Gerarchia cattolica: Accolito, Governo della Chiesa, Arciprete, Concilio, Grande elemosiniere di Francia, Cattedra, Arcidiacono, Monsignore

Valutazione media 0
( su 0 valutazioni fornite da Goodreads )
 
9781232001836: Gerarchia cattolica: Accolito, Governo della Chiesa, Arciprete, Concilio, Grande elemosiniere di Francia, Cattedra, Arcidiacono, Monsignore
From the Publisher:

Fonte: Wikipedia. Pagine: 32. Capitoli: Accolito, Governo della Chiesa, Arciprete, Concilio, Grande elemosiniere di Francia, Cattedra, Arcidiacono, Monsignore, Sinodo dei vescovi, Conciliarismo, Eccellenza, Archimandrita, Prelatura personale, Ordinariato militare, Rettore, Reverendo, Amministratore apostolico, Capitolo, Prelatura territoriale, Concilio di Toledo, Parroco, Cappellano di Sua Santità, Seminarista, Suddiacono, In partibus infidelium, Eminenza, Lettorato, Don, Croce Lateranense, Primicerio, Incardinazione, Protovescovo, Cimiliarca, Dignitario, Episcopato, Presbiterio, Collegio episcopale, Beatitudine, Vicario parrocchiale, Collaboratore pastorale, Prelato, Curato, Consiglio episcopale, Sacerdote, Dom. Estratto: L'Accolito (dal greco Ἀκόλουθος, akolouthos, corrispondente al latino sequens o comes: seguace, attendente) è un ministro della liturgia in alcune Chiese cristiane: nella Chiesa cattolica, nelle Chiese luterane, nella Chiesa anglicana e in alcune Chiese metodiste. Nella Chiesa cattolica romana il ministero dell'accolitato viene conferito in modo ufficiale e permanente dal vescovo; tuttavia quasi tutte le funzioni dell'accolito vengono svolte da donne e uomini (spesso giovani) che non sono stati istituiti ufficialmente in questo ministero e che normalmente vengono chiamati ministranti. Nella Chiesa latina, prima della stagione di riforme inaugurata dal Concilio Vaticano II, l'accolitato era considerato il quarto e più importante degli Ordini minori, e l'accolito era a tutti gli effetti un chierico. Probabilmente, nella storia della Chiesa, la figura dell'accolito apparve per la prima volta nell'oscuro brano riguardante la vita di papa Vittore I (189-199), erroneamente attribuito da Lucio Ferraris (I, 101) a papa Pio I (140-155), che menzionava dei sequentes, forse con i compiti degli accoliti . In ogni caso, il primo documento autentico ed esistente in cui si fa menzione degli accoliti è una lettera , scritta nel 251, da papa Cornelio a Fabio, ...

Le informazioni nella sezione "Su questo libro" possono far riferimento a edizioni diverse di questo titolo.

(nessuna copia disponibile)

Cerca:



Inserisci un desiderata

Se non trovi il libro che cerchi su AbeBooks possiamo cercarlo per te automaticamente ad ogni aggiornamento del nostro sito. Se il libro è ancora reperibile da qualche parte, lo troveremo!

Inserisci un desiderata