Luca Signorelli. Catalogo della mostra (Perugia, Orvieto, Città di Castello, 21 aprile-26 agosto 2012)

9788836622597: Luca Signorelli. Catalogo della mostra (Perugia, Orvieto, Città di Castello, 21 aprile-26 agosto 2012)

Luca Signorelli (Cortona, circa 1450 - 1523) fu avviato all'arte da Piero della Francesca. Si pose poi in sintonia con gli esiti più aggiornati della pittura fiorentina del secondo Quattrocento. Conobbe Andrea del Verrocchio, ebbe per compagni di avventura Perugino e Bartolomeo della Gatta,- con loro lavorò nella Cappella Sistina,- lasciò a Perugia il suo capolavoro giovanile, la pala di Sant'Onofrio, raggiunse l'apice della fama con gli affreschi della Cappella Nova nel duomo di Orvieto - "impetuoso e tragico" racconto che tanto piacque a Michelangelo -, concluse la sua parabola artistica tra Marche, Toscana meridionale e Alto Tevere Umbro, assistito da una nutrita schiera di collaboratori. Una mostra su Luca Signorelli mancava da più di mezzo secolo. Furono Cortona e Firenze a promuovere, nel 1953, la prima (e unica) esposizione dedicata al pittore in Italia. Le polemiche che accompagnarono quell'evento, divenuto teatro di scontri fra opposti schieramenti della critica, non giovarono alla fama dell'artista. Fu Pietro Scarpellini, con la monografia pubblicata nel 1964, a porre le basi per una rilettura scevra da pregiudizi e condizionamenti ideologici. Da allora in avanti molti studiosi, in prevalenza anglosassoni, hanno contribuito ad approfondire e a rilanciare l'immagine di Signorelli, che torna a occupare una posizione di primo piano nel panorama del Rinascimento italiano.

Le informazioni nella sezione "Riassunto" possono far riferimento a edizioni diverse di questo titolo.

I migliori risultati di ricerca su AbeBooks

1.

AA.VV.
Editore: Silvana Editoriale (2012)
ISBN 10: 8836622593 ISBN 13: 9788836622597
Nuovi Brossura Quantità: 1
Da
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro Silvana Editoriale, 2012. Brossura. Condizione libro: nuovo. Perugia - Orvieto - Città di Castello, aprile - agosto 2012. Luca Signorelli (1445-1450 circa /1523) è stato, insieme a Perugino e Pintoricchio, uno dei grandi protagonisti dell’arte rinascimentale umbra. Questo volume, dal taglio monografico, ne traccia un profilo aggiornato ripercorrendo le tappe della sua luminosa carriera, in concomitanza con una mostra che, dislocata fra Perugia, Orvieto e Città di Castello, si preannuncia come uno degli eventi culturali più importanti del 2012. Nativo di Cortona, piccolo ma fervido centro di confine con la Toscana, Signorelli si trasferì ad Arezzo, dove compì l’apprendistato presso Piero della Francesca. L'esperienza decisiva per la sua maturazione artistica avvenne a Firenze, dove, nella bottega di Andrea del Verrocchio, conobbe Perugino, col quale instaurò uno stretto rapporto di collaborazione. Si susseguono, da questo momento in poi, importanti commissioni in Umbria – a Perugia innanzitutto – e nel territorio dell’alta Valle del Tevere, di cui si offre ampio commento nei numerosi saggi accolti nel volume: una particolare attenzione è dedicata a quello che è considerato il suo capolavoro, ovvero la cappella di San Brizio nel duomo di Santa Maria Assunta a Orvieto. Ai saggi, che ricordano anche la sua attività di ritrattista e di disegnatore, nonché la fortuna critica, segue un atlante iconografico che riproduce elegantemente le opere presentate. Completano il volume le schede descrittive e una serie di apparati bibliografici. Saggi di: Fabio De Chirico, Vittoria Garibaldi, Tom Henry, Francesco Federico Mancini, Cristina Galassi, Fabio Aramini, Mauro Torre, Lucia Conti, Paola Santopadre, Raffaele Caracciolo, Cecilia Martelli, Alessandro Delpriori, Giovanni Luca Delogu, Laura Teza, Federica Zalabra, Claire Van Cleave, Fabio Marcelli, Francesco Scoppola, Laura Andreani, Alessandra Cannistrà, Alberto Satolli (T-CA) Autore/i AA.VV. Editore Silvana Editoriale Luogo Milano Anno 2012 Pagine 360 Misura 23x29 (cm) Illustrazioni 112 ill. b/n e 150 a colori Legatura bross.ill colori con alette - paperback illustrated Conservazione Nuovo - New Lingua Italiano - Italian Text Peso 2100 (gr) ISBN 8836622593 EAN-13 9788836622597. Codice libro della libreria LdS3964

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria

Compra nuovo
EUR 25,50
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: EUR 5,00
In Italia
Destinazione, tempi e costi

2.

De Chirico, Fabio - Henry, Tom - Mancini, Francesco Federico - Garibaldi, Vittoria (a cura di)
Editore: Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (2012)
ISBN 10: 8836622593 ISBN 13: 9788836622597
Nuovi Brossura Quantità: 1
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, 2012. Condizione libro: New. Mm 230x280 Catalogo della mostra di Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria, 21 aprile - 26 agosto 2012. Brossura originale con bandelle, 359 pagine con numerose illustrazioni e tavole in nero e a colori nel testo. Volume in perfette condizioni di nuovo, spedizione in 24 ore dalla conferma dell'ordine. Codice libro della libreria 097386

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria

Compra nuovo
EUR 30,00
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: EUR 5,50
In Italia
Destinazione, tempi e costi

3.

Editore: Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (2012)
ISBN 10: 8836622593 ISBN 13: 9788836622597
Nuovi Quantità: 1
Da
Valutazione libreria
[?]

Descrizione libro Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, 2012. Condizione libro: NEW. Cinisello Balsamo: Silvana Editoriale, 2012 9788836622597 Cataloghi di mostre 2200 359 p. : ill. col. b/n ; 28 cm. Luca Signorelli (Cortona, circa 1450 - 1523) fu avviato all'arte da Piero della Francesca. Si pose poi in sintonia con gli esiti più aggiornati della pittura fiorentina del secondo Quattrocento. Conobbe Andrea del Verrocchio, ebbe per compagni di avventura Perugino e Bartolomeo della Gatta,- con loro lavorò nella Cappella Sistina,- lasciò a Perugia il suo capolavoro giovanile, la pala di Sant'Onofrio, raggiunse l'apice della fama con gli affreschi della Cappella Nova nel duomo di Orvieto - "impetuoso e tragico" racconto che tanto piacque a Michelangelo -, concluse la sua parabola artistica tra Marche, Toscana meridionale e Alto Tevere Umbro, assistito da una nutrita schiera di collaboratori. Una mostra su Luca Signorelli mancava da più di mezzo secolo. Furono Cortona e Firenze a promuovere, nel 1953, la prima (e unica) esposizione dedicata al pittore in Italia. Le polemiche che accompagnarono quell'evento, divenuto teatro di scontri fra opposti schieramenti della critica, non giovarono alla fama dell'artista. Fu Pietro Scarpellini, con la monografia pubblicata nel 1964, a porre le basi per una rilettura scevra da pregiudizi e condizionamenti ideologici. Da allora in avanti molti studiosi, in prevalenza anglosassoni, hanno contribuito ad approfondire e a rilanciare l'immagine di Signorelli, che torna a occupare una posizione di primo piano nel panorama del Rinascimento italiano. De Chirico,Fabio - Garibaldi,Vittoria - Henry,Tom. Codice libro della libreria D0114046021

Maggiori informazioni su questa libreria | Fare una domanda alla libreria

Compra nuovo
EUR 34,00
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: EUR 4,00
In Italia
Destinazione, tempi e costi