Marc Scialom. Impasse du cinema: Esilio, memoria, utopia / Exil, memoire, utopie

Valutazione media 5
( su 1 valutazioni fornite da Goodreads )
 
9781909088030: Marc Scialom. Impasse du cinema: Esilio, memoria, utopia / Exil, memoire, utopie
Vedi tutte le copie di questo ISBN:
 
 

Il volume restituisce alla storia del cinema la memoria storica e cinematografica cristallizzata nell’avventura, in senso antonioniano, di Marc Scialom. Con Lettre à la prison (1969) ci troviamo di fronte ad un film Nouvelle Vague "ritrovato", girato con una camera prestata da Chris Marker e poi scomparso in un abisso ben preciso, personale e storico. La prefazione di Marco Bertozzi cita come riferimenti Alberto Grifi, Chris Marker e Jean Rouch, filmmaker “spaesati”, incessantemente alla ricerca, attraverso il cinema, di un “contatto” con la realtà. Ebreo di origini italiane, toscane, poi naturalizzato francese, Scialom nasce a Tunisi nel 1934. Dopo le persecuzioni naziste nel '43 in Tunisia, le ripercussioni sugli Italiani, meccanicamente associati al fascismo nel periodo dell’“epurazione”, e la strage di Biserta (1961) – denunciata nel cortometraggio La parole perdue (1969) –, si trasferisce in Francia. La sua vita si intreccia, “mancandola”, con la storia del cinema. Lettre à la prison, realizzato senza un produttore e quasi “clandestinamente”, non è sostenuto dai suoi amici cineasti perché "poco politico". Si tratta di un’opera poetica sulla perdita di identità culturale e personale di un esule arabo in Francia, che in realtà mette profondamente il dito nelle piaghe di colonialismo e razzismo; è girato tra Tunisi, Marsiglia e Parigi. Deluso, Scialom chiude il film in un cassetto. Torna alle sue origini, allo studio della lingua e della letteratura italiane. Traduce la Divina Commedia (Le Livre de Poche, 1996). Dopo il ritrovamento di Lettre à la prison, il restauro e la presentazione nel 2008 al Festival International du Documentaire di Marsiglia, dove ottiene la Mention spéciale du Groupement National des Cinémas de Recherche, Scialom torna al lavoro cinematografico con Nuit sur la mer (2012).

Le informazioni nella sezione "Riassunto" possono far riferimento a edizioni diverse di questo titolo.

L'autore:

Silvia Tarquini dottore di ricerca, lavora in Cineteca Nazionale. Scrive di cinema, video, performance, arti visive. Ha curato i volumi L’inganno più dolce. Il cinema di Alberto Lattuada, Centro Sperimentale di Cinematografia, 2009; La luce come pensiero, Editoria & Spettacolo, 2010; Fabrizio Crisafulli. Un teatro dell’essere, Editoria & Spettacolo, 2010. Autrice di numerosi saggi in volume (tra cui scritti su Wim Wenders, Cesare Zavattini, Valerio Zurlini, Toni Servillo). Ha collaborato con riviste quali «Bianco & Nero», «Arte e critica», «La Furia Umana». È direttrice editoriale Artdigiland.

Le informazioni nella sezione "Su questo libro" possono far riferimento a edizioni diverse di questo titolo.

I migliori risultati di ricerca su AbeBooks

1.

Tarquini, Silvia
Editore: Artdigiland.Com, Ltd. 11/15/2012 (2012)
ISBN 10: 190908803X ISBN 13: 9781909088030
Nuovo Paperback or Softback Quantità: 10
Da
BargainBookStores
(Grand Rapids, MI, U.S.A.)
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro Artdigiland.Com, Ltd. 11/15/2012, 2012. Paperback or Softback. Condizione: New. Marc Scialom. Impasse Du Cinema: Esilio, Memoria, Utopia / Exil, Memoire, Utopie. Book. Codice articolo BBS-9781909088030

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 22,58
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: GRATIS
In U.S.A.
Destinazione, tempi e costi

2.

Tarquini, Silvia
Editore: Artdigiland.Com, Ltd. (2012)
ISBN 10: 190908803X ISBN 13: 9781909088030
Nuovo Quantità: > 20
Print on Demand
Da
Pbshop
(Wood Dale, IL, U.S.A.)
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro Artdigiland.Com, Ltd., 2012. PAP. Condizione: New. New Book. Shipped from US within 10 to 14 business days. THIS BOOK IS PRINTED ON DEMAND. Established seller since 2000. Codice articolo IQ-9781909088030

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 20,41
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: EUR 3,39
In U.S.A.
Destinazione, tempi e costi

3.

Silvia Tarquini
Editore: Artdigiland.Com, Ltd. (2012)
ISBN 10: 190908803X ISBN 13: 9781909088030
Nuovo Paperback Quantità: 10
Print on Demand
Da
Book Depository International
(London, Regno Unito)
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro Artdigiland.Com, Ltd., 2012. Paperback. Condizione: New. Language: Italian . Brand New Book ***** Print on Demand *****. Il volume, seconda prova delle edizioni Artdigiland, restituisce alla storia del cinema la memoria storica e cinematografica cristallizzata nell avventura, in senso antonioniano, del suo autore. Con Lettre a la prison ci troviamo di fronte ad un film Nouvelle Vague ritrovato, girato con una camera prestata da Chris Marker e poi scomparso in un abisso ben preciso, personale e storico. La prefazione di Marco Bertozzi cita come riferimenti Alberto Grifi, Chris Marker e Jean Rouch, filmmaker spaesati, incessantemente alla ricerca, attraverso il cinema, di un contatto con la realta. Marc Scialom, ebreo di origini italiane, toscane, poi naturalizzato francese, nasce a Tunisi nel 1934. Dopo le persecuzioni naziste nel 43 in Tunisia, le ripercussioni sugli Italiani, meccanicamente associati al fascismo nel periodo dell epurazione, e la strage di Biserta (1961) - che Scialom denuncia nel corto La parole perdue (1969) -, si trasferisce in Francia. La sua vita si intreccia, mancandola, con la storia del cinema: a Parigi il lungometraggio Lettre a la prison (1969-70), realizzato senza un produttore e quasi clandestinamente, non e sostenuto dai suoi amici cineasti, tra cui Chris Marker. Si tratta di un opera poetica sulla perdita di identita culturale e personale di un esule arabo in Francia, che mette indirettamente il dito nelle piaghe di colonialismo e razzismo; e girato tra Tunisi, Marsiglia e Parigi. Deluso, Scialom chiude il film in un cassetto. Torna alle sue origini, allo studio della lingua e della letteratura italiane. Traduce la Divina Commedia (Le Livre de Poche, 1996). Dopo il ritrovamento di Lettre a la prison, il restauro e la presentazione nel 2008 al Festival International du Documentaire di Marsiglia, dove ottiene la Mention speciale du Groupement National des Cinemas de Recherche, Scialom torna al lavoro cinematografico con Nuit sur la mer (2012). Le volume, deuxieme essai des Editions Artdigiland, restitue a l histoire du cinema la memoire historique et cinematographique cristallisee dans l aventure, au sens antonionien, de cet auteur. Aucun des quatre films de Scialom n est encore publie en DVD et, avec Lettre a la prison, on est confronte a un film Nouvelle Vague retrouve, tourne avec une camera pretee par Chris Marker, puis englouti dans un abime bien precis, personnel et historique. La preface de Marco Bertozzi cite Alberto Grifi, Chris Marker et Jean Rouch, filmmakers depayses, constamment a la recherche, a travers le cinema, d un contact avec la realite. Marc Scialom, juif d origine italienne, toscane, puis naturalise francais, nait a Tunis en 1934. Apres les persecutions nazies de 1943 en Tunisie, les repercussions sur les Italiens, mecaniquement associes au fascisme pendant la periode de l epuration, et le massacre de Bizerte (1961) - que Scialom denonce dans son court metrage La parole perdue (1969) - il s installe en France. Sa vie s entremele, en la manquant, a l histoire du cinema: a Paris son long metrage Lettre a la prison (1969-70), realise sans producteur et presque clandestinement, n est pas soutenu par ses amis cineastes, parmi lesquels Chris Marker. Il s agit d une oeuvre poetique sur la perte d identite culturelle et personnelle d un exile arabe en France, qui met indirectement l accent sur les plaies du (post-)colonialisme et du racisme; le tournage se deroule a Marseille, Tunis et Paris. Decu, Scialom range son film dans un tiroir. Il revient vers ses origines, se remet a l etude de la langue et de la litterature italiennes. Il traduit la Divine Comedie (Le Livre de Poche, 1996). Apres la redecouverte de Lettre a la prison, la restauration et la presentation de ce film en 2008 au Festival International du Documentaire de Marseille, ou il obtient une Mention speciale du Groupement National des Cinemas de Recherche, Scialom se remet au travail cinematographique avec. Codice articolo APC9781909088030

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 24,93
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: GRATIS
Da: Regno Unito a: U.S.A.
Destinazione, tempi e costi

4.

Silvia Tarquini
Editore: Artdigiland.Com, Ltd. (2012)
ISBN 10: 190908803X ISBN 13: 9781909088030
Nuovo Paperback Quantità: 10
Print on Demand
Da
The Book Depository
(London, Regno Unito)
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro Artdigiland.Com, Ltd., 2012. Paperback. Condizione: New. Language: Italian . Brand New Book ***** Print on Demand *****.Il volume, seconda prova delle edizioni Artdigiland, restituisce alla storia del cinema la memoria storica e cinematografica cristallizzata nell avventura, in senso antonioniano, del suo autore. Con Lettre a la prison ci troviamo di fronte ad un film Nouvelle Vague ritrovato, girato con una camera prestata da Chris Marker e poi scomparso in un abisso ben preciso, personale e storico. La prefazione di Marco Bertozzi cita come riferimenti Alberto Grifi, Chris Marker e Jean Rouch, filmmaker spaesati, incessantemente alla ricerca, attraverso il cinema, di un contatto con la realta. Marc Scialom, ebreo di origini italiane, toscane, poi naturalizzato francese, nasce a Tunisi nel 1934. Dopo le persecuzioni naziste nel 43 in Tunisia, le ripercussioni sugli Italiani, meccanicamente associati al fascismo nel periodo dell epurazione, e la strage di Biserta (1961) - che Scialom denuncia nel corto La parole perdue (1969) -, si trasferisce in Francia. La sua vita si intreccia, mancandola, con la storia del cinema: a Parigi il lungometraggio Lettre a la prison (1969-70), realizzato senza un produttore e quasi clandestinamente, non e sostenuto dai suoi amici cineasti, tra cui Chris Marker. Si tratta di un opera poetica sulla perdita di identita culturale e personale di un esule arabo in Francia, che mette indirettamente il dito nelle piaghe di colonialismo e razzismo; e girato tra Tunisi, Marsiglia e Parigi. Deluso, Scialom chiude il film in un cassetto. Torna alle sue origini, allo studio della lingua e della letteratura italiane. Traduce la Divina Commedia (Le Livre de Poche, 1996). Dopo il ritrovamento di Lettre a la prison, il restauro e la presentazione nel 2008 al Festival International du Documentaire di Marsiglia, dove ottiene la Mention speciale du Groupement National des Cinemas de Recherche, Scialom torna al lavoro cinematografico con Nuit sur la mer (2012). Le volume, deuxieme essai des Editions Artdigiland, restitue a l histoire du cinema la memoire historique et cinematographique cristallisee dans l aventure, au sens antonionien, de cet auteur. Aucun des quatre films de Scialom n est encore publie en DVD et, avec Lettre a la prison, on est confronte a un film Nouvelle Vague retrouve, tourne avec une camera pretee par Chris Marker, puis englouti dans un abime bien precis, personnel et historique. La preface de Marco Bertozzi cite Alberto Grifi, Chris Marker et Jean Rouch, filmmakers depayses, constamment a la recherche, a travers le cinema, d un contact avec la realite. Marc Scialom, juif d origine italienne, toscane, puis naturalise francais, nait a Tunis en 1934. Apres les persecutions nazies de 1943 en Tunisie, les repercussions sur les Italiens, mecaniquement associes au fascisme pendant la periode de l epuration, et le massacre de Bizerte (1961) - que Scialom denonce dans son court metrage La parole perdue (1969) - il s installe en France. Sa vie s entremele, en la manquant, a l histoire du cinema: a Paris son long metrage Lettre a la prison (1969-70), realise sans producteur et presque clandestinement, n est pas soutenu par ses amis cineastes, parmi lesquels Chris Marker. Il s agit d une oeuvre poetique sur la perte d identite culturelle et personnelle d un exile arabe en France, qui met indirectement l accent sur les plaies du (post-)colonialisme et du racisme; le tournage se deroule a Marseille, Tunis et Paris. Decu, Scialom range son film dans un tiroir. Il revient vers ses origines, se remet a l etude de la langue et de la litterature italiennes. Il traduit la Divine Comedie (Le Livre de Poche, 1996). Apres la redecouverte de Lettre a la prison, la restauration et la presentation de ce film en 2008 au Festival International du Documentaire de Marseille, ou il obtient une Mention speciale du Groupement National des Cinemas de Recherche, Scialom se remet au travail cinematographique avec. Codice articolo APC9781909088030

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 25,00
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: GRATIS
Da: Regno Unito a: U.S.A.
Destinazione, tempi e costi

5.

Silvia Tarquini
Editore: Artdigiland.com
ISBN 10: 190908803X ISBN 13: 9781909088030
Nuovo Paperback Quantità: > 20
Da
BuySomeBooks
(Las Vegas, NV, U.S.A.)
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro Artdigiland.com. Paperback. Condizione: New. 400 pages. Dimensions: 8.3in. x 5.4in. x 1.2in.Il volume, seconda prova delle edizioni Artdigiland, restituisce alla storia del cinema la memoria storica e cinematografica cristallizzata nellavventura, in senso antonioniano, del suo autore. Con Lettre la prison ci troviamo di fronte ad un film Nouvelle Vague ritrovato, girato con una camera prestata da Chris Marker e poi scomparso in un abisso ben preciso, personale e storico. La prefazione di Marco Bertozzi cita come riferimenti Alberto Grifi, Chris Marker e Jean Rouch, filmmaker spaesati, incessantemente alla ricerca, attraverso il cinema, di un contatto con la realt. Marc Scialom, ebreo di origini italiane, toscane, poi naturalizzato francese, nasce a Tunisi nel 1934. Dopo le persecuzioni naziste nel 43 in Tunisia, le ripercussioni sugli Italiani, meccanicamente associati al fascismo nel periodo dellepurazione, e la strage di Biserta (1961) che Scialom denuncia nel corto La parole perdue (1969) , si trasferisce in Francia. La sua vita si intreccia, mancandola, con la storia del cinema: a Parigi il lungometraggio Lettre la prison (1969-70), realizzato senza un produttore e quasi clandestinamente, non sostenuto dai suoi amici cineasti, tra cui Chris Marker. Si tratta di unopera poetica sulla perdita di identit culturale e personale di un esule arabo in Francia, che mette indirettamente il dito nelle piaghe di colonialismo e razzismo; girato tra Tunisi, Marsiglia e Parigi. Deluso, Scialom chiude il film in un cassetto. Torna alle sue origini, allo studio della lingua e della letteratura italiane. Traduce la Divina Commedia (Le Livre de Poche, 1996). Dopo il ritrovamento di Lettre la prison, il restauro e la presentazione nel 2008 al Festival International du Documentaire di Marsiglia, dove ottiene la Mention spciale du Groupement National des Cinmas de Recherche, Scialom torna al lavoro cinematografico con Nuit sur la mer (2012). Le volume, deuxime essai des Editions Artdigiland, restitue lhistoire du cinma la mmoire historique et cinmatographique cristallise dans laventure, au sens antonionien, de cet auteur. Aucun des quatre films de Scialom nest encore publi en DVD et, avec Lettre la prison, on est confront un film Nouvelle Vague retrouv, tourn avec une camra prte par Chris Marker, puis englouti dans un abme bien prcis, personnel et historique. La prface de Marco Bertozzi cite Alberto Grifi, Chris Marker et Jean Rouch, filmmakers dpayss, constamment la recherche, travers le cinma, dun contact avec la ralit. Marc Scialom, juif dorigine italienne, toscane, puis naturalis franais, nat Tunis en 1934. Aprs les perscutions nazies de 1943 en Tunisie, les rpercussions sur les Italiens, mcaniquement associs au fascisme pendant la priode de lpuration, et le massacre de Bizerte (1961) que Scialom dnonce dans son court mtrage La parole perdue (1969) il sinstalle en France. Sa vie sentremle, en la manquant, lhistoire du cinma: Paris son long mtrage Lettre la prison (1969-70), ralis sans producteur et presque clandestinement, nest pas soutenu par ses amis cinastes, parmi lesquels Chris Marker. Il sagit dune oeuvre potique sur la perte didentit culturelle et personnelle dun exil arabe en France, qui met indirectement laccent sur les plaies du (post-)colonialisme et du racisme; le tournage se droule Marseille, Tunis et Paris. Du, Scialom range son film dans un tiroir. Il revient vers ses origines, se remet ltude de la langue et de la littrature italiennes. Il traduit la Divine Comdie (Le Livre de Poche, 1996). Aprs la redcouverte de Lettre la prison, la restauration et la presentation de ce film en 2008 au Festival International du Documentaire de Marseille, o il obtient une Mention spciale du Groupement National des Cinmas de Recherche, Scialom se remet au travail cinmatographique avec Nuit sur la mer (2012). This item ships from multiple locations. Your book may arrive from Roseburg,OR, La Vergne,TN. Paperback. Codice articolo 9781909088030

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 25,38
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: GRATIS
In U.S.A.
Destinazione, tempi e costi

6.

Tarquini, Silvia
ISBN 10: 190908803X ISBN 13: 9781909088030
Nuovo Quantità: > 20
Print on Demand
Da
Books2Anywhere
(Fairford, GLOS, Regno Unito)
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro 2012. PAP. Condizione: New. New Book. Delivered from our UK warehouse in 3 to 5 business days. THIS BOOK IS PRINTED ON DEMAND. Established seller since 2000. Codice articolo IQ-9781909088030

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 18,43
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: EUR 10,04
Da: Regno Unito a: U.S.A.
Destinazione, tempi e costi

7.

Tarquini, Silvia; Lazic, Mila
Editore: Artdigiland.com
ISBN 10: 190908803X ISBN 13: 9781909088030
Nuovo PAPERBACK Quantità: > 20
Da
Russell Books
(Victoria, BC, Canada)
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro Artdigiland.com. PAPERBACK. Condizione: New. 190908803X Special order direct from the distributor. Codice articolo ING9781909088030

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 24,65
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: EUR 5,96
Da: Canada a: U.S.A.
Destinazione, tempi e costi

8.

Silvia Tarquini; Mila Lazic
Editore: Artdigiland.com (2012)
ISBN 10: 190908803X ISBN 13: 9781909088030
Nuovo Brossura Quantità: 1
Da
Irish Booksellers
(Portland, ME, U.S.A.)
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro Artdigiland.com, 2012. Condizione: New. book. Codice articolo M190908803X

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 34,95
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: EUR 2,78
In U.S.A.
Destinazione, tempi e costi

9.

Silvia Tarquini
Editore: Artdigiland.com (2012)
ISBN 10: 190908803X ISBN 13: 9781909088030
Nuovo Paperback Quantità: 1
Da
Books Express
(Portsmouth, NH, U.S.A.)
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro Artdigiland.com, 2012. Paperback. Condizione: New. Ships with Tracking Number! INTERNATIONAL WORLDWIDE Shipping available. Buy with confidence, excellent customer service!. Codice articolo 190908803Xn

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 99,68
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: GRATIS
In U.S.A.
Destinazione, tempi e costi