Guida per Collezionare Memorabilia Musicali

di Luca Monopoli

Di solito con il termine Memorabilia si indicano varie tipologie di oggetti e cimeli che ricordano o sono legati a un evento storico, un fatto specifico o più spesso a un personaggio famoso nel mondo dello spettacolo, della musica, dello sport, della moda o dell’arte.

I memorabilia musicali comprendono qualsiasi articolo possa ricordare un cantante o una band, siano essi articoli appartenuti a personaggi noti, come diari manoscritti, strumenti musicali, abbigliamento oppure articoli di altro genere, come merchandising e materiale promozionale.

In generale si possono considerare memorabilia tutti i seguenti articoli connessi ad un cantante o un gruppo musicale: poster, programmi e biglietti di concerti, gadget, spille e adesivi, autografi, fotografie, volantini, spartiti, documenti, cofanetti, dischi, riviste e giornali, libri autografati e in edizione limitata.
E ovviamente molto altro.

Filmato originale in Super 8 girato da Jim Morrison in un cimitero in Corsica, maggio 1971.

 

Perché collezionare memorabilia musicali?

Uno di motivi principali è il fattore che possiamo chiamare romantico/sentimentale: collezionando memorabilia, il fan in qualche modo si avvicina al suo artista preferito. Inoltre possedere un autografo, un disco in edizione limitata o il poster di un concerto a cui abbiamo partecipato, è anche un modo per conservare in forma materiale il ricordo indelebile di un momento piacevole. 

Poster originale del concerto dei Pink Floyd, Oakland Coliseum, 9-10 maggio 1977.

Alcuni, anziché puntare su un singolo artista, preferiscono collezionare cimeli musicali di un periodo specifico (gli anni ’60, gli anni ’80…), a un genere musicale (punk inglese, rock’n’roll…) oppure scelgono un solo tipo di memorabilia (autografi, fotografie, gadget, biglietti di concerti…).

Un’altra ragione che spinge a collezionare oggetti musicali è quella economica. In questo caso l’oggetto in questione diventa un vero e proprio investimento, per tanto la ricerca forsennata in questo caso si concentra su articoli molto rari che possono aumentare il proprio valore nel tempo.
Questo gruppo di persone comprende spesso appassionati musicali che hanno una loro intoccabile collezione personale non in vendita, così come investitori professionisti specializzati nella compravendita di questi articoli.

The Rise of David Bowie: copia piuttosto rara di questa edizione d'arte numerata e autografata.

Un’ultima motivazione che spinge a collezionare memorabilia è quella “pubblicitaria”: infatti, esistono varie istituzioni, musei, ristoranti a tema che collezionano oggetti di culto e cimeli musicali di grande valore per promuovere la propria attività.

Memorabilia musicali su AbeBooks:


Come e dove trovare memorabilia musicali?


Procurarsi una locandina della prima tournée dei Beatles in America o un testo autografato di Jim Morrison, potrebbe non essere semplice, né economico. Se non siete a contatto con la band e non avete le giuste conoscenze, le migliori risorse sono:


Il disco "Let it Be" dei Beatles autografato in copertina da Ringo Starr, 1970.

Come collezionare?


In generale non c’è una regola unica su come iniziare una collezione di memorabilia perché tutto parte dalla passione musicale e dalle emozioni che genera in noi un artista o una band.
Quindi sentitevi liberi, collezionate quello che più vi piace e vi fa sentire bene. In generale però tenete conto di queste cose:

  • Ricordate che la scarsità di un tipo di articolo, spesso ne determina il valore: non aspettatevi memorabilia per tutte le tasche se si tratta di articoli unici o molto rari. Un esempio sono i poster dei concerti negli anni 50-60 che solitamente non venivano ristampati. Qualcuno ha il poster di Woodstock?
  • Attenzione alle ristampe! Cercando nella soffitta di vostro zio potreste trovare un poster in ottime condizioni con scritto limited edition e strane firme/loghi. Con molta probabilità si tratta di una ristampa o di parte di un confetto promozionale pubblicato dalla casa discografica.

  • Materiale grafico originale e inedito; versione alternativa della copertina del disco "Electric Ladyland" di Jimi Hendrix, 1968.


  •  Tra i cimeli musicali più rari ha un posto d’onore tutto ciò che non è stato pubblicato o prodotto in serie. Memorabilia di questo tipo comprendono bozze, disegni, appunti, lettere autografe, demo di registrazioni audio e video, poster non-ufficiali ecc.…

Collezioni cimeli musicali? Di che tipo?