Quando si desidera comprare un libro per una collezione personale, consigliamo sempre di controllare la condizione del libro e della sovraccoperta, se ne possiede una. È sicuramente utile avere familiarità con i termini di base utilizzati dai librai per descrivere le condizioni di un libro.

Termini generici

Nuovo: il libro è nelle stesse condizioni di quando è stato pubblicato.

Come nuovo: indica che il libro è nella stessa condizione di quando è stato pubblicato originariamente, ma potrebbe essere vecchio di alcuni anni poiché non è mai stato catalogato, è andato perso nel magazzino o non è mai stato aperto.

Eccellente: il libro presenta alcuni piccoli segni d’uso nella coperta o nelle pagine, ma senza strappi. I segni che il libro presenta dovrebbero essere segnalati dalla libreria.

Buono stato: descrive lo stato normale di un libro usato. Ogni difetto dovrebbe essere segnalato dalla libreria.

Discreto esemplare: il volume si presenta sciupato e, anche se il testo è completo, è possibile riscontrare l’assenza di una o più pagine iniziali (occhietto, frontespizio, foglio di guardai, indice, ecc.).

Cattivo stato di conservazione: una copia in questo stato è abbastanza consumata. Potrebbe essere sporca, macchiata, rovinata in qualche modo, potrebbe avere delle pagine volanti o avere la coperta rovinata. Se mancano mappe o illustrazioni deve essere segnalato.

 

Altri termini utilizzati insieme alle valutazioni elencate sopra:

Annerito, scurito: oscuramento della doratura di un libro dovuto all'ossidazione.

Bordo stanco: logoramento dei bordi delle copertine rigide del libro.

Cerniera salda: termine usato per indicare un libro che era una volta in una biblioteca pubblica. Questi libri sono di solito identificati con uno o più segni della biblioteca quali timbri, tasche di carte, numeri di catalogazione ecc. Spesso sono segnalati come "scartati" o "ritirati" quando vengono venduti in libreria.

Fioritura: macchia marrone della carta causata da una reazione chimica, in particolare dall'acciaio usato per le incisioni. Generalmente si trova sui libri del XIX secolo.

Fori di tarlo: forature di piccole dimensioni, spesso sulla legatura o sulle pagine di un libro, provocate dai tarli.

Macchia d’umidità: Leggera macchia sulla copertina o sui fogli di un libro, causata da umidità, come un pezzo di cibo o sudore. E' meno grave di una gora, di colore giallastro, che riduce il valore commerciale di un'opera.

Re-indorsato: un libro il cui dorso è stato rifatto usando materiale analogo all'originale.

Re-incassato: Libro, la cui copertina, compromessa o allentata alla cerniera, è stata rimossa e riapplicata più saldamente.

Restaurato alla cerniera: significa che il libro è stato riparato conservando le copertine originali, comprendendo anche il dorso.

Rifilato: libro che presenta i margini dei fogli pareggiati mediante l'uso di una taglierina, allo scopo di eliminare le barbe editoriali.

Sfilacciato: usato per descrivere la mancanza di piccoli frammenti o la presenza di sfilacciamenti sulla sovraccoperta o il bordo di una brossura.

Sbiadito: scolorito dall'esposizione alla luce solare diretta.

Triangolo del prezzo ritagliato: il prezzo collocato nell’angolo della sovraccoperta è stato ritagliato.

 

Visita anche:



Lascia un commento: