Manoscritti: Teofilo monaco, Manoscritti di San'a, Codici aztechi, Antifonario di Bangor, Storia do Mogor, Mappae clavicula

Valutazione media 0
( su 0 valutazioni fornite da Goodreads )
 
9781232036388: Manoscritti: Teofilo monaco, Manoscritti di San'a, Codici aztechi, Antifonario di Bangor, Storia do Mogor, Mappae clavicula
Vedi tutte le copie di questo ISBN:
 
 
Reseña del editor:

Fonte: Wikipedia. Pagine: 40. Capitoli: Teofilo monaco, Manoscritti di San'a, Codici aztechi, Antifonario di Bangor, Storia do Mogor, Mappae clavicula, My Ladye Nevells Booke, Privilegi anglosassoni, Susanne van Soldt Manuscript, Teofane Continuato, Erbario, The Seafarer, Chartula Iudicati, Pergamena Vindel, Kitab-ı Bahriye, De Administrando Imperio, Elizabeth Roger's Virginal Book, Historia Compostelana, Anne Cromwell's Virginal Book, Eraclio, Filigrana, Libro corale di Eton, Lapidario, Priscilla Bunbury's Virginal Book, Dublin Virginal Manuscript, Cotton Vitellius, Clement Matchett's Virginal Book, De thematibus, Hudud al-Alam, Etymologiae, The Mulliner Book, Codice Chigi, Erbario storico di Saint-Oyen, Codice di Dresda, Codex Cumanicus, Codice Bardera, Il Fisiologo, Codice Grolier, Libro corale Caius, Libro corale Lambeth, The Exeter Book, Codice di Madrid, Codex Speciálník, Carmen medicinale, Manoscritto Pepys, Manoscritto Ritson, Missarum - Liber Tertius, Codice di Parigi, Codice Huygens, Erbario di Ferdinando Bassi, Nodicia de Kesos, Erbario di Giuseppe Monti. Estratto: Teofilo (... - XII secolo) fu forse un monaco tedesco, vissuto probabilmente nel XII secolo nell'area renana. Fu l'autore del trattato De diversis artibus o Diversarum artium Schedula, un ricettario che rappresenta una sorta di enciclopedia del sapere tecnico del medioevo nel campo dell'arte e dell'artigianato, presentato per la prima volta in termini di chiarezza e divulgazione. Di lui si ignorano le vicende biografiche anche se alcuni commentatori pensano possa trattarsi di Roger di Helmarshausen, artigiano orafo benedettino di qualche rilevanza. Nei manoscritti dell'opera che ci sono pervenuti è definito Theophilus presbyter. Alcuni accenni nel testo fanno pensare a un monaco benedettino. Fu poco conosciuto dopo il Rinascimento; solo dopo il 1774, con la prima edizione a stampa da parte del Lessing, si riaccese l'interesse per il trattato da lui composto: il liber de diversis artibus ("l...

Le informazioni nella sezione "Su questo libro" possono far riferimento a edizioni diverse di questo titolo.

(nessuna copia disponibile)

Cerca:



Inserisci un desiderata

Se non trovi il libro che cerchi su AbeBooks possiamo cercarlo per te automaticamente ad ogni aggiornamento del nostro sito. Se il libro è ancora reperibile da qualche parte, lo troveremo!

Inserisci un desiderata