Buchi neri: Spazio-tempo di Schwarzschild, Ponte di Einstein-Rosen, Metrica di Kerr, Buco nero, Micro buco nero, Metrica di Kerr-Newman

Valutazione media 0
( su 0 valutazioni fornite da Goodreads )
 
9781231858547: Buchi neri: Spazio-tempo di Schwarzschild, Ponte di Einstein-Rosen, Metrica di Kerr, Buco nero, Micro buco nero, Metrica di Kerr-Newman
From the Publisher:

Fonte: Wikipedia. Pagine: 46. Capitoli: Spazio-tempo di Schwarzschild, Ponte di Einstein-Rosen, Metrica di Kerr, Buco nero, Micro buco nero, Metrica di Kerr-Newman, Termodinamica dei buchi neri, Buco nero stellare, Radiazione di Hawking, Buco nero di Kerr-Newman, Paradosso dell'informazione del buco nero, Teorema di nessun capello, Buco bianco, Orizzonte degli eventi, Gravità di superficie, Buco nero di massa intermedia, Buco nero supermassiccio, Metrica di Reissner-Nordström, Ergosfera, Buco nero privo di singolarità, Buco nero primordiale, Buco nero rotante, Effetto Unruh, Processo Penrose, Stella di energia oscura, Stella nera, Sfera di fotoni, Limite di Tolman-Oppenheimer-Volkoff, Buco nero AdS, Singolarità nuda, Buco nero di Planck, Buco nero estremo, Spaghettificazione, Buco nero caricato, LMC X-3. Estratto: La soluzione di Schwarzschild per le equazioni di Einstein nel vuoto, descrive lo spazio-tempo attorno ad una massa sferica, non rotante, e priva di carica elettrica. Essa è stata storicamente la prima ad essere trovata, pochi mesi dopo la pubblicazione della teoria della relatività generale. Karl SchwarzschildMatematicamente rappresenta la geometria di uno spazio-tempo statico ed a simmetria sferica. Anzi, come dimostrato dal teorema di Birkhoff, la staticità è una conseguenza della simmetria sferica, e quella di Schwarzschild è la soluzione più generale che soddisfa a queste due richieste. Benché essa sia un'approssimazione (praticamente tutti i corpi celesti ruotano), trova vaste applicazioni. I moti planetari attorno al Sole, ad esempio, che nella teoria della gravitazione newtoniana erano descritti come moti in un campo di forze centrale, per cui erano valide le leggi di Keplero, sono descritti dalla relatività generale come moti di masse di prova (ossia moti geodetici) nello spazio-tempo di Schwarzschild. In particolare, se nella teoria kepleriana le orbite dei pianeti erano ellissi, in quella relativistica sono rosette (per approfondire si veda ...

Le informazioni nella sezione "Su questo libro" possono far riferimento a edizioni diverse di questo titolo.

(nessuna copia disponibile)

Cerca:



Inserisci un desiderata

Se non trovi il libro che cerchi su AbeBooks possiamo cercarlo per te automaticamente ad ogni aggiornamento del nostro sito. Se il libro è ancora reperibile da qualche parte, lo troveremo!

Inserisci un desiderata