa, with the aim of finding out which are the Species that can be used for the production of the 'olio fino' and which are those that correspond to the Species of the Ancients].[Florence/ Fivizzano], 1770-1784. Folio (385 x 270mm). Leaves 126, including some blanks and 107 mostly full page drawings, in pen and ink, a few in pencel only, and some in grey wash or watercolour, a few plates are numbered but not bound in consecutively. Contemporary or near contemporary boards, spine with ink inscription 'Dell'Ulivi e dell'Olio, Agricoltura Cte Luigi', and a fragment of letter addressed to Conte Luigi Fantoni, in Florence pasted in on verso of frontcover, as well as a later added competition regarding the description of olive trees and olive oil of Tuscany, sponsored by the Accademia dei Georgofili in 1803 and a loosely inserted one dated 1802. This manuscript serves as priceless testimony to the growing interest paid, above all in Tuscany, to olive growing and the study of olive oil production techniques throughout the eighteenth century. It was during this time that efforts grew to better understand the history of the olive tree and its multitudinous varieties, as well as the ways in which it was propagated, cared for and fertilized.Around the year 1704 the botanist Pier Antonio Micheli had already begun to dabble in the study of olive trees, drafting a series of observations compiled in manuscript (E. Baldini and S. Ragazzini, Le varietà di ulico dell'agro fiorentino. Manoscritto inedito di Pietro Antonio Micheli, Florence: Accademia dei Georgofili, 1988).The moment in which interest in the cultivation of olive trees reached its height can be traced back to 1753, the year in which the Accademia dei Georgofili was founded in Florence. Numerous handwritten memoirs and manuscripts concerning the olive tree have been kept in their archives or published in the academy's periodical. It was the very same Accademia dei Georgofili to publicly announce a competition on August 29th, 1787 to determine the best "creation of one or more olive nurseries with at least 200 trees". The prize was given to Pietro Fanechi, a worker at the Tolomei farm in Scarperia, a small town in the area of Mugello.Outside of the confines of Tuscany, an important work to mention is the book published by Giovanni Presta at the royal press of Naples, the result of ten years of research. (Degli ulivi delle ulive, e della maniera di cavar l'olio o si riguardi di primo scopo la massima possibile perfezione, o si riguardi la massima possibile qualità del medesimo. Naples: Stamperia Reale, 1794.)Returning to the manuscript at hand the spine of the binding reads 'Dell'Ulivi e dell'Olio, Agricoltura. Cte Luigi' and a fragment of a letter addressed to Count Luigi Fantoni is found on the verso of the front cover and seems to confirm the true identity of the author as that of Count Luigi Fantoni.It is likely that the manuscript was ab antiquo a sort of rough draft on which Fantoni marked his observations and added information regarding each species after it had been analyzed.Of note is the presence of three different headings on the first sheet of the manuscript, almost as if Fantoni had modified the parameters of his research in the course of his work and was thus compe. Codice libro della libreria 6814

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 1.

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 25.000,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 13,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: 1774. Rilegato. Condizione libro: ottimo. prima edizione. Manoscritto membranaceo spagnolo alle armi del Re di Spagna. Patente di nobiltà di Don Luis Bermudo Soriano y Dona Antonia Ortiz de Espinosa, datata 1774. Volume in-4° (mm. 300 x 200). pieno marocchino rosso con ricchissime decorazioni in oro sui piani e sul dorso a sei nervi, con al centro l' arme del Re di Spagna. L' interno consta di 32 fogli in pergamena con testo calligrafato chiaramente entro riquadri a due colori (rosso e verde) decorati agli angoli, e grandi iniziali in oro, oltre testate e finaletti con vignette variamente dipinte. Contiene inoltre un grandissimo albero genealogico risalente a D. Ignacio Bermudo Soriano ripiegato f.t. e numerosi bellissimi stemmi a colori e oro compreso quello iniziale a piena pagina. Estremamente raro e perfettamente conservato. Codice libro della libreria 000544

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 2.

Descrizione libro: PERSIA IRAN, 1920. Hard Cover. Condizione libro: Very Good+. 6.5 X 4.5 IN. On offer is an absolutely sensational, original set of three [3] historic photo albums, circa 1920 with one album identified specifically as 'October 11-29, 1920'. This is an outstanding, irreplaceable, one of a kind, collection of approximately 158 period photographs, each about 2-1/2 x 1-1/2 inches, wherein the photos include: Uman, summit of Latakuh Pass, the Gilan jungle, Lahijan, a super photo of a sailing barge on the Chamkhaleh, scenes around the Caspian, gypsies, a Ford vehicle stuck in a pond, a mosque in Kasvin, the Shah's Palace in Tehran, scenes of Baghdad, the bringing in of Bolshevik prisoners, a shikarchi [a muzzle loading rifle], the Tomb of Esther and Mordechai, a caravan of camels, the Persian Army, a display of corpses and heads on posts, an oil refinery at Abadan, Nodeh, Shah Suvar and Muskrat plus many, many more, which makes for one part diary-like experience following this officer and his group and another part an historic, photgraphic evidence of the ancient world meeting the modern world and the difficult collision. Careful reading suggests while unidentified, the photographer and original owner of the albums was a British officer, [assuredly, future famed author on the Middle East, Cecil James Edmonds, whose initials are present on most of the pictures and there is a picture of the man himself] who has a portrait of his 'batman' and provides many more clues that will assuredly assist researchers in confirming his ownership. Historians, collectors and researchers of old Persia and the roots of contemporary Iran will understand that these albums are of no small historic value: in 1920 Persia was at the crossroads of history being the end of one era in their history and the beginnings of another. 1920 saw the new, raw Communist regime, now the Soviet Union marking the end of old imperial Russia, invade northern Persia and establish Soviet satellite states in Gilan [the northernmost province of Persia, where an independent Soviet Republic was established there under Kuchik Khan, with Soviet recognition and military assistance], Kurdistan, Azerbaijan, and Khorasan. With great cynicism a march on Teheran was initiated, though supposedly repudiated by the Soviet Government. This was also the start of the Persian Revolution in 1921 wherein Reza Khan Pahlavi overthrew the corrupt Shah Ahmad Mirza and crushed the separatist regimes in Gilan, Kurdistan, Azerbaijan, and Khorasan. Following the coup of Persian General Reza Khan Pahlavi in February of 1921, a peace treaty with the Soviets was ratified, and Soviet forces withdrew. This collection of photographs offers an unusual and unique perspective for historians as it is in these photos we see the old world's demise and the modern era conceived. Most of the photos are in excellent condition being sharp and clear. The photo albums are approx. 6 x 4/5 inches. Photo Album. Codice libro della libreria NNMV718N

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 3.

commentario a cura di Ernesto Milano

Editore: IMAGO, Castel Guelfo di Bologna (2010)

Nuovi Rilegato Prima edizione

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 20.000,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: IMAGO, Castel Guelfo di Bologna, 2010. Couverture rigide. Condizione libro: Neuf. Condizione sovraccoperta: Neuf. 1ère Édition. 380 x 270 mm. Breviario di Ercole I D'Este - edizione in facsimile del codice.Breviarum secundum consuetudinem Romanae Curiae.Biblioteca Estense Universitaria di Modena,Ms.Lat.CCCCXXIV = Ms.V.G.11 Formato 380 x 270 mm.986 pagine riccamente miniate e dorate - Indorsatura eseguita con strumenti del '700 anche con recuperi di antiche carte.Carta pergamena trattata a mano per il raggiungimento dello stato ottimnale di invecchiamento.Legatura eseguita artigianalmente.Pelle fiore a concia naturale.Cucitura a mano.Incassatura su carta antica.Taglio dorato Elegantecustodia espositore . Tiratura limitata di 900 esemplari in numeri arabi. Commentario di Ernesto Milano con saggi di I Ansaloni ,M.Mari,L.Sala,P.Baraldi e P.Di Pietro Lombardi - Unimarc Scarico Unimarc Export Endnote Export Refworks Citazioni Aggiungi a preferiti Livello bibliografico Monografia Tipo documento Testo a stampa Titolo [ Breviario di Ercole 1. d' Este : Lat. 424=Ms.V.G.11] Pubblicazione [Castel Guelfo di Bologna : Trident, 200.?] Descrizione fisica 1 vol. : ill. ; 39 cm + 1 vol Note generali · Facsimile del manoscritto conservato presso la Biblioteca Estense Universitaria di Modena · Il titolo si ricava dal commentario · Edizione unica Comprende · Breviario di Ercole 1. d'Este : Breviarium secundum consuetudinem Romanae Curiae, Modena, Biblioteca Estense Universitaria, ms. Lat. 424= Ms.V.G.11 / commentario al facsimile del codice a cura di Ernesto Milano ; presentazione di Luca Bellingeri ; testi di Ernesto Milano ; saggi di Ivano Ansaloni . [et al.] Lingua di pubblicazione Commentario in lingua italiana LATINO il facsimile Language : Latin for the Facsimile and Italian text for the commentary.- Paese di pubblicazione ITALIA Codice identificativo IT\ICCU\MOD\1614091. Codice libro della libreria 007623

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 4.

A Cura Di Ambrogio M.Piazzoni

Editore: Cosimo Panini Editore/ Treccani, Modena/Roma (2003)

Usato Rilegato Prima edizione

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 18.000,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Cosimo Panini Editore/ Treccani, Modena/Roma, 2003. Cloth with Slipcased. Condizione libro: As New. Condizione sovraccoperta: As New. 1ère Édition. 470 x 630 x 100 Mm. Each. La Bibbia di Federico da Montefeltro - Riproduzione integrale dei Codici Codex Urb.Lat.I e Codex Lat.2 della Biblioteca Apostolica Vaticana - Due tomi di formato 470 x 630 x 100 mm.ciascuno,per complessive 1.108 pagine Tiratura limitata di 500 copie numerate.Stampa con speciale retino a punto variabile.Riproduzione dell'oro in lamina con trancia a caldo,successivo trattamento di invecchiamento e rilievo della lamina - Riproduzione dell'oro a pennello - Fustellatura a pagina singola - Legatura realizzata a mano Copertine in legno rivestite di velluto rosso,ricamo a più colori e oro sui piatti anteriori,borhcie in argento massiccio sui piatti anteriore e posteriore,due bindelle con fermagli in argento -addenda : /////////////// Commentario in due volumi riuniti in cofanetto,che comprende le schede descrittive di ogni singola pagina del manoscritto - a cura di Ambrogio M.Piazzoni - THE BIBLE OF FEDERICO DA MONTEFELTRO (BIBBIA DI FEDERICO DA MONTEFELTRO) (Fine Facsimile Illuminated Edition in Two Tomes) Franco Cosimo Panini() This large Bible in two tomes, in the Biblioteca Apostolica Vaticana since 1657, does not conform to the usual idea of an illuminated codex. It measures 44,2 x 59,6 cm, and the number of folios, 241 in the first tome and 311 in the second, makes it particularly weighty, even hard to move, adapted more to a permanent display lectern than for daily perusal. Furthermore the thirty-five large miniatures decorating the beginning of each book appear more like paintings framed in a precious vellum passepartout than miniatures, "miniature" usually suggesting something extremely small, often only explored successfully with the help of a magnifying glass. This is not the case with the Urbino Bible, in which every detail is pleasingly arranged on a page four times larger than a standard modern sheet with some of the miniatures 15 centimetres high and 26 centimetres wide. More than a book this Bible serves as a monumental tribute to Federico da Montefeltro, Duke of Urbino, who created one of the most vital centres of renaissance culture in Urbino. The Bible, one of the finest codices in Federico's library, was written by Ugo Comminelli of M??s and decorated in Florence in the space of two years (1477-1478) by Francesco di Antonio del Chierico, a miniaturist then at the height of his fame. Other celebrated artists of the day, Attavante, Francesco Rosselli and probably Davide Ghirlandaio, brother of the better known Domenico, worked with Francesco to illustrate the Bible -Description of the work: o Complete reproduction of the Codex Urb. Lat. 1 and Codex Urb. Lat. 2 in the Biblioteca Apostolica Vaticana. Two tomes, each 47x63x10cm, with a total of 1108 pages. Limited edition of 500 numbered copies. Variable dot screen printing. The gold leaf is reproduced using hot plates, before burnishing to create an aged effect or the application of relief-work. Gold brush work reproduced. Each page individually die-cut. Hand-bound. Cover in red velvet over wood, embroidered in coloured and gold thread on front plate, bosses in solid silver on front and back boards, two bands and clasps in silver. Commentary in two tomes in a single box, including a note describing each page of the manuscript -. Codice libro della libreria 000959

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 5.

Timothy B.Husband Und Eberhard König

Editore: Faksimile Verlag, Luzern (2003)

Usato Rilegato Prima edizione

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 18.000,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Faksimile Verlag, Luzern, 2003. Cloth with Slipcased. Condizione libro: As New. Condizione sovraccoperta: As New. 1ère Édition. 238 x 170 mm. Les Belles Heures du Duc de Berry - Facsimile del Manoscritto registrato sotto la segnatura " The Cloisters,acc.n.° 54.1.1/ di New York - riproduzione integrale del manoscritto miniato con 172 miniature+ volume a parte di commentario a cura di Timothy B.Husband e Eberhard König. l'insieme dell'opera -. Codice libro della libreria 001134

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 6.

HENDRIK VAN ALPHEN

Editore: HOLLAND THE NETHERLANDS GERMANY (1739)

Usato Rilegato

Quantità: 1

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 16.621,15
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 17,39
Da: Canada a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: HOLLAND THE NETHERLANDS GERMANY, 1739. Leather Spine. Condizione libro: Very Good. 4to - over 9¾" - 12" tall. On offer is a superb, original significant early 18th Century travel journal of three [3] Dutch men, Daniel van Alphen, P. van Dorp and the writer of the journal Hendrik van Alphen (1708-1764) who travel from Holland to Germany from April 9th 1739 through late summer. Hendrik is listed on Dutch genealogical sites as a 'koopman' or in English a merchant and given the many references that include numbers the approximately 8 x 10 inch very full 133 hand numbered page book is undoubtedly an extremely broad personal and commercial travel history. Casual reading notes places visited include Groningen, Friesland, Berlin, Leipzig, Coburg, Frankfurt etc. The pages are bound in a somewhat later leather spine and gilt stamped binding. ONLINE BIO NOTES: Hij is geboren op 21 april 1708 in Hanau. Hij is overleden op 18 mei 1764 in Amsterdam, hij was toen 56 jaar oud. Beroep: Amsterdam, koopman. Overall VG. 4to - over 9¾" - 12" tall. Manuscript. Codice libro della libreria 0002104

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 7.

DA VINCI, LEONARDO (Leonardo di ser Piero da Vinci)

Editore: Jacques Langlois, Paris, France (1651)

Usato Rilegato

Quantità: 1

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 16.063,52
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 17,39
Da: Canada a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Jacques Langlois, Paris, France, 1651. Full-Leather. Condizione libro: Good. Elephant Folio - over 15" - 23" tall. On offer: A Magnificent French 1st Edition of Leonardo da Vinci's Treatise on Painting. This large folio 1651 first edition of unarguably the most precious book ever published on the art of drawing and painting. The Book: Leonardo da Vinci, [1452-1519], "Traitté de la peinture, donné au public et traduit d’italien en françois par R. F. s. d. C., [i.e., Roland Freart sieur de Chambray], Paris, Impr. de J. Langlois, 1651. 128 p. illus. [56 engravings, including title page with portrait, vignette etc., port. 41 cm. x 29 cm, COMPLETE. Large Folio. ORIGINAL 17th century calf, wear and splitting to hinges, mostly the front, and wear to head of spine, occasional browning and foxing, generally a good+ copy of this very rare and desirable Folio edition. This book bears the bookplate of Cecil de Blaquiere Howard, assumed, American artist [1888 - 1956]. This is an ORIGINAL and important antiquarian book. This book was responsible for the dissemination of Leonardo's artistic theories throughout Renaissance and Baroque Europe. Published in 1651, the Treatise on Painting reveals the technique that underlies the genius evident in the Mona Lisa and The Last Supper as well as the sketches in his famous notebooks and Da Vinci's use of perspective, color, light and shadow, as well studies of plant physiology, human anatomy and engineering. When Leonardo da Vinci made his will, nine days before his death, he bequeathed all his manuscripts and drawings to Messer Francesco da Melzi, gentleman, of Milan, "in remuneration of grateful services done to the testator." [Melzi was also his pupil and one of the great loves of his life, named as 'apprentice']. "In the year 1651, a selection from these manuscripts of such passages as relate to the Art of Painting, came into the possession of Raphael du Fresno, who published them in the original Italian under the title of "Trattato della Pittura," accompanied by a series of engravings from outline drawings by Nicolas Poussin (to which shadows and backgrounds were added by Errard), and a set of geometrical designs by Alberti. In the same year the work was translated into French by Roland Freard, Sieur de Chambray and issued with the same plates. " (Ref: The modern reprint of the treatise [ISBN: 1573929506] by Brown, John William. Prometheus Books). Camille Sourget, the Eminent French dealer, has listed another 1651 copy for 25,000 EUROS. Elephant Folio - over 15" - 23" tall. French. Codice libro della libreria 000478b

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 8.

MAZZINI GIUSEPPE]

Editore: Zeno Swietoslawski, Londra (1858)

Usato Rilegato

Quantità: 1

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 15.000,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 13,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Zeno Swietoslawski, Londra, 1858. Percalino rosso. Condizione libro: Very Good. Condizione sovraccoperta: Very Good. Numerazione: n. 1 (1 settembre 1858)-n. 39 (23 maggio 1860) 1858 - 1860 (London, tip. Zeno Swietoslawski) (Dal n. 37 stampato a Genova). I numeri dal 24 al 36 stampati a Lugano, nonostante la notazione. 1 volume (312 mm x 225 mm). 456 pagine (a margini diseguali). Legatura moderna in percallino rosso (entro custodia) con titoli in oro al piatto anteriore ed al dorso. Alcuni numeri si carta uniformemente brunita. Piccola mancanza con perdita di testo nella parte alta sinistra del primo numero. Asportazione di un quadratino di carta al margine bianco esterno di pag. 43 con perdita di 5-6 lettere. Due aloni marginali al n. 4. Mancanza dell'angolo superiore destro del numero 15 con perdita di qualche lettera. Lievi segni di piegatura centrali, probabilmente imputabili al fatto che i fascicoli venivano spesso spediti come dimostrato, nel caso particolare, dal piccolo timbro postale rosso "ANG. AMB. CALAIS" presente a pagina 1 ed a pagina 43 (dove si legge ancora l'indirizzo manoscritto). RARISSIMA RACCOLTA COMPLETA del celebre giornale fondato da Giuseppe Mazzini a Londra il cui titolo rifletteva la sua convinzione che il pensiero è importante solo se è seguito dall'azione. In questa rivista, fra l'altro, "Mazzini contesta che L'Italia del Popolo sia perita per mancanza di fondi e di lettori, dichiarando invece che essa fu virtualmente soppressa con una persecuzione della quale non v'ha esempio nella storia della stampa , persecuzione manifestatasi con infiniti sequestri, arresti dei gerenti, oltre che con la condanna del direttore Savi" (Rassegna storica del Risorgimento, anno 1950, p. 52). È interessante far notare il destinatario della presente rivista che ancora si legge a pagina 43: il conte Giovanni Grilenzoni (Reggio Emilia, 1796 - Lugano, 1868), un aristocratico emiliano, implicato nei moti carbonari del 1822. Costretto all'esilio, fuggì a Parma dove riuscì ad ottenere un visto d'uscita per Lugano, nel Canton Ticino. Da qui, restò comunque in contatto con Mazzini, continuando ad animare attività insurrezionali. Riuscì ad ottenere l'annullamento della sentenza di esilio solo il 21 gennaio 1860. Size: 1 volume (312 mm x 225 mm). Codice libro della libreria 001332

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 9.

Autori Vari

Editore: Franco Cosimo Panini, Modena (1997)

Usato Rilegato Prima edizione

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 14.750,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Franco Cosimo Panini, Modena, 1997. Rilegato. Condizione libro: As New. Condizione sovraccoperta: As New. 1ère Édition. 41 Cm. Citazioni 6 Rimuovi da preferiti Aggiungi a preferiti Livello bibliografico Monografia Tipo documento Testo a stampa Titolo La Bibbia di Borso d'Este : ms. Lat. 422-423, Biblioteca Estense e universitaria, Modena : Ferrara, seconda metà del 15. secolo Pubblicazione \Roma! : Istituto della Enciclopedia italiana ; Modena : F. C. Panini Descrizione fisica v. ; 41 cm Note generali Ed. di 750 esempl. di cui 748 num. Titolo uniforme Bibbia , Comprende 1 2 Commentario al codice. - Classificazione Dewey 220.47 (20.) BIBBIA. TESTI ORIGINALI, PRIME VERSIONI E TRADUZIONI IN LATINO Lingua di pubblicazione LATINO Paese di pubblicazione ITALIA Codice identificativo IT\ICCU\CFI\0328237 Language : Facsimile : Latin Text - commentary : Italian text Bibbia di Borso d'Este Modena, Biblioteca Estense Universitaria, Mss. Lat. 422 e Lat.423 La Bibbia eseguita per Borso d'Este, Duca di Ferrara, tra il 1455 e il 1461 costituisce il capolavoro assoluto della miniatura italiana del Rinascimento. Per la prima volta in questo codice l'illustrazione libraria acquisisce il nuovo linguaggio della Rinascenza volgendo a nuova razionalità le fantasie e le eleganze tardogotiche. Alle sue pagine posero mano i maggiori artisti dell'epoca, decisi a creare un'opera destinata a tramandare nei secoli lo splendore della corte estense e la munificenza del Duca. I miniatori, tra i quali spiccano i nomi di Taddeo Crivelli e Franco dei Russi, dipinsero ogni carta del manoscritto nel rect o e nel verso , guardando alle regole nuove della prospettiva giunte dalla Toscana e sfoggiando la meticolosa attenzione al vero tipica dell'arte fiamminga. Stupendi sono anche i fregi, ornati con una eccezionale varietà di motivi mitologici, animalistici e araldici. Nel suo insieme la Bibbia di Borso d'Este costituisce una eccezionale galleria d'arte rinascimentale , la cui ricchezza non trova paragone in nessuna altra testimonianza artistica coeva. Come ogni edizione in facsimile di Franco Cosimo Panini Editore, anche la Bibbia di Borso d¿Este è corredato di un volume di commentario scientifico curato dai principali esperti e studiosi della materia. Il volume, redatto in corso d¿opera e quindi aggiornato sulle ultime risultanze emerse nel corso della campagna fotografica, consente di approfondire in tutti i suoi aspetti le vicende storiche e artistiche del codice, fornendo inoltre un¿esauriente scheda codicologica e un dettagliato ragguaglio sulle pagine del prezioso manoscritto. Codice libro della libreria 006516

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 10.

Marie-pierre Laffitte (Bnf),Georges Minois,Michèle Bilimoff (CNRS ) e Carlos Miranda

Editore: Moleiro, Barcelona (2012)

Usato Rilegato Prima edizione

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 14.500,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Moleiro, Barcelona, 2012. Cloth with Slipcased. Condizione libro: As New. Condizione sovraccoperta: As New. 1ère Édition. 305 x 200 Mm. Facsimile del Manoscritto Lat.9474 composto presumibilmente a Tours 1503-1508 ca.Text in Latin 476 pagine miniate con 49 illustraioni a piena pagine e 337 miniature ai margini - Miniaturista Jean Bourdichon - il volume di commentario è in lingua inglese a cura di Vari specilisti.- Language Latin for the facsimile and english for the commentary- the set of two vols.Euro 14,500,00.- Tiratura numerata di 987 esemplari.-. Codice libro della libreria 006703

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 11.

Bollati Milvia e Altri ( Per Il Commentario )

Editore: Franco Cosimo Panini, Modena (2003)

Usato Rilegato Prima edizione

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 14.000,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Franco Cosimo Panini, Modena, 2003. Ril.in Velluto Di Seta Rosso. Condizione libro: As New. Condizione sovraccoperta: As New. 1ère Édition. 20x27x6 Facsimile e 24 X31 Commentario. la produzione di codici miniati, dando vita a una serie davvero unica di splendidi libri illustrati dedicati alle piante, agli animali, alla medicina e alle stagioni. Mentre l'amanuense che redasse il testo del libro di preghiere si firmò con il suo nome, Frate Amadeo, i miniatori, come è tipico del tempo, restano anonimi, e solo prove esterne ci dicono che dobbiamo all'immaginazione di Giovannino de' Grassi i disegni della prima parte del manoscritto. L'altro grande miniatore, che illustrò la seconda parte del Libro d'Ore, è Belbello da Pavia. Gran parte delle miniature di Belbello nel Libro d'Ore visconteo appartengono alla fase iniziale del suo sviluppo artistico, che si evolve da uno stile compatto, ricco di dettagli e di preziosismi, al linguaggio più disteso e cromaticamente più audace del Messale di Mantova. Come ogni edizione in facsimile di Franco Cosimo Panini Editore, anche il Libro d¿Ore Visconti è corredato di un volume di commentario scientifico curato dai principali esperti e studiosi della materia. Il volume, redatto in corso d¿opera e quindi aggiornato sulle ultime risultanze emerse nel corso della campagna fotografica, consente di approfondire in tutti i suoi aspetti le vicende storiche e artistiche del codice, fornendo inoltre un¿esauriente scheda codicologica e un dettagliato ragguaglio sulle pagine del prezioso manoscritto. - Nascondi l'indice del Commentario Il Libro d¿Ore Visconti ¿ Commentario al codice a cura di Milvia Bollati L¿OPERA Sotto la dicitura Libro d¿Ore Visconti (o Offiziolo Visconti) si designa la gemma più preziosa della miniatura lombarda, uno splendido codice miniato, conservato presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, realizzato in due tomi tra la fine del Trecento e i primi anni del Quattrocento per la famiglia dei Visconti, Signori di Milano. Il primo tomo, eseguito per conto di Gian Galeazzo Visconti, si deve a Giovannino de¿ Grassi e ai suoi collaboratori. Il secondo, realizzato vari anni dopo per il figlio di Gian Galeazzo, Filippo Maria, è opera invece di Belbello da Pavia. Mentre procede, per i tipi della Franco Cosimo Panini, la realizzazione dell¿edizione in facsimile del meraviglioso manoscritto, esce in questi giorni il Commentario al Codice comprendente due volumi in cofanetto. Il primo tomo di Saggi, curato da Milvia Bollati, contiene vari studi di specialisti della miniatura lombarda. Il secondo tomo, a cura di Adriana Di Domenico, elenca invece, foglio dopo foglio, tutte le pagine del Codice, descrivendole sotto il profilo sia iconografico che storico-artistico. GLI AUTORI Milvia Bollati, curatrice del Commentario, è una studiosa di miniatura dell¿Italia settentrionale e oltre a vari saggi e studi sull¿argomento, sta lavorando a un Dizionario dei miniatori italiani (Sylvestre Bonnard Editore). Adriana Di Domenico, funzionario direttivo della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, si occupa da vari anni di miniatura ed è autrice di vari contributi specialistici. Formato: cm 24 x 31 Due volumi rilegati in cofanetto con sovraccoperta stampata a 4 colori Vol. 1: Saggi. 360 pagine con ca. 150 illustrazioni a colori Vol. 2: Schede. 200 pagine stampate a 2 colori. Prezzo: ¿ 140,00 solo il commentario - only commentary Codice: [8290-156-4] Peso: 4,00 kg Indice Nel segno della vipera p. 11 Il contesto culturale e politico del Libro d¿ ore Visconti Evelyn Welch Tipologie di strumenti devozionali nella Lombardia del Trecento p. 51 Il libri d¿ore e Offizziolo Visconti Franxesca Manzari La devozione privata e i suoi strumenti p.53 I libri d¿ore p.55 Diffusione dei libri d¿ore in Lombardia p.58 Libri devozionali in Lombardia tra la fine del XIV e l¿inizio del XV secolo p. 64 L¿Offiziolo Visconti: un progetto d¿eccezione nel panorama lombardo ed europeo p. 154 Osservazioni conclusive: la committenza ufficiale e dinastica di un libro di devozione poco personale p. 195 La miniatura tardogotica in Lombardia e il Libro d¿ore Visconti p. 219 Milvia Bollati Milano e Pavia, il ca. Codice libro della libreria 004324

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 12.

URBANUS BELLUNENSIS (BOLZANI, Urbano VALERIANI, c.1443-1524).

Editore: VENEZIA, ALDO MANUZIO, GENNAIO 1497 (1497)

Usato Rilegato

Quantità: 1

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 14.000,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 42,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: VENEZIA, ALDO MANUZIO, GENNAIO 1497, 1497. ottocentesca in mezzo marocchi. Condizione libro: Buone. Legatura del XIX secolo in mezzo marocchino marrone con angoli e carta decorata; al dorso, autore e titolo in oro a uno scomparto superiore, editore e data a quello inferiore, in oro; fregi a secco agli altri scomparti; tagli blu; sguardie policrome. Al contropiatto anteriore, ex-libris di "Richard Copley Christie"; alla carta di guardia policroma posteriore, ex-libris "John Rylands University Library of Manchester Withdrawn from stock April 1988". Tra la carta di guardia anteriore bianca e la carta con il titolo, foglietto incollato di mezza pagina, manoscritto con annotazioni ottocentesche  sull'autore e sull'opera; al verso della carta con il titolo, timbro "Manchester University". Collazione: 214 carte non numerate, comprese le 2 carte di errata in seconda emissione; a10-b z & A8 -B10 -(C2 );  27 linee; Tipi: 2: 114 greci e romani. Alla carta a4 verso, diagramma a silografia  a piena pagina; nel testo, qualche lettera istoriata a silografia e spazi con lettere-guida.  Alcune annotazioni a penna lungo il testo. Prima rara edizione in incunabolo della prima grammatica latina e della più conosciuta grammatica greca dell'epoca  Aldo Manuzio fondò la sua tipografia  a Venezia nel 1495 con il preciso intento  di pubblicare i classici, in particolare i greci, con i testi in lingua originale.  Per incoraggiare ulteriormente lo studio del greco, Aldus chiese al suo amico Urbanus di comporre una grammatica greca scritta in latino e greco, rendendo così accessibile il linguaggio di Aristotele e Omero ad un pubblico molto più ampio. Cfr. Renouard, "Ce livre est estrêmement rare. Erasme, dans une lettre de 1499, dit que dès-lors il lui fut impossible d'en trouver un seul exemplaire". Esemplare complessivamente in buone condizioni dai buoni margini, leggerissima gora che compare all'angolo inferiore ad alcune carte, più estesa alle ultime pagine; restauro integrativo agli angoli delle ultime 2 carte di errata, senza interessare il testo. " 0. Codice libro della libreria 1427

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 13.

APPIANUS ALEXANDRINUS (fl. II secolo d.C.)-DECEMBRIO, Pier Candido tr. (1399-1477)

Usato Rilegato

Quantità: 1

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 13.500,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 13,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: In 4to grande (cm 28); bella legatura del XVIII secolo in marocchino rosso, piatti con elaborate decorazioni floreali impresse in oro, dorso a sei nervi con fregi e titolo in oro, risguardi in carta marmorizzata, titolo manoscritto sul taglio laterale; cc. (132, di cui la 1 bianca). Carattere romano. 32-33 linee. Alla carta a2 il testo è incorniciato dalla prima bordura ornamentale su fondo nero ad apparire in un testo a stampa (cfr. A.M. Hind, An Introduction to a History of Woodcut, New York, 1963, II, p. 458 e sgg.). Inoltre con sei grandi iniziali xilografiche ornate, sempre su fondo nero. Numerose annotazioni marginali coeve. Piccoli fori tondi di tarlo all'inizio e alla fine del volume, qualche lieve arrossatura, ma bellissima copia di grande freschezza e a pieni margini.EDITIO PRINCEPS della Historia Romana dello storico alessandrino Appiano nella traduzione latina dell'umanista pavese Pier Candido Decembrio. Un secondo volume, contenente il De bellis civilibus Romanorum, fu stampato da Ratdolt nello stesso anno, ma i due volumi si trovano spesso separati. Il De bellis civilibus Romanorum, sempre nella versione del Decembrio, era già  apparso nel 1472 preso i torchi di Vindelino da Spira.La Storia Romana, conclusa intorno al 160 d.C., abbandona l'ordinamento annalistico della materia in favore di un resoconto basato sulle storie locali dei vari popoli e paesi che componevano l'impero, a partire dalla loro sottomissione e incorporazione nell'impero stesso. Dei ventiquattro libri di cui era composta, ne sono rimasti integri solamente dieci (dal VI all'VIII e dal XI al XVII). La storia di Roma dalle origini alla morte dell'imperatore Traiano è quindi narrata attraverso vari capitoli monografici: età  regia, storia italica, storia sannitica, storia celtica, storia siciliana ed isolana, storia iberica, storia annibalica, storia libica, storia macedonica ed illirica, storia ellenica e ionica, storia mitridatica, guerre civili (libri XIII-XVII), storia egizia, conquiste degli imperatori fino a Traiano, storia dacica, storia arabica. La parte più significativa dell'opera e di maggior successo editoriale è quella che descrive le guerre civili.Appiano visse tra Alessandria e Roma durante i regni di Traiano, Adriano e Antonino Pio. Fu avvocato ed ottenne la carica di procuratore nella provincia d'Egitto.Nato a Pavia, figlio del vigevanese Uberto Decembrio che fu uno dei primi umanisti lombardi, P.C. Decembrio seguì le orme paterne, formandosi nelle belle lettere e nelle arti liberali. Nel 1419 fu chiamato da Filippo Maria Visconti alla corte milanese in qualità  di segretario. Dopo la morte di quest'ultimo (1447), Decembrio parteggiò per la Repubblica Ambrosiana, che lo inviò ambasciatore in Francia per chiedere soccorso contro Francesco I Sforza, che stava per sottometterla: egli stesso fu poi incaricato di consegnare al nuovo padrone le chiavi della città . In seguito all'insediamento del nuovo regime, nel 1450 esulò a Roma, dove papa Niccolò V lo nominò segretario apostolico; ruolo che svolse anche sotto il suo successore, Callisto III. Ebbe poi simile incarico dal re di Napoli, Alfonso d'Aragona. Nel 1459, riconciliatosi con il duca Francesco, tornò a Milano. Tra il 1466 e il 1474 fu a Ferrara allo corte di Borso d'Este. Rientrato definitivamente a Milano, una malattia improvvisa pose termine alla sua vita il 12 novembre 1477. Fu tumulato in un fastoso sepolcro nella basilica di Sant'Ambrogio.La straordinaria produzione del Decembrio (gli sono attribuite centoventisette opere) si divide essenzialmente tra le traduzioni e le opere storiche. Tradusse dal greco in latino parte dell'Iliade, la Ciropedia di Senofonte, alcune Vite di Plutarco, le Storie di Appiano, la Repubblica di Platone; dal latino in italiano i Commentari di Giulio Cesare, la Storia di Curzio Rufo, la prima decade di Tito Livio. Scrisse un Compendio di Storia Romana, un riassunto delle Vite di Plutarco, la Peregrina Istoria sulle magistrature romane e, soprattut. Codice libro della libreria 0000000001890

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 14.

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 12.500,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 20,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Rilegato. Condizione libro: in ottime condizioni. ORATIONES DIVERSAE siglato al frontespizio A.M.D.G. Ad maiorem Dei gloriam: frase latina, dal significato letterale: «per la maggior gloria di Dio». La frase si trova per la prima volta nei Dialoghi (1,2) di San Gregorio Magno, anche se già nella Prima lettera ai Corinzi di San Paolo si trova già la frase "Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate qualche altra cosa, fate tutto alla gloria di Dio." 1 Cor. 10,31. Versetto da cui presumibilmente è nata la forma attuale. Questo è anche il motto della Compagnia di Gesù; l'acronimo "A.M.D.G." contrassegnava la maggior parte dei libri editi dalla Compagnia di Gesù a conferma di questo il timbro sull¿angolo destro della pagina del frontespizio MASSILIAE JHS SOC. JES. La raccolta di preghiere è per sua natura da considerarsi in UNICA COPIA. Il manoscritto si presenta in bella legatura coeva in piena pelle marrone lavorata in rilievo ai piatti, splendido lavoro di doratura con ferri finissimi, doratura di titolo ed elaborato motivo geometrico al dorso, ampia doratura alle unghie e con ampia cornice interna sia al piatto superiore che a quello inferiore, sguardie in bella carta ottocentesca, tutti i tagli sono dorati. Il manoscritto si compone di 30 fogli di carta pesante colorata a simulare la pergamena, questo processo di lavorazione fu inventato in Francia intorno al 1850, datazione peraltro confermata dal fatto che su alcuni fogli è visibile la FILIGRANA ¿CANSON FRERES¿. La nobile famiglia Canson discende da Jean Baptiste (1636) figlio di Cesare di Sagnard barone Claude Queyrières e Langon ( Sagnard è una delle 500 più antiche famiglie nobili di Francia dal 1439 ad oggi) , Jean Baptiste Canson diventerà il signore di Glavenas e Canson i qui discendenti fonderanno un fabbrica della carta che durò fino al finire dell¿ultimo quarto dell¿800 e che nel corso della sua vita conobbe vere e proprie innovazioni tecnologiche che durarono per i secoli a venire. Dei 30 fogli del manoscritto abbiamo che : a) Sguardia b) 2 fogli bianchi c) 1 foglio di FRONTESPIZIO illustrato al fronte e al retro. d) 21 fogli illustrati su entrambe le facciate, nello specifico sulle facciate superiori sono manoscritte delle brevi preghiere ¿dedicate¿ ogni preghiera è finemente inserita in ampie ed elaborate cornici illustrate mentre alle facciate di retro sono illustrate da una sorta di ¿cul de lamp¿ quasi a formale riflessione e meditazione sulla preghiera appena recitata. e) 1 foglio dedicato alla preghiera ¿Pro remissione peccato rum¿ che risulta completo al fronte ma incompiuto al retro f) 2 fogli lasciati in bianco g) 1 foglio con il fronte in bianco e al retro illustrato con il ¿cul de lamp¿ h) 1 foglio con al fronte l¿indice (TABLE) riportante l¿elenco delle 22 preghiere ¿Orationes Diversae¿ al retro il foglio è bianco. i) 1 foglio lasciati in bianco j) Sguardia La datazione del manoscritto è da ritenersi oscillante tra il 1846 e il 1878, tale data la si ricava da un lato dal tipo di carta utilizzata e dall¿altro dal fatto che la PREGHIERA numero 20 dedicata al PAPA porta alla pagina di sinistra lo stemma di Papa Pio IX Il Manoscritto ¿ORATIONES DIVERSAE¿ si presenta assolutamente ben conservato, Codice libro della libreria 002224

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 15.

Attorney of the Real Audiencia for the Viceroy of New Spain

Editore: New Spain, Mexico (1794)

Usato Rilegato

Quantità: 1

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 12.188,46
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 17,39
Da: Canada a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: New Spain, Mexico, 1794. Full-Leather. Condizione libro: Fine. Condizione sovraccoperta: None. 4to - over 9¾" - 12" tall. Handsome Folio Manuscript in early calf with gilt written by the Attorney of the Real Audiencia (see Bibliografia Mexicana, 220) and prepared for the Viceroy. Lengthy stipulations of taxes for the freed mestizos, mulattoes, and negroes as well as exemptions for Indians of the repartimientos even when married to Spanish women. These taxes were the root of the perceived injustice that explains why freed men formed the core of the Revolution when it came. EXTREMELY RARE AND IMPORTANT FIRST HAND TEXT OF MEXICAN HISTORY. (see Archivo General de la Nation, "Los Precursores Ideologicos della Guerra de Independencia (1929) pgs 137.139." LAID IN NOTE: Arce Y Echeagary, J. Yinstruction para que los Administradores de Aduanas del Reyno de Nueva Espana hagan la legitima exaccion de los dros. de Alcabalas y Pulques en los casos que por lo regular se ofrecen en las propias Aduanas. Mexico, 1794. ADDITIONAL BACKGROUND: In 1519 the Spaniards conquered Mexico. This led to the formation of a new state called New Spain and later into a new hybrid culture. Several military expeditions were led to extend 'New Spain'. The whole of Central America, West Indies, Philippines, and parts of the current Texas and California were later conquered to become part of New Spain. The Spanish political control over Mexico lasted for three centuries. The entire region was formed into a viceroyalty in 1535. The colony was divided into provinces ruled by governors. These provinces were divided into departments and subdivided into districts. Magistrates controlled the districts and mayors led smaller villages. The parliament court handled all political matters and the Council of Indies controlled the other administrative matters. Off course the supreme authority over the Spanish empire belonged to the king. This system was pretty inefficient as it took several years for directives from the king to be implemented at the lower levels. During the initial administration, grants called Encomiendas were given to colonists, which controlled Indian labor and produce. This led to the misuse of power and atrocities against the Indians increased. The Indians revolted against the Spaniards in 1541 but were easily subdued. The Spanish emperor Charles V, initiated the decline of the Encomienda system in 1542. This decline saw the emmergence of the Roman Catholic Church. The church was successful in carrying out mass conversions. The Spaniards protected the Indians that converted. Missions and monasteries dominated much of the land. The Spaniards thrived by the new found wealth in the colonies. They amassed huge wealth by controlling silver mining, large ranches and estates that grew wheat, sugarcane, and indigo for export. Spanish merchants exported such goods as cotton, silk, and dye that were produced by the Indians. The prosperity of New Spain began to decline in the 17th century. Disease and natural disasters destroyed most of the Indian population. Most others migrated slowly to remote parts. Mines were abandoned and large areas of farmland were destroyed. The economy of New Spain collapsed. In 1810, a catholic priest named Miguel Hidalgo called upon Mexicans to rise up and fight the Spanish. Although father Hidalgo was killed, another priest Jose Morelos continued to lead the fighting. New Spain finally won its independence from Spain in 1810 and came to be called Mexico. 4to - over 9¾" - 12" tall. Spanish Language. Codice libro della libreria 000035b

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 16.

Milvia Bollati/Jean-Laurent Hablot,Marie Jacob e Altri

Editore: Patrimonio Ediciones, Valerncia (2007)

Usato Rilegato Prima edizione

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 12.000,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Patrimonio Ediciones, Valerncia, 2007. Rilegato in Marocchino Rosso. Condizione libro: As New. Condizione sovraccoperta: As New. 1ère Édition. 213 X292 Mm. CaratteristicheUbicazione attuale: © Chantilly, Musée Condé. Ms.65. Secolo XV. 1410-1416 e 1485-1489. Lingua: Latino.Illustrazioni:130 illustrazioni miniate e 102 pagine di testo. È accompagnato da un Cd-Rom con la totalità dei 208 fogli che compongono il codice originale.Volume:La nostra edizione in facsimile contiene 150 pagine e include le sue 130 miniature.Formato:29,2 x 21,3 cm.Prima, vera e unica edizione in facsimile con supporto pergamenata appositamente trattato. Questo esclusivo supporto dall fabbricazione artigianale, il cui prezzo è 10 volte superiore rispetto alla carta di tipo couché, utilizzata da Patrimonio nei volumi di commentari, permette di apprezzare di manera unica dopo nostro procedimento segreto necessario ed esclusivo di invecchiamento medioevale, dei seguenti sensi. Tatto: dal tutto simile; udito: suono caratteristico passando suoi fogli; vista: ondulazione e ruvidezza simile ai fogli del codice originale; olfatto: odore caratteristico. ¿ Immagini 3D. A tutti i suoi ori ¿ lamina, tinta- e a tutti i suoi argenti è stata applicata una patina invecchiante e sottili microlesioni prodotte dal passo dei secoli e rilevate attualmente in tutti i codici medievali miniati. Retino stocastico. ¿ Serie Pergamenata. Prima e unica edizione in facsimile con supporto pergamenata e lamina d'oro con caratteristiche simili a quelle utilizzate dalle case editrice più prestigiose specializzate in facsimili o quasi-originali di manoscritti miniati su carta, pergamenata o pergamena naturale di pelle d'agnello. 744 unici esemplari numerati e autenticati con atto notarile, destinatti esclusivamente ai nuovi sottoscrittori della Collection Bibliothèque duc de Berry composta dalla Bibbia Moralizzata dei Limbourg, delle Grandes Heures del duca di Berry e delle Très Riches Heures del duca di Berry. ¿ L'impiego di supporto e lamina dorata dalle caratteristiche simili a quelle usate da altre case editrici, con una percentuale di oro mai vista prima d'ora, riduce significativamente i suoi costi, con il risultato di un facsimil ad un prezzo migliore. ¿ Il grande successo mondiale della nostra fedele edizione facsimile del BnF Ms. Fr. 166, Bibbia Moralizzata dei Limbourg ¿ unico manoscritto miniato dai fratelli Limbourg, non riprodotto prima per rigorosi motivi di conservazione ¿ ha portato alla pubblicazione facsimile delle Très Riches Heures del duca di Berry ¿ Contrariamente al Ms. Fr. 166, le Très Riches Heures del duca di Berry erano già state riprodotte precedentemente. Da quando nel 1969 il lungimirante e prestigioso editore newyorchese George Braziller e il parigino Draeger Frères, ebbero il privilegio di custodirne il codice presso i propri laboratori e di pubblicarne una magnifica edizione facsimile, varie furono le copie che seguirono. ¿ Nella nostra pubblicazione desideravamo includere qualcosa che ci differenziasse e in questo senso qualcosa di unico, per la prima volta le miniature de Les Très Riches Heures del duca di Berry sono miniate con tutto il loro splendore originale, quello che solo l'oro di lega può conferirgli, proprio come furono concepite. ¿ Nella nostra Serie Oro, esaurita già durante la fase di prepubblicazione, ciò viene accreditato con atto notarile mediante analisi in laboratorio della lamina di oro di 22,25 carati, applicata su tutti ed ognuno dei fogli. Altri punti degni di rilievo presenti nelle nostre serie Oro, Pergamenata e Italia, sono il contrasto, l¿effetto di tridimensionalità delle immagini e la peculiarità dei dettagli e dell¿intensità degli azzurri lapislazzuli, con unrisultato che supera una qualsiasi magnifica edizione facsimile, raggiungendo il superbo effetto finale di un autentico manoscritto originale dipinto e miniato a mano. ¿ Le Très Riches Heures sono state classificate come il re dei manoscritti miniati, un miracolo della storia dell¿arte e rappresentano l¿ultima commissione del duca di Berry, il più celebre mecenate dell¿arte gotica. ¿ Il manoscritt. Codice libro della libreria 006829

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 17.

Editore: Priuli & Verlucca Editori, Ivrea

Usato Rilegato

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 12.000,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Priuli & Verlucca Editori, Ivrea. Cloth. Condizione libro: As New. Condizione sovraccoperta: As New. 210 x 330 Mm. Messale di Giorgio di Challant (secolo XV - Aosta) Due volumi rilegati a mano in mezzo vitello marrone, con impressione a secco e in oro e piatti in legno con legacci, posti in cofanetto con testate in legno e fiancate in vitello marrone con impressioni a secco. Tiratura limitata a 333 esemplari. Formato cm 51x34, pagine 352 (codice) stampate da 8 a 12 colori più ori, pagine 147 (commentario). L'antica Collegiata dei Santi Pietro e Orso in Aosta conserva, tra le opere più importanti dell'arte figurativa tardo medioevale, un'opera di grande valore storico: il Missale magnum festivum Georgii Challandi fatto eseguire, verso la fine del XV secolo, da un discendente della più potente e illustre famiglia feudale della Valle d'Aosta, Giorgio di Challant, priore della Collegiata aostana dal 1468 al 1509 e Governatore del ducato di Aosta. Si tratta di un codice liturgico manoscritto e miniato, di notevoli dimensioni (cm 51x34) e comprendente 176 carte membranacee (e quindi 352 pagine), di cui le prime otto e le ultime diciassette non numerate. Lo specchio di scrittura è di cm 21x33 ed alloggia 28 linee di scrittura su due colonne. Le miniature denotano una sensibilità artistica di altissimo livello: basti pensare alla grande tavola della Crocifissione che precede il Canone, a quelle riproducenti la Concezione della B. V. Maria, la natività, le solennità di S. Orso, di Pasqua, della Pentecoste, del Corpus Domini, di San Giovanni Battista, dei Santi Pietro e Paolo, dell'Assunzione di Maria Vergine al cielo, della Natività della B. V. Maria e di Ognissanti, nelle quali gli elementi decorativi e figurativi, ispirati spesso a motivi tratti dalla natura, esulano dal puro ornato stilistico, per diventare un complemento necessario ed espressivo dell'intero apparato iconografico e testuale. Oltre alle numerose scene raffigurate - veri capolavori di un'arte particolare, lontana dalle grandi scuole italiane dell'epoca - gli ornati marginali, dai colori caldi e vivi, e le grandi iniziali, molte delle quali trattate ad oro zecchino, rivelano nel miniatore un'abilità non comune nel variare la disposizione dei fregi, senza cadere in ripetizioni. L'opera è proposta in edizione in facsimile autentico (in due volumi), con una tiratura di 333 esemplari, rigorosamente numerati. Il primo volume contiene il facsimile, composto di 352 pagine stampate da 8 a 12 colori più ori, su carta avoriata, con i bordi fustellati e le bucature. Il secondo volume contiene gli apparati storico-critici e le presentazioni, in versione trilingue (italiano, francese, inglese). I due volumi, rilegati a mano in mezzo vitello marrone, con impressione a secco e in oro e piatti in legno con legacci, sono posti in un cofanetto con testate in legno e fiancate in vitello marrone con impressioni a secco. Euro 12.000,00.-. Codice libro della libreria 002474

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 18.

Autori Vari

Editore: Moleiro Editor S.A., Barcelona (2003)

ISBN 10: 8488526970 ISBN 13: 9788488526977

Usato Rilegato

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 11.500,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Moleiro Editor S.A., Barcelona, 2003. Cloth. Condizione libro: As New. Condizione sovraccoperta: As New. 400 x 260 mm. Beato di Liébana Codice di Girona ( Monasterio de Tabara -) Catedral,Num.Inv.7 ( 11 ) Formato 400 x 260 mm. Pagine 568,2 colonne,38 linee - datazione X° secolo - Scrittura Visigotica - 114 miniature arrichite con dell'oro - Nel 1078 il canonico cantore Juan lo diede alla Cattedrale di Girona. Il Beato di Girona con la sua varietà iconografica e complessa,era il capolavoro prodotto dallo " Scriptorium " di San Salvador de Tabara.Quello che rende questo manoscritto cosi unico è il numero addizionale d'illustrazioni che contiene comparandolo con i Beati anteriori.Comincia con una Croce e d una Majestas,e insuguito viene una visione del cielo sconosciuta dino a quel momento,e continua con sei miniature degli evangelisti.Contiene anche genealogie che rappresentano un ciclo straordinario della vita e dell'amore di Gesù,un ciclo che non s'incontra in nessun altro codice e che è poco usato nell'arte di quell'epoca sulla penisola iberica.- L'insieme dell'opera : Facsimile e Inventario Euro 11.500,00.-. Codice libro della libreria 001541

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 19.

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 10.959,78
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 17,39
Da: Canada a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: WILLIAM F. CLAY, EDINBURGH, SCOTLAND. Half-Leather. Condizione libro: Good+. Condizione sovraccoperta: None. DAVID DEUCHAR (illustratore). Elephant Folio - over 15" - 23" tall. HERALDIC CREST MANUSCRIPT. Large, thick Folio, late 18th century marbled boards and 1/2 sheep, crack to spine and partial unhinging of front board, age worn but otherwise well-preserved. A handsome and imposing manuscript of 1000s of engraved crests, including numerous crests drawn by hand, arranged by the famed engraver David Deuchar (1743-1808) interestingly organized according to device type (i.e. hands, lions etc.) Carefully compiled and researched manuscript, seemingly intended for publication, with numerous markings accorded to known and unknown heraldic crests and their corresponding family names. Pasted to first blank is a letter dated 1884 from the Edinburgh bookseller William F. Clay explaining how he "secured a unique collection of several thousand heraldic crests and devices, engraved and drawn in ink by the celebrated engraver David Deuchar and his son." He offers the manuscript for 30 shillings (1884). Clearly a working manuscript of the well regarded "Dance of Death" engraver and of great use for research. Elephant Folio - over 15" - 23" tall. English Language. Codice libro della libreria 000024N

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 20.

VIDIUS VIDI (ca.1500-1569)

Editore: LUCETIAE PARISIORUM, EXCUDEBAT PETRUS GALTERIUS, PRIDIE CALENDAS MAIJ 1544 (1544)

Usato Rilegato

Quantità: 1

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 10.500,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 42,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: LUCETIAE PARISIORUM, EXCUDEBAT PETRUS GALTERIUS, PRIDIE CALENDAS MAIJ 1544, 1544. moderna in piena pergamena. Condizione libro: Buone. Legatura moderna in piena pergamena di reimpiego con fregi moderni in oro, titolo su tassello al dorso. [18] cc. nn., 533, [3] c.b., 210 tavole. Prima edizione del più bel libro illustrato di chirurgia del XVI secolo. Guido Guidi era un fiorentino che divenne capo medico del Re François I e primo professore regio al Collegio di Francia nel 1542. Questa è la sua traduzione di una collezione mai pubblicata di testi greci: di Ippocrate sulle ulcere, fistole, ferite del capo, fratture ed attrezzature chirurgiche; di Galeno sui bendaggi e di Oribasio sugli apparecchi per ridurre fratture e slogature. Vidius aggiunse un commento personale ai primi tre trattati di Ippocrate. Questi testi furono riscoperti durante il Rinascimento in un manoscritto bizantino del X secolo di Nicetas. I disegni un tempo attribuiti al Primaticcio sembrano invece opera del Salviati. Le illustrazioni furono imitate da Parè e spesso ricopiate, tanto furono considerate di straordinaria bellezza. Esemplare con significativo alone a quasi tutte le prime 30 carte (alcune più marcate altre meno), senza interessare il testo. Da p.100 in avanti ampio ma lieve alone d'umido lungo il bordo esterno, per circa un terzo di pagine. Foro di tarlo chiuso dalla p.66 alla p.88. 0. Codice libro della libreria 1350

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 21.

aa.vv:-

Editore: Moleiro Editor S.A., Barcelona (2004)

ISBN 10: 8496400093 ISBN 13: 9788496400092

Usato Rilegato Prima edizione

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 9.950,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Moleiro Editor S.A., Barcelona, 2004. Couverture rigide. Condizione libro: As New. Condizione sovraccoperta: As New. 1ère Édition. 480 x 325 mm. Salterio Glossatum Anglo-Catalano Manoscritto Lat.8846 della Bibliothèque Nationale de France - Formato : 356 pagine 480 x 325 mm. Realizzato in due epoche distinte : Canterbury ca.1200 e Catalogna ca.1350. Salterio anglo-catalano,testo in tre colonne con le versioni ebraica,romana e gallicana dei salmi.145 circa miniature arrichite con dell'oro.190 iniziali ornamentate con filigrana oro.La Parte miniata nel XIV secolo è stata attribuita a Ferrer Bassa e la sua Bottega.Unica edizione limitata a 987 esemplari,numerati e certificati,uno ad uno,con atto notarile.Data di Pubblicazione : Novembre 2004 - Euro 9.950,00.-illustrazioni di questo manoscritto furono realizzate in due epoche diverse: - Canterbury, ca. 1200: 184 pagine. Questa prima parte segue il programma iconografico del Salterio di Utrecht. Inizia con quello che Leroquais chiamò "prologo del Salterio": 8 straordinarie miniature a pagina intera. Seguono 52 affascinanti miniature di circa 15 x 32 cm (larghezza di pagina) all¿inizio di ogni salmo. La maggior parte delle pagine ha iniziali decorate. - Catalogna, ca. 1340: a partire dalla pagina 185 si trovano 46 miniature di larghezza di pagina e di altezza di 15/25 cm, incorniciate con colori vivi e divise in due o tre registri a loro volta composti da due o tre scomparti (sono rare quelle composte singolarmente: pagine 328 e 340). Le miniature delle pagine 144, 146, 160, 162, 164 e 172 sono anch¿esse opera di Ferrer Bassa, sebbene abbiano uno stile un poco differente; poterono essere dipinte dall¿artista catalano su uno schizzo lasciato incompiuto dal pittore inglese (considerando la composizione, l¿iconografia secondo il modello del Salterio di Utrecht e i fattori stilistici e tecnici: drappeggi, uso di un blu reale sostenuto che più tardi scompare. le lettere decorate di queste pagine sono tutte del miniatore inglese). A partire dalla pagina 185 ritroviamo una grande libertà iconografica sia nell¿interpretazione tipologica dei salmi che delle profezie del Nuovo Testamento. - Le miniature hanno fondi di colore cremisi con filigrane d¿oro o fondi d¿oro lucido. - 28 iniziali istoriate (di solito con re, personaggi che pregano, Cristo o la Vergine col Bambino) su fondo cremisi e filigrana d¿oro. - 190 lettere ornate su fondo dorato (di solito 2 all¿iniziodi ogni salmo e due più piccole all¿inizio delle preghiere finali) con decorazione vegetale. - Nell¿ illustrazione di questa seconda parte, possiamo apprezzare, in alcune delle pitture, la partecipazione di vari artisti catalani di una stessa bottega. I motivi e i dettagli architettonici, vegetali, i vestiti, e la gamma usata sono molto omogenei. Ciò nonostante, ci sono alcune variazioni stilistiche che lasciano intravedere la partecipazione di vari artisti. - Il manoscritto, incompiuto, passò in Catalogna poco dopo la sua realizzazione. All¿inizio si trova una lunga preghiera in latino copiata da mano catalana (sec. XIV-XV). Quasi sicuramente, Pietro il Cerimonioso fu il committente della parte dipinta da Ferrer Bassa. Più tardi, il codice arricchì il tesoro della biblioteca di Jean de Berry, secondo un inventario di libri e gioielli del duca. È possibile che avesse fatto parte dei 78 manoscritti venduti nel 1511 da Charles Croy alla prima donna bibliofila della storia, Margherita d¿Austria, reggente dei Paesi Bassi. Quando arrivò a Parigi, il manoscritto aveva una rilegatura in velluto verde, cosa che permise di seguirne il percorso nei diversi inventari di Margherita d¿Austria (1516 e 1523). Assieme alla maggior parte dei libri di Margherita d¿Austria, passò alla nipote Maria d¿Ungheria, sorella di Carlo V. Dopo la morte della regina d¿Ungheria, arriva ai fondi generali della biblioteca dei Borgogna, a Bruxelles. Compare nell¿inventario svolto tra il 1615 e il 1617 per gli arciduca Alberto ed Elisabetta. Il manoscritto passò dalla biblioteca di Bruxelles a Parigi nel 1796. La rilegatura di Napoleone I fu realizzata nel 1809. Salterio Glossato «Prima edizione, unica ed i. Codice libro della libreria 001545

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 22.

Prof.Dr.Robert Suckale Prof.Dr.Jeffrey Hamburger Und Dr.Bregitte Gullath,Dr.Karin Schneider

Editore: Faksimile Verlag, Luzern (2003)

Usato Rilegato Prima edizione

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 9.800,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Faksimile Verlag, Luzern, 2003. Cloth. Condizione libro: As New. Condizione sovraccoperta: As New. 1ère Édition. 532 x 372 mm. Das Deutsche Gebetbuch der Markgraefin von Bradenburg - Facsimile e commentario a cura di Robert Suckale e altri.Luzern 2003 Faksimile Verlag Pagine 156 con illustrazioni conformi al manoscritto originale + commentario Euro9. 800. Codice libro della libreria 001131

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 23.

Ana Dominguez Rodriguez e Gregory T.Clark

Editore: Testimonio Compania Editorial, Torrejon De Ardoz ( MADRID ) (2001)

Usato Rilegato Prima edizione

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 9.500,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Testimonio Compania Editorial, Torrejon De Ardoz ( MADRID ), 2001. rilegato con Cofanetto. Condizione libro: As New. Condizione sovraccoperta: Neuf. 1ère Édition. 140 x 270 mm. Libro de Horas de Isabel la Catolica ( Sec.XV )Facsimile del manoscritto di origine parigina del secolo XV conservato alla Biblioteca del palacio Real di Madrid di pagine 730 con 3.487 miniature di cui 72 a piena pagina - col facsimile è unito il commentario della Prof.ssa. Ana Dominguez Rodriguez titolare della Cattedra di Storia dell'Arte dell'Università Complutense di Madrid e uno studio aggiuntivo del Prof.Gregory T.Clark in lingua Spagnola/Tedesca e Inglese ( Encudernacion Mudejar en piel ) - esiste inoltre Encuadernacion en piel col herrajes en oro Questo codice è stato donato dalla Città di Saragoza come regalo di nozze a Isabella. Codice libro della libreria 001525

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 24.

Arduini Franca e Altri ( Per Il Commentario )

Editore: Franco Cosimo Panini, Modena (2005)

ISBN 10: 8882907848 ISBN 13: 9788882907846

Usato Rilegato Prima edizione

Quantità: 1

Da: Luigi De Bei (PREGANZIOL, Italy)

Valutazione libreria: 4 stelle

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 9.500,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 25,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Franco Cosimo Panini, Modena, 2005. Ril.in Velluto Blu conf.orig. Condizione libro: As New. Condizione sovraccoperta: As New. 1ère Édition. 10 X15 Cm. Facsimile. Il Libro d'Ore di Lorenzo de' Medici Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Ms. Ashburnam 1874 Il codice è uno dei cinque "libriccini delli offitii, di donna" (ossia piccoli Libri d'Ore a destinazione femminile) citati nell'inventario redatto nel 1492 alla morte di Lorenzo de' Medici, il quale dovette commissionarli quale dono di nozze per le figlie. Già questa definizione,"di donna", evoca qualcosa di piccolo e insieme prezioso come un gioiello, atto a essere sfogliato dalle dita delicate di una dama rinascimentale. Poco più grande di una moderna cartolina (misura infatti appena 10 x 15 cm), il codice Ashburnam 1874 si impone prima ancora di essere aperto per la sua straordinaria legatura in velluto viola, con borchie e cantonali in argento dorato filigranato, nei quali sono incastonati su ciascun piatto un grande lapislazzuli e quattro quarzi rosa. Tutto in questo codice parla di una origine e di una destinazione di prestigio: dalla legatura alla melodiosa scrittura, sino al raffinatissimo corredo di miniature attribuite a Francesco Rosselli, incisore, miniatore, cartografo e pittore, che insieme a Francesco di Antonio del Chierico fu il massimo esponente della scuola fiorentina. Ognuna delle 233 carte del manoscritto contiene almeno un elemento, un capolettera, un fregio che impreziosisce il testo, incastonato nella pagina secondo i canoni armonici più rigorosi dell'arte libraria. Come ogni edizione in facsimile di Franco Cosimo Panini Editore, anche il Libro d¿Ore Lorenzo de¿ Medici è corredato di un volume di commentario scientifico curato dai principali esperti e studiosi della materia. Il volume, redatto in corso d¿opera e quindi aggiornato sulle ultime risultanze emerse nel corso della campagna fotografica, consente di approfondire in tutti i suoi aspetti le vicende storiche e artistiche del codice, fornendo inoltre un¿esauriente scheda codicologica e un dettagliato ragguaglio sulle pagine del prezioso manoscritto. + Consulta l'indice del Commentario Il Libro d¿Ore di Lorenzo De¿ Medici ¿ Commentario al codice Codice Ms Ashburnham 1874 Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze Commentario al Codice a cura di FRANCA ARDUINI Contributi di CRISTINA ACIDINI LUCHINAT, FRANCA ARDUINI, LAURA REGNICOLI, ADRIANA DI DOMENICO, DORA LISCIA BEMPORAD L¿OPERA Con la dicitura ¿Libro d¿Ore di Lorenzo de¿ Medici¿ si designa un prezioso manoscritto della Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze, un breviario di devozione privata che il Signore della città ¿ uno dei più splendidi mecenati del Rinascimento italiano ¿ volle donare a una delle sue figlie in occasione delle nozze. Miniature a piena pagina in rigogliosi girali dorati, capilettera dai tratti minuziosi impreziositi da oro in lamina e a pennello, pagine costruite con sapienza ineguagliata compongono un¿opera di rara bellezza, un autentico gioiello racchiuso in una legatura altrettanto pregevole in velluto e pietre dure. Questo titolo della collana ¿La Miniatura¿, pubblicato in occasione dell¿edizione in facsimile del Codice, edita dalla Franco Cosimo Panini, illustra il quadro entro cui vide la luce questo autentico capolavoro della miniatura italiana, orgoglio di una potente dinastia e apogeo di un¿arte raffinata che proprio in Italia, nel Quattrocento, celebrò i suoi ultimi fasti. Il volume si propone di introdurre il lettore al contesto storico e artistico nel quale il Libro d¿Ore di Lorenzo de¿ Medici fu concepito e realizzato, illustrando nella prima parte, con una serie di Saggi di vari studiosi specializzati, i seguenti argomenti: La cultura artistica a Firenze nell¿età di Lorenzo (Cristina Acidini Luchinat); I libri dei Medici nella Biblioteca Medicea Laurenziana (Franca Arduini); Cenni sulla storia del Codice Laurenziano (Laura Regnicoli); I miniatori del codice Ashburnam 1874 (Adriana Di Domenico); Antonio Sinibaldi copista di corte (Laura Regnicoli); Il Laurenziano Ashburnam 1874 e alcuni raffronti con i codici monacense 23639 e Waddesdon Manor 16 (Laura Regnicoli); Codice libro della libreria 002601

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 25.

PICO DELLA MIRANDOLA GIANFRANCESCO (PICUS IOANNES FRANCISCUS)

Editore: Johann Knobloch, Mathias Schurerius, Strasburgo (1506)

Usato Rilegato

Quantità: 1

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 9.500,00
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 13,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Johann Knobloch, Mathias Schurerius, Strasburgo, 1506. Full-Leather. Condizione libro: Good. Condizione sovraccoperta: Very Good. in folio (275 mm x 200 mm). (1507 - 1506), 1 ff bb (non coevo), 294 ff nn, 1 ff bb (non coevo). Segnature: [4] A-L6, M8, N-V6, a-c6, d8, e6, f10, g4, h-k6, l8, m-n6, o8, p-s6, t-u8, A-D6, E4, F8 Bianche le carte: 125, 167, 177, 197, 217. Antica (ed inusuale) legatura in piena pelle scamosciata abilmente restaurata. Dorso rifatto con bel titolo manoscritto su tassello in carta. Interno in ottimo stato di conservazione con alcune carte brunite e qualche segno di foxing. Alcuni aloni marginali. Due carte del "De fide et ordine credendi theoremata" sono state curiosamente (ed inavvertitamente) inserite capovolte dal legatore. Rare ed antiche annotazioni, per lo più al retro dei piatti. Importante raccolta delle opere di Gianfrancesco Pico della Mirandola (1469 - 1533), nipote del celebre Giovanni. Nello stesso anno venne stampata a Mantova un'altra edizione con collazione leggermente differente. Oltre all'importante "De rerum prænotione", nel libro sono presenti, come indicato alla prima carta, altre opere (ma in ordine diverso rispetto a quanto riportato al frontespizio): - De fide theoremata; - De morte Christi & propria cogitanda: Libri tres; - De studio divinae & humanae philosophiae: Duo; - De divini amoris imaginatione: Unus; 115 116 - Vita patrui & defensio de uno et ente & alia quaepiam; - Expositio tex. Decreti de con. Dis. Ij. Hilarij; - Epistolarum libri Quattuor; - Iustini tralatio; - Staurostichon de Misterijs Germaniae Heroico carmine. Il "De rerum praenotione" riflette il pensiero di Gianfrancesco Pico sui temi dell'astrologia, della mistica dei numeri e del vaticinio; nella sua analisi l'autore non perde mai di vista la centralità della figura dell'uomo che è visto come la creatura più importante della natura, al quale Dio ha donato il bene della vita. Riportiamo di seguito il titolo di alcuni "libri" in cui è composta: "De praenotione divina", "De naturali praenotione", "De superstitiosa praenotione in universum", "De superstitiosa praenotione contra astrologia divinatricem"; "De superstitiosa praenotione adversus magiam". Cfr.: "Non lasciar vivere la malefica: le streghe nei trattati e nei processi secoli XIV-XVII", Dinora Corsi, Firenze (2008), pag. 84; "Astrology in the Renaissance: The Zodiac of Life", Eugenio Garin, 1983; Rosenthal 999; Adams P 1138; "Spiritual and demonic magic: from Ficino to Campanella", Daniel Pickering Walker, 2003, pag. 147; "History of Magic and Experimental Science", Lynn Thorndike, 2003, parte 9, pagg. 121 e 159. Codice libro della libreria 000236

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 26.

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 9.438,11
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 17,39
Da: Canada a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: Chicago, Illinois IL, 1900. Full-Leather. Condizione libro: Very Fine. 4to - over 9¾" - 12" tall. On offer is an absolutely remarkable handwritten manuscript work of tremendous depth, researched, written and compiled by John C.C. Clarke, A.M, titled "ALPHABETS OF THE WORLD." This book is his original unpublished manuscript and details the alphabets of the world from ancient times; Egyptian hieroglyphics, Egyptian hieratic, Egyptian Demotic, or Enchorial, Egyptian Comparative Tables, Coptic (Egyptian), Ancient Libyan, modern Libyan, Southern Arabic and so on. 479 pp but not all pages are full since Mr. Clarke left space between chapters and spare pages if he overwrote. The work is complete as per the author's handwritten notes. The author has signed the last page stating it is wholly executed and listing the sections of the book for which he claims originality. Scholars and historians of world languages will find this work priceless for its remarkable detail and depth. An added bonus is a wealth of ephemera being newspaper articles about the author and his work. As mentioned the author states "This book, on this date is wholly executed .Sep 21, 1900" as if in preparation for publishing [though it never was]. On the last page Mr. Clark provides a concise biography: he was born in Providence R.I. in 1833. He was a Phi Beta Kappa and got his A.B. and M.A. from the University of Rochester (1859, and 1866). He earned his doctorate in 1894 from Bellevue College of the University of Omaha. He was a professor at the University of Chicago from 1865 to 1867. He was a Professor of Greek, Modern Languages and Hebrew at various colleges - see photo. He was a pastor in Yonkers, NY, also Chicago and Cincinnati. He wrote three books - The Origin and Varieties of the Semitic Alphabet (Chicago, 1884, 20 pages of plates); Man and his Divine Father (Chicago 1900) and Revelation Rediscovered (Chicago 1905). There are many citations throughout this work which provide a valuable bibliography and footnotes. This large leather gilt edged and titled book is in MINT condition as it has been stored in cloth and boxed for nearly 110 years. 4to - over 9¾" - 12" tall. Autograph. Codice libro della libreria 000705

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 27.

UNKNOWN SCRIVENER

Editore: LOMBARDY ITALY (1525)

Usato Rilegato

Quantità: 1

Aggiungere al carrello
Prezzo: EUR 9.438,11
Convertire valuta
Spese di spedizione: EUR 17,39
Da: Canada a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Descrizione libro: LOMBARDY ITALY, 1525. Original Vellum. Condizione libro: Good+. 16mo - over 5¾" - 6¾" tall. On offer is an ancient, very charming and even beautiful, manuscript relic of early civil law and legal procedure, bound in vellum, being the "Corpus Iuris Civilis of Justinian", the Digesta [Digests or Pandects] Books 1 through 38 in condensed form. [All titular headings from 1.1.0 through 38.17.0 with each followed by an abbreviated explanation of the premise. In some instances may also have portions of subsections such as 1.5.6. The text does not contain the elaborations of Ulpianus, Pomponius, Florentinus or their like.] Justinian the Great "Justice is the constant and perpetual wish to render to everyone his due" was the Roman Emperor of Byzantine Constantinople from 527 to 565. He was the last Roman Emperor to speak Latin as his first language. He tried to revive the greatness of the empire by reconquering the lost western half of the classical Roman Empire, achieving only partial success in this, although he did retake the city of Rome. But probably his most enduring legacy was the uniform rewriting of Roman law, the Corpus Iuris Civilis, which is still the basis for much civil law in many modern states and with which this volume is concerned. Dated October 30, 1525, handwritten in one humanist hand, this version appears to be a synopsis of the first 38 books of the Digesta and may have been used as a primer for a law student or as is more likely in this case given the marginalia a reference by a civil authority such as a lawyer or civil magistrate. On the spine is the word "Castaldus". Castaldus [Gastaldo in Italian] was also a term for a Lombardy official in charge of some portion of a demesne (a gastaldia or castaldia) with civil, martial and juridical powers. When Lombardy submitted to a codified Roman law, the term came to be used as a reference for civil magisterial matters. Another possiblility is this was owned by a Restaurus Castaldus, an Italian civil lawyer, d. 1564, and known to be the author of published book: "De imperatore, in Tractatus universi iuris", or this book may possibly be a redaction or some other volume of the same Castaldus by another hand. [This book offers a wonderful research opportunity for the right researcher!] Description: CASTALDUS, 1525, Italy. Cover of limp vellum (148x 119x 20mm) Held by two leather straps through the spine to under the covers. Small section of cover on spine is missing. 124 leaves of linen rag paper, 140 x105mm, the first and last blank. 122 paginated folios; 1-109, CX-CXXII. Collation; i + I (13)[13 a singleton] + II(16) + III(15) [39 a singleton] + IV(15) [51 a singleton] +V(16) + VI(15) [90 a singleton] + VII(16) + i. COMPLETE. 243 pages of text. Dated on recto of f.CXXII October 30, 1525, verso blank. The pages have 15 lines in brown ink written in an elegant Humanist Bookhand with italic traits, a few initials with minor flourishes near the beginning, and marginal notations. Folios 73-79 some ink smear from damp stain, f.74-75 stuck together in center toward spine. Folios 107-CXXII with spill stain over one half of page. In all instances the text is legible. The book is in unusually good condition for it's nearly five hundred years of life, although it naturally shows appropriate signs of age and use and there is some brittleness to the cover. Overall G+. 16mo - over 5¾" - 6¾" tall. Latin. Codice libro della libreria 0001371

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 28.

Descrizione libro: France. Hard Cover. Condizione libro: Good+. Condizione sovraccoperta: None. Atlas Folio - over 23" - 25" tall. FANTASTIC MAPMAKING AND SURVEYING MANUSCRIPT. Massive Folio with approx 68 very delicate and handsome ORIGINAL WATERCOLORS, CIRCA LATE 17th CENTURY. [Description for comparison of similar manuscript on the web by a well known antiquarian dealer for $20,192 - see below.] This is an original antiquarian manuscript. The Manuscript: Fabulous Mapmaking/Surveying Manuscript in Very Large Folio. Approx 68 well executed watercolor illustration of geometrical and mathematical techniques to be helpful in mapmaking and surveying [Undated, script starts late 17th [ca.]century] Opposing text in fine French opposite each watercolor giving detailed explicatory text. An important and beautiful treatise. Seemingly complete, green boards, with corner wear and spine gone, manuscript binding is solid with string ties, and internally VERY GOOD condition. [Similar manuscript on internet for $20192.00 - PREVOST, M. MANUSCRIPT OF A COURSE OF PRACTICAL GEOMETRY Cours de géométrie pratique, suivi par C. F. Frenet. Comprenant 1e. La géométrie élémentaire avec ses applications au toisé, au cubage, géodésie, etc. 2e. La géométrie descriptive avec ses applications à la perspective, à la coupe des pierres etc. (Netherlands, ca. 1820). Oblong large folio. Contemporary half morocco, spine richly gilt. With richly calligraphed title page, signed "Esclozas", and numerous geometrical and perspectival pendrawn figures, plans and designs on 148 plates, versos blank, many drawn in red and black ink, many washed in colours, and all set within black-lined ink borders. 48 lvs. with explanatory text noted down on both sides in brown ink in a small readable hand. Complete course of practical geometry, taught by professor Prevost, and continued by the student C. F. Frenet. The course, which no doubt ranged over some years, consists entirely of pictures, which are very carefully and neatly done, the text explains the drawings only, and is more or less noted down on the spot. The text is written on smaller leaves of paper of different quality with the papermark 'Blacons', while the larger leaves with the pendrawings have the papermark 'D. & C. Blauw', a Dutch firm active in the second half of the 18th century and in the 19th century. So, the drawings were probably roughly made during the lessons, and later carefully worked out at home by the student on a pile of 'good' paper. When at the end of the course the fine plates were bound, the notes were added at the relevant places. A fine calligraphed title preceded the book, and there is a motto at the end: 'Olim meminisse juvabit' (once these memories will cheer you up), taken from Virgil's Aeneas, Book I, line 203. The course itself is divided in two main parts, elementary geometry and descriptive geometry, and subdivided in series of pendrawings as follows:I. a. Elementary geometry, with 170 pendrawings of geometrical figures on 24 plates, and 15 lvs. of text bound in between. It is subdivided in drawings illustrating perpendicular lines, parallels, tangents, segments, triangles, squares, polygones, curves - including a beautiful washed design of the curves of a bridge over blue water -, measures, with a fine watercolour of a tower and a river, related surfaces and transformation of surfaces. b. Land surveying, with 26 pendrawings on 3 plates and 4 lvs. of text bound in between. c. Planes, with 7 pendrawings on 1 plate and 1 leaf of text. d. Solid bodies and their perspective, with VIII and XVI numbered pendrawings on plates umbered I-IV, and with 5 lvs. of text bound in between. II. Descriptive geometry and perspective.a. Tangent planes, with 33 intricate pendrawings on 22 plates, mostly in red and black ink, the plates numbered 1-15 and XV-XXI, and with 8 lvs. of text bound in between. b. Projections in perspective of solid bodies, with 11 large pendrawings, 4 in red and black and one washed in greys, on 10 plates, numbered I, III-XI, and 2 lvs. of text. c. Polygonal bodies, with 10 large pendrawings on 10 plates, numbere. Manuscript. Codice libro della libreria 000436b

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 29.

Descrizione libro: Manuscript, Paris, France, 1829. Leather Spine, Tips. Condizione libro: Very Good+. Condizione sovraccoperta: None. L. St. Hery Liedot (illustratore). Elephant Folio - over 15" - 23" tall. 2 VOLUMES. MAGNIFICENT ARCHITECTURAL AND TECHNICAL MANUSCRIPT, FILLED WITH APPROX 100 FINELY EXECUTED WATERCOLOR MAPS, DRAWINGS, PLANS, MACHINES ETC. VERY LARGE ORIGINAL MANUSCRIPT FROM 1829 and 1830. A Supreme and Stunning example of French Engineering Art and Skill and the foundation skills that were vital to the progress of the Industrial Revolution. Manuscripts of similar technical quality are on the market for $10,000 and up I wish to state for clarity that these are TWO ORIGINAL AND EXTREMELY FINE MANUSCRIPTS DONE IN 1829 and 1830. They are not modern reproductions and they are not printed. They are Unique with no other existing copies [Manuscript] 2 Volumes. Grand Folio. 46 x 21cm. Original Marbled Calf and Gilt Morocco spine and labels. Executed by L. St. Hery Liedot for the Ecole Polytechnique, each dated 1829 and 1830 and each plate individually signed upon complete. FINE CONDITION, internally clean, containing 100 large and finely executed plates of watercolor maps (France), topographical plans, weather chart, fine pen architectural drawings, industrial machines etc. A HIGHLY SKILLED AND IMPORTANT MANUSCRIPT. Background on the Ecole Polytechnique: The French Revolution started in 1789 and the original enthusiasm would be put the test of internal and international turmoil. The fall of the monarchy and the reign of the Terror provoked a number of radical changes in the fabric of the French society. With the constant threat of war the republic was in dire need of scientists and technicians. The Ecole Polytechnique opened in 1794 with an impressive teaching staff recruited from the most famous names in French science at the time: Lagrange, Monge, De Prony to cite but a few. The Ecole Polytechnique was to offer a solid scientific education based on mathematics, physics and chemistry. ADDITIONAL BACKGROUND: These stunning volumes were created under the tenure at Ecole Polytechnique of FRANCOIS ARAGO [1786-1853] French physicist and Professor [1809-30]; director of Paris observatory [from 1830]. Minister of war and marine [1848]; responsible for abolition of slavery in French colonies; opposed election of Louis Napoleon; refused to take oath of allegiance after coup d'etat of 1851. Known for demonstrations of production of magnetism by rotation, contributions to discovery of laws of light polarization; devised experiment by which wave nature of light was demonstrated through its reduced speed through dense media; encouraged Le Verrier to investigate anomalous motion of Uranus. Elephant Folio - over 15" - 23" tall. French. Codice libro della libreria 000441b

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria 30.

Condizioni

Legatura

Ulteriori caratteristiche

Spedizione gratuita

Paese libreria

  • Tutti i Paesi

Valutazione librerie

Risultati (1 - 30) di 1921 1 2 3 4 5