AbeBooks Home

A proposito di libri


Il blog di AbeBooks

Ricerca avanzata Catalogo Libri antichi e rari Librerie
Ricerca Avanzata

Una mostra da non perdere: Edgar Allan Poe – Le origini del giallo


A Cesena il prossimo 18 e 19 febbraio torna l’appuntamento con C’era una volta… il Libro, la mostra mercato dedicato al libro antico e al collezionismo cartaceo giunta alla terza edizione.

Il programma che già prevede la presenza di oltre 70 espositori del settore si arricchisce di una mostra collaterale che si preannuncia molto interessante intitolata: Edgar Allan Poe – Le origini del giallo.

Le origini del giallo si perdono nella notte dei tempi. Certo e’ che Edgar Allan Poe, nel 1841, scrive un racconto particolare : “ I delitti della via Morgue” , e diventa a pieno titolo il padre della “detective story”. Per la prima volta appare un ispettore, padre anch’esso degli altrettanti ispettori famosi che lo hanno seguito nella letteratura del genere.

Come ricorda Howard Haycraft (“Murder for pleasure”) , quel racconto e’ “un vademecum virtuale che in poco piu’ di un migliaio di parole ci ha dato il primo detective della storia : Auguste Dupin”.

 

A quel racconto ne seguirono altri due : “The mistery of Marie Roget”, del 1841 e “The purloined letter” del 1854. Questi scritti sono la prima trinità del poliziesco e del giallo deduttivo, che tanto successo ebbero negli anni a venire.

Questa mostra, a cura della libreria Torre di Babele,  vuole essere un omaggio al suo ingegno , anche se circoscritta ai tre racconti citati . Un omaggio bibliografico e di immagini che testimonia come, fin dal loro esordio , questi racconti abbiano continuato nel tempo ad affascinare editori e lettori, anche nel nostro paese, costituendo una pietra miliare della narrativa mondiale.

Saranno in mostra libri italiani (con qualche esemplare francese e inglese) dalle prime edizioni ottocentesche agli anni cinquanta (con l’aggiunta di qualche edizione particolare successiva ) . Circa 80/100 volumi accompagnati da note storiche ed esplicative di riferimento, giornali d’epoca e curiosità.

Gli uomini mi hanno chiamato pazzo; ma nessuno ancora ha potuto stabilire se la pazzia è o non è una suprema forma d’intelligenza” (E. A. Poe)

Maggiori informazioni su: http://www.ceraunavoltantiquariato.it/2015/11/02/libro/

 

Twitter Facebook Email
avatar

Nessun commento finora: vuoi essere tu il primo?

Lascia un commento