AbeBooks Home

A proposito di libri


Il blog di AbeBooks

Ricerca avanzata Catalogo Libri antichi e rari Librerie
Ricerca Avanzata
Tag Archives: libri

Chi è il tuo Book Hero?

book-hero-blog

Secondo la nostra definizione, un Book Hero è “una persona da ammirare per ciò che ha fatto per conservare, diffondere e celebrare i libri e la lettura”. Il concetto di book hero è molto ampio e può includere moltissime persone, ad esempio genitori, amici, librai, professori, volontari o vicini di casa.

Vogliamo dunque celebrare le migliori storie che hanno come protagonisti Book Heroes da tutto il mondo. Potrai conoscere su AbeBooks la storia di due giovani italiani che hanno creato una comunità letteraria tra le montagne del nord Italia, il professore canadese che combatte l’analfabetismo in Ghana, il libraio antiquario che ha salvato un libro antico da una gang di ladri e la ONG che finanzia progetti di sviluppo con i libri usati.

Se sei a conoscenza di una storia straordinaria che riguarda i libri o la lettura, vogliamo saperne di più.
Segnalaci subito il tuo Book Hero e noi racconteremo la storia in tutto il mondo grazie alla nostra sezione dedicata ai Book Heroes di AbeBooks.

Condividi la storia del tuo Book Hero mandandoci una email a ilmiobookhero@abebooks.com, o condividi la tua storia su Facebook, Twitter, or Google + con #ilmiobookhero.

 

Le passioni letterarie di Bruce Springsteen

bruce-springsteenBruce Springsteen, o più semplicemente il Boss, è uno dei cantautori più longevi nel mondo del rock. Non è solo un cantante e musicista, ma anche scrittore e instancabile lettore, nonostante si sia appassionato per davvero alla lettura dopo i 28 anni.

In occasione dell’uscita negli USA del suo libro Outlaw Pete, (graphic novel basata sul personaggio dell’omonima canzone in Working on a dream), il Boss ha parlato sul New York Times dei suoi gusti letterari. Gusti variegati che spaziano da un genere all’altro: si va dai classici della letteratura russa ai romanzi di Flannery O’Connor, da Philip Roth e Jim Thompson, passando per testi di cosmologia e libri di filosofia.

Tra le diverse passioni letterari, Bruce Springsteen rivela che il suo libro di musica preferito è Mystery Train di Greil Marcus e che ha letto e apprezzato molto le pagine di Life, l’autobiografia di Keith Richards.
Altra chicca dell’intervista è la rivelazione che Springsteen scrisse ‘The ghost of Tom Joad’ prima di avere letto Furore, il romanzo di John Steinbeck di cui Tom Joad è protagonista.

E secondo voi quale sarebbe la cena letteraria perfetta per il Boss?
“Philip Roth, Keith Richards, Tolstoj e come invitato supplementare Bob Dylan”. Bene, se c’è posto ci aggiungiamo volentieri anche noi.

Ecco allora alcuni dei libri che hanno infuenzato o appassionato Bruce Springsteen nella sua vita:

–          L’amore ai tempi del colera, Gabriel García Márquez

–          Moby Dick, Herman Melville

–          I fratelli Karamazov, Fedor Dostoievski

–         Pastorale americana, Philip Roth

–          Anna Karenina , Lev Tolstoy

–          Independence day, Richard Ford

–          Foglie d’erba, Walt Whitman

–          Chronicles, Bob Dylan

–          Sonata for Jukebox di Geoffrey O’Brien

–          Il mago di Oz, L. Frank Baum

 

 

Leggi anche: I libri preferiti da David Bowie

 

 

Fonte: music-mix.ew.com; www.nytimes.com/2014/11/02/books/review/bruce-springsteen-by-the-book.html?_r=0

8 libri che parlano di libri

Diciamo la verità: esistono moltissimi libri che parlano di libri. Si tratta per lo più di romanzi, saggi o racconti che trattano l’argomento della lettura e dei libri.
Insomma che si tratti di testi inventati, surreali o testimonianze biografiche, i protagonisti rimangono i libri. Proprio per celebrare questi testi sempre più diffusi e amati dai lettori, vogliamo segnalarvi 8 libri sui libri e magari darvi anche qualche consiglio per le vostre prossime letture!

La tredicesima storia, Diane Setterfield

libri5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Curarsi con i libri, Ella Berthoud & Susan Elderkin

libri2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Guida per bibliofili affamati, Barbara Sghiavetta & M. Gioia Tavoni

libri3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al paese dei libri, Paul Collins

libri1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I custodi del libro, Geraldine Brooks

libri6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

–  L’ombra del vento, Carlos Ruiz Zafón

libri4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se una notte d’inverno un viaggiatore, Italo Calvino

libri7

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La misura della felicità, Gabrielle Zevin

libri8

Sentieri di Pagine: tre settimane di libri e cultura

SDP 2014 - 22 giugno - Mercato
L’edizione 2014 cominciata il 29 Maggio, entra ora nel vivo con gli appuntamenti dell’ultima settimana che si concluderanno il 22 giugno.

Tra i vari eventi nel programma, vogliamo segnalare per tutti i bibliofili e gli amanti dei libri usati, il Primo Mercato Cuorgnatese del Libro e della Carta Stampata che si terrà il 22 giugno dalle 8,00 alle 19,00 presso i Portici di via Arduino. Di fatto sarà una grande  mostra-mercato, orientato al collezionismo ed alla bibliofilia per celebrare questa edizione di Sentieri di Pagine.

Nello stesso giorno avrà inoltre luogo, presso Piazza Morgando, la 2° edizione del concorso artistico: “Un Libro da Marciapiede”, in collaborazione con il gruppo Dynamic District 10082: giovani artisti alle prese con l’interpretazione visiva di libri e miti letterari rappresentati “live” con gesso sull’asfalto. Attesa anche per l’incontro con il giornalista e filosofo Marcello Veneziani, che allo ero 16 presenterà la sua ultima opera: “Anima e Corpo – Viaggio nel cuore della vita”.

 

 

Fonti: www.comune.cuorgne.to.it/ComAppuntamentiDettaglio.asp?Id=44009; www.localport.it/eventi/notizie/notizie_espansa.asp?N=112907

Il Maggio dei Libri 2014: un grande successo!

un-libro-ti-accendeL’iniziativa Il Maggio dei Libri 2014 si è chiusa con risultati positivi sotto tutti i punti di vista ed è stata senza dubbio un grande successo. La campagna di promozione della lettura, arrivata alla quarta edizione, ha coinvolto non solo librerie e biblioteche, ma anche associazioni culturali, scuole, fiere ed esercizi commerciali, come supermercati e saloni di bellezza!

In numeri, questa edizione ha battuto davvero ogni record: basti pensare che si sono svolti ben 3.053 eventi legati a Il Maggio dei Libri su tutto il territorio nazionale. L’iniziativa poi ha potuto contare sull’appoggio di più di 170 radio locali e nazionali nonchè di una folta web community, fatta di più di 7.000 followers su Twitter e 102.000 fan su Facebook.

Romano Montroni, presidente del Centro per il libro e la lettura, tra i promotori de Il Maggio dei Libri ha detto:

«È stato emozionante vedere i libri e i lettori protagonisti per oltre un mese nei luoghi più diversi e in giro per tutta Italia. L’impegno degli organizzatori, il calore del pubblico e l’attenzione dei media ci ricordano ancora una volta quanto profonda sia la richiesta di cultura nel nostro Paese, soprattutto da parte dei giovani, un’esigenza alla quale bisogna continuare a rispondere sempre meglio».

 

Arriverderci all’anno prossimo!

9 motivi per cui non possiamo fare a meno dei libri

biblio-reading

 

Tutti gli amanti della lettura sanno di cosa stiamo parlando: leggere crea una sorta di dipendenza. Non riusciamo a smettere di comprare libri, leggere romanzi, storie di vite in cui ci vogliamo immergere continuamente.
Ecco dunque una lista di 9 motivi per cui non possiamo davvero fare a meno dei libri e della lettura:

1. La prima cosa che la lettura insegna è come stare da soli. (Jonathan Franzen)

2. Un classico è un libro che ancora prima di essere finito ti dice quello che deve dire. (Italo Calvino)

3. Trovo la televisione molto educativa. Ogni volta anche qualcuno l’accende, vado in un’altra stanza a leggere un libro. (Groucho Marx)

4. Mai fidarsi di qualcuno che non ha un libro con sè. (Lemony Snicket)

5. Non leggete come fanno i bambini per divertirvi,o,come gli ambiziosi per istruirvi. No, leggete per vivere. (Gustave Flaubert)

6. Una stanza senza libri è come un corpo senz’anima. (Marco Tullio Cicerone)

7. Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine. (Virginia Woolf)

8. Leggere , come io l’intendo, vuol dire profondamente pensare. (Vittorio Alfieri)

9. Una notte d’amore è un libro letto in meno. (Honoré de Balzac)

 

 

Fonte: buzzfeed.com/isaacfitzgerald/reading-love

Immagine: http://tinyurl.com/nztl9ss

Ecco i 10 libri simbolo del Natale!

natale1Il Natale si sta avvicinando e già molti non vedono l’ora di entrare nel tipico clima natalizio fatto di pranzi e cene in famiglia, l’immancabile presepe e tanti doni sotto l’albero.

Capita spesso di non sapere cosa regalare a parenti o amici. Il nostro motto è semplice e vale per tutti: a Natale, non c’è scelta migliore che regalare un libro!

Per chi cerca un’idea speciale, oltre alla vetrina natalizia di AbeBooks con moltissime idee regalo e i consigli dei librai, abbiamo pensato di proporre la lista delle 10 letture natalizie, fatta di classici, racconti e fiabe.

 

Ecco dunque 10 libri simbolo del Natale:

 

1-      Le lettere di Babbo Natale – JRR Tolkien

2-     The Night Before ChristmasClement Clarke Moore

3-     Canto di NataleCharles Dicken

4-      Il pianeta degli alberi di Natale – Gianni Rodari

5-      How the Grinch Stole Christmas! – Dr Seuss

6-      La piccola fiammiferaia – Hans Christian Andersen

7-      Vita e avventure di Babbo Natale – L. Frank Baum

8-      Il dono dei Magi – O. Henry

9-      The Christmas Box Richard Paul Evans

10-    Racconti di Natale – Carlo Collodi, Eleonora Mazzoni

 

natale3natale2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: cultura.nanopress.it/articolo/libri-di-natale-da-leggere-venti-capolavori-della-narrativa/10771/

Il libro più costoso del mondo vale 14,2 milioni di dollari!

Finalmentmain-psalme l’attesa è terminata: il libro più costoso del mondo è The Bay Psalm Book, battuto all’asta da Sotheby’s per la cifra record di 14,2 milioni di dollari!

The Bay Psalm Book fu il primo libro stampato negli Stati Uniti d’America, nel 1640. Si tratta di un libro di salmi, un genere di libri diffusisi dal Medioevo in poi, molto raro e dal significato speciale. Esempi di opere famose dello stesso genere sono Canterbury Psalter, St. Albans Psalter e Psalterium Romanum.

La base d’asta inizialmente era di 6 milioni di dollari, ma dopo pochi minuti l’asta si è chiusa, raggiungendo la cifra incredibile di 14.165 milioni di dollari! Poco dopo è stata resa nota l’identità del compratore: si tratta di David Rubenstein, finanziaere miliardario americano e filantropo, che ha condotto la trattiva per telefono dall’Australia.

Molti si chiederanno, come mai un libro di salmi può arrivare a costare così tanto?
Bay-Psalm-Book-for-blog
In primo luogo va detto che The Bay Psalm Book ha un valore storico enorme, specialmente per la storia americana.
Inoltre è un libro piuttosto raro, dato che delle 1700 copie stampate all’epoca, appena 11 sono sopravvissute ed è in condizioni eccezionali se si considera che ha più di 370 anni!

Inizialmente si stimava che il valore dell’opera potesse superare i 15 milioni di dollari, ma in ogni caso bastava superare il prezzo finale di 12 milioni per diventare immediatamente il più caro al mondo tra i libri stampati.
Avrebbe dovuto invece raggiungere i 31 milioni di dollari per essere anche il più costoso documento al mondo, ma era piuttosto difficile superare il Codex Leicester di Leonardo Da Vinci, battuto all’asta per 30,8 milioni nel 1994.

Bookcity Milano 2013: pronti, partenza, via!

bookcity1

La capitale del libro per questo weekend sarà certamente la città di Milano grazie al festival Bookcity Milano, giunto alla seconda edizione, in programma da giovedì 21 a domenica 24 Novembre. L’evento, fortemente voluto dal Comune e da un Comitato Promotore di pregio (Fondazione Rizzoli “Corriere della Sera”, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri, nonoché AIB, AIE, ALI e la Camera di Commercio di Milano) propone Milano come città capace di essere promotrice della lettura e polo culturale in vista dell’Expo 2015. Il centro del festival sarà il Castello Sforzesco, con un laboratorio dedicato al libro e alla lettura, ma in realtà la manifestazione abbraccerà tutta la città con una miriade di eventi. L’organizzazione vuole fare le cose in grande per questa edizione: più di 650 iniziative tra incontri, dibattiti, reading, mostre e proiezioni che coinvolgeranno circa 180 location all’interno della città.

bookcity2L’idea della manifestazione culturale è coinvolgere luoghi della vita pubblica e privata del territorio urbano: dunque sono previsti eventi “tematici” nelle sedi della cultura milanese, eventi “diffusi” sul territorio, come librerie, scuole, biblioteche, ma anche eventi “fuori luogo” che portano la lettura in luoghi inusuali.

Per non perdersi nel mare di eventi ed incontri della Bookcity Milano 2013, vi invitiamo a consultare il programma all’interno del sito ufficiale. Molto utile anche la possibilità di scegliere in base ai temi della rassegna culturale attraverso un comodo indice dei temi. Tra gli ospiti più attesi ci sono Umberto Eco, Dario Fo e Luis Sepulveda, che presenterà in anteprima nazionale il suo nuovo libro.  Altri incontri che si preannunciano molto interessanti sono quelli con Vito Mancuso, Walter Siti, Fabio Volo, Dacia Maraini, Silvia Avallone, Corrado Augias, Sandro Veronesi e Giovanni Soldini.

Voi cosa avete in programma? Quali sono gli eventi di Bookcity Milano che vi interessano di più?

Buon divertimento!       

 

 

Foto: comune.milano.it; inlibreria.inmondadori.it

Fonti: flaneri.com/index.php/flaneri/leggi/al_via_la_seconda_edizione_di_bookcity_milano/

ilgiorno.it/milano/cronaca/2013/11/19/984886-bookcity-programma-appuntamenti-2013.shtml

A 90 anni dalla nascita, ricordiamo Italo Calvino e le sue opere

italo-calvino

Ricorre oggi l’anniversario della nascita di Italo Calvino (15/10/1923 – 19/07/1985), uno dei narratori italiani più importanti del secondo Novecento, nonchè intellettuale di grande impegno politico e civile.
Nella prima fase della sua ricerca artistica, con il romanzo Il sentiero dei nidi di ragno, si colloca all’interno del movimento neorealista, mostrando una capacità rappresentativa della realtà molto lucida e raccontando i temi dell’impegno politico della sua esperienza partigiana, con spontaneità e leggerezza.
Con quest’opera, Calvino, avvia la tecnica dello sdoppiamento dei livelli di lettura: da una parte il livello narrativo, semplice e comprensibile a tutti; dall’altro il livello visibile solo dai fruitori più smaliziati.
Con Il Visconte dimezzato , inizia il periodo “fantastico”; i due livelli di lettura sono quello narrativo e quello allegorico-simbolico , in cui sono presenti numerosi spunti di riflessione. Anche le altre due opere della trilogia (Il barone rampante e Il cavaliere inesistente ) mostrano queste caratteristiche. Di questo periodo sono anche Marcovaldo e La giornata di uno scrutatore.
Negli anni sessanta Calvino porta le sue opere ad una nuova letteratura, intesa ora come gioco combinatorio: il meccanismo che permette di scrivere e lo studio linguistico assumono un ruolo centrale all’interno dell’opera. Uno stile molto vicino alla Neoavanguardia, ma da cui egli si distanzia, utilizzando uno linguaggio più comprensibile. Il primo vero prodotto di questa nuova concezione è sicuramente Il Castello dei destini incrociati , con l’aggiunta successiva di La Taverna dei destini incrociati , in cui il percorso narrativo è affidato alla combinazione delle carte di un mazzo di tarocchi.
Ne Le città invisibili , l’esibizione dei meccanismi combinatori del racconto diventa ancora più espicita, grazie alla struttura segmentata del romanzo.
Il romanzo più metanarrativo di Calvino è sicuramente Se una notte d’inverno un viaggiatore, dove egli mette a nudo i meccanismi della narrazione, portando alla riflessone sulla scrittura e sul rapporto tra il lettore e lo scrittore.
Di certo l’impressione che si ha, analizzando le sue opere e la sua personalità, è di contraddizione: da un lato una grande varietà di atteggiamenti che riflette gli indirizzi culturali tra il 1945 e il 1985; dall’altro una sostanziale unità data da un atteggiamento razionalista-metodologico, dal gusto dell’ironia e dall’interesse per le scienze. Ma la contraddizione è solo apparente, perché in tutte le sue opere questi due aspetti si uniscono e ci lasciano, leggendo, sempre affascinati.

A 90 anni dalla nascita di Italo Calvino, AbeBooks vi propone una serie di libri da collezione, copie rare e prime edizioni delle maggiori opere dello scrittore:

 

calvino3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Marcovaldo, illuistrazioni di Sergio Tofano, 1963

calvino5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

calvino4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

calvino2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le Cosmicomiche, 1965

calvino1