Analgesici: Metadone, Tramadolo, Acido acetilsalicilico, Morfina, Paracetamolo, Nimesulide, Eroina, Fentanyl, Buprenorfina, Ibuprofene

Valutazione media 0
( su 0 valutazioni fornite da Goodreads )
 
9781231773055: Analgesici: Metadone, Tramadolo, Acido acetilsalicilico, Morfina, Paracetamolo, Nimesulide, Eroina, Fentanyl, Buprenorfina, Ibuprofene
From the Publisher:

Fonte: Wikipedia. Pagine: 48. Capitoli: Metadone, Tramadolo, Acido acetilsalicilico, Morfina, Paracetamolo, Nimesulide, Eroina, Fentanyl, Buprenorfina, Ibuprofene, Ossicodone, Loperamide, Ketoprofene, Elettroanalgesia, Codeina, Nocicezione, Farmaci antalgici, Sulindac, Idrocodone, Algologia, Cannabinoidi, Petidina, Sufentanil, Epibatidina, Metamizolo, Antidolorifico oppiaceo, Endorfine, Idromorfone, Acido ajulemico, Rofecoxib, Fenacetina, Lofentanil, Celecoxib, Ziconotide, Bute, Lornoxicam, Fosfato di codeina, Metisergide, Fenazone, Indometacina, Pregabalin, Pizotifene, Diidroergotamina, Idroxizina, Naprossene, Naltrexone, Alka-Seltzer, Fenilbutazone, Pentazocina, Propifenazone, Alkaeffer, Equagesic, Flavoxato. Estratto: Il metadone (noto con diversi nomi tra cui: Polamidon, Eptadone, Dolophine, ecc) è un oppioide sintetico, usato in medicina come analgesico nelle cure palliative e come terapia sostitutiva (disassuefante) della dipendenza da stupefacenti. È stato sintetizzato in Germania nel 1937; pur chimicamente differente dalla morfina o dall'eroina, agisce come questi primariamente sul μ-recettore degli oppioidi (agonista puro) con effetti clinici simili. Il metadone è utilizzato utilmente nel controllo del dolore cronico per la sua lunga durata d'azione ed il basso costo. Inoltre, da molti anni, viene usato nel trattamento della dipendenza da oppiacei, pur essendo noto il suo potenziale rischio di dipendenza e tolleranza farmacologica. Nel 2005 la Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) lo ha incluso nella Lista dei farmaci essenziali; ciò, anche, per la ben documentata efficacia nella terapia delle tossicodipendenze. Nel 1939 vi fu la scoperta della petidina, che venne chiamata (Dolantin), da parte di Otto Eisleb e O Schaumann, dopo decenni di ricerca, di composti di origine vegetale petidino simili. Successivamente Max Bockmühl e Gustav Ehrhart lavorarono su composti con una struttura simile alla petidina (Dolantin) nella speranza di trovare una sostan...

Le informazioni nella sezione "Su questo libro" possono far riferimento a edizioni diverse di questo titolo.

(nessuna copia disponibile)

Cerca:



Inserisci un desiderata

Se non trovi il libro che cerchi su AbeBooks possiamo cercarlo per te automaticamente ad ogni aggiornamento del nostro sito. Se il libro è ancora reperibile da qualche parte, lo troveremo!

Inserisci un desiderata