Cesare Lombroso. Gli scienziati e la nuova Italia

 
9788815150080: Cesare Lombroso. Gli scienziati e la nuova Italia
Vedi tutte le copie di questo ISBN:
 
 

"Grande" e "fantastico" Lombroso, scriveva Freud, e in effetti gli scritti di questo scienziato ottocentesco, famoso e controverso, sono oggetto di una rinnovata attenzione anche da parte dei non addetti ai lavori e paiono destinati a essere indagati e reinterpretati ancora a lungo. Egli attraversò, influenzandola, la cultura del suo tempo, non solo in Italia. Le sue idee sulla criminalità e il sistema penale, e più in generale il suo approccio innovativo e dissacrante, ma non scevro di pregiudizi e luoghi comuni, ad alcune delle grandi questioni del mondo contemporaneo, ebbero una circolazione internazionale, suscitarono dibatti, ispirarono un'ampia gamma di autori in campi diversi. Talvolta le sue teorie vennero fraintese e manipolate, talvolta furono messe in pratica. Questo volume offre le voci di studiosi di diversi paesi e di differenti discipline che nei loro percorsi di ricerca si sono occupati dell'opera lombrosiana, componendole ad unità anche attraverso il confronto con le idee e le esperienze di altri scienziati vissuti in un'epoca, quella del Positivismo, in cui la scienza avanzò la pretesa di riorganizzare la società attraverso una visione laica e materialistica della vita.

Le informazioni nella sezione "Riassunto" possono far riferimento a edizioni diverse di questo titolo.

Compra nuovo Guarda l'articolo

Spese di spedizione: EUR 21,00
Da: Italia a: U.S.A.

Destinazione, tempi e costi

Aggiungere al carrello

I migliori risultati di ricerca su AbeBooks

1.

Editore: Il Mulino (2011)
ISBN 10: 8815150080 ISBN 13: 9788815150080
Nuovo Brossura Quantità: 1
Da
Libro Co. Italia Srl
(San Casciano Val di Pesa, FI, Italia)
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro Il Mulino, 2011. Condizione: new. A cura di S. Montaldo. Bologna, 2011; br., pp. 294, cm 13,5x21,5. (Percorsi). Per molte ragioni Cesare Lombroso (1835-1909) è figura che a tutt'oggi cattura l'interesse. La sua affascinata e affascinante curiosità nell'esplorazione di una dimensione umana - il crimine, la criminalità, il criminale - che attrae o respinge ma non lascia indifferenti. Il ruolo di pioniere della criminologia: "L'uomo delinquente", apparso nel 1876, fu un vero e proprio libro spartiacque, che attirò l'attenzione di tutta Europa. L'appassionato metodo sperimentale della sua ricerca. E, ancora, un recente riemergere - negli ultimi vent'anni dell'interesse per le indagini biologiche sulla criminalità e la devianza, a danno delle spiegazioni sociologiche o psicanalitiche dominanti nel periodo precedente. Questo volume offre, componendole ad unità, le voci di studiosi di diversi paesi e di differenti discipline su un ricercatore che divenne un simbolo ancora in vita; e che - aprendosi alla dimensione pubblica - fu il rappresentante più noto dell'impegno civile degli scienziati italiani nell'età del Positivismo, aspetto che il libro pure indaga, anche con aperture comparatistiche. Un autore che ha aperto una strada di ricerca e i cui scritti - per la modernità delle questioni da lui prese in esame - sono destinati a essere letti, riletti e reinterpretati ancora a lungo. Codice articolo 2224239

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 20,40
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: EUR 21,00
Da: Italia a: U.S.A.
Destinazione, tempi e costi