Ducato di Sora: Contea di Alvito, Federico da Montefeltro, Cantelmo, Ducato di Alvito, Giacomo Boncompagni, Cesare Baronio

Valutazione media 0
( su 0 valutazioni fornite da Goodreads )
 
9781231981290: Ducato di Sora: Contea di Alvito, Federico da Montefeltro, Cantelmo, Ducato di Alvito, Giacomo Boncompagni, Cesare Baronio
From the Publisher:

Fonte: Wikipedia. Pagine: 25. Capitoli: Contea di Alvito, Federico da Montefeltro, Cantelmo, Ducato di Alvito, Giacomo Boncompagni, Cesare Baronio, Francesco Maria I Della Rovere, Francesco Maria II Della Rovere, Real Collegio Tuziano, Giovanni Della Rovere, Colfelice, Villa Sora, Castello di Isoletta, Giulio Polerio, Guglielmo di Croy, Castello Boncompagni - Viscogliosi, Costanza Sforza, Torre di Campolato, Elenco dei Conti e dei Duchi di Sora, Domenico Colessa, Tomacelli, Giovanna d'Aragona, Anitrella. Estratto: La contea di Alvito fu un feudo del Regno di Napoli, nel giustizierato di Terra di Lavoro, che interess˛, dalla fine del XIV secolo all'inizio del XVI secolo, il territorio di alcuni comuni della Valle di Comino, area periferica dell'attuale provincia di Frosinone (Alvito, Sandonato, Settefrati, Picinisco, Atina, Belmonte, Vicalvi, Posta e Campoli). La contea di Alvito fu costituita originariamente dal feudo delle proprietÓ terriere del castello Cantelmo (o "di Alvito"), presente nell'omonima frazione, posta sulla sommitÓ del monte Morrone, e fu poi amministrata dalle famiglie d'Aquino e Cantelmo che favorirono una notevole espansione territoriale. Il titolo comitale sarebbe stato concesso dai sovrani Durazzeschi di Napoli, tra la fine del XIV secolo e l'inizio del XV, ai D'Aquino, e pass˛ presto a Giacomo Cantelmo, grazie alla dote della moglie Elisabetta d'Aquino, che spos˛ pi¨ tardi del 1386. La prima attestazione certa Ŕ tuttavia del 1404: solo nel XV secolo Giacomo Cantelmo viene indicato esplicitamente in un documento come conte di Alvito e di Popoli. Dal 1606, sotto il dominio della famiglia Gallio, si trasform˛, con lievi modificazioni territoriali, in ducato. La valle di Comino vista dalla strada per Canneto. ╚ possibile da qui scorgere tutto il territorio che storicamente fu possedimento dei Cantelmo e grossomodo incluso nella Contea di Alvito, i monti di Arpino, Casalattico, Gallinaro e Vicalvi.Con l'arrivo degli angioini nel regno di Napoli...

Le informazioni nella sezione "Su questo libro" possono far riferimento a edizioni diverse di questo titolo.

(nessuna copia disponibile)

Cerca:



Inserisci un desiderata

Se non trovi il libro che cerchi su AbeBooks possiamo cercarlo per te automaticamente ad ogni aggiornamento del nostro sito. Se il libro Ŕ ancora reperibile da qualche parte, lo troveremo!

Inserisci un desiderata