Aziende aeronautiche italiane: Cantieri Riuniti dell'Adriatico, Caproni, Avio, Officine Meccaniche Reggiane, SIAI-Marchetti, Chiribiri

Valutazione media 0
( su 0 valutazioni fornite da Goodreads )
 
9781231834220: Aziende aeronautiche italiane: Cantieri Riuniti dell'Adriatico, Caproni, Avio, Officine Meccaniche Reggiane, SIAI-Marchetti, Chiribiri
From the Publisher:

Fonte: Wikipedia. Pagine: 37. Capitoli: Cantieri Riuniti dell'Adriatico, Caproni, Avio, Officine Meccaniche Reggiane, SIAI-Marchetti, Chiribiri, Società Italiana Ernesto Breda per Costruzioni Meccaniche, Alenia Aermacchi, Agusta, Alenia Aeronautica, Aer Lualdi, Partenavia, Fratelli Nardi, Piaggio Aero Industries, Costruzioni Meccaniche Aeronautiche, IMAM, Aeronautica Umbra, Aeritalia, SuperJet International, AgustaWestland, Società Italiana Aviazione, Aviamilano, Compagnia Nazionale Aeronautica, Vulcanair, Atitech, OMA SUD, Azionaria Vercellese Industrie Aeronautiche, Eurofighter, CARIM, Società Aeronautica Italiana Ambrosini, Alenia Aeronavali, Fabbrica Aeroplani Ing. O. Pomilio, Air-Dynamic, Anonima Costruzioni Aeronautiche Savoia, Aerfer, Tecnam. Estratto: I Cantieri Riuniti dell'Adriatico furono una società italiana operante nel settore delle costruzioni navali mercantili e militari, dei grossi motori diesel, caldaie e turbine per la propulsione navale e per usi civili, degli aeroplani, di materiale rotabile ferroviario e di prodotti di elettromeccanica. L'incrociatore Cadorna e il transatlantico Conte di Savoia sugli scali a Trieste Trieste sin dalla seconda metà del XIX secolo venne individuata come luogo strategico per la costituzione di officine e cantieri navali in funzione di un porto che nel giro di pochi anni divenne il principale approdo dell'impero austroungarico e l'industriale austriaco Georg Strudthoff vi impiantò la "Fabbrica Macchine Sant'Andrea" per la produzione di macchine a vapore, mentre negli stessi anni venne costituito il "Cantiere San Marco". Nel 1857 lo stesso Strudthoff costituì sull'arenile di Muggia il "Cantiere San Rocco" che, con la "Fabbrica Macchine Sant'Andrea" confluì nello "Stabilimento Tecnico Triestino" che, a sua volta, negli anni '90, rilevò il "Cantiere San Marco", divenendo un soggetto industriale di grande rilevanza. Dal 1907 si aggiunse un nuovo impianto, progettato e finanziato dalla famiglia Cosulich, proprietaria...

Le informazioni nella sezione "Su questo libro" possono far riferimento a edizioni diverse di questo titolo.

(nessuna copia disponibile)

Cerca:



Inserisci un desiderata

Se non trovi il libro che cerchi su AbeBooks possiamo cercarlo per te automaticamente ad ogni aggiornamento del nostro sito. Se il libro è ancora reperibile da qualche parte, lo troveremo!

Inserisci un desiderata