L. Annaei Senecae Philosophi Opera OmniaL. Annaei Senecae Philosophi Opera Omnia
Seneca - Pubblicato nel 1649

Vera e propria miniera d'oro per collezionisti e appassionati di libri rari e antichi, AbeBooks.it può vantarsi di alcune rarità tanto antiche quanto costose. In testa alla classifica si trova un’edizione latina della Bibbia tradotta da Antonio Brucioli dalla lingua ebraica a quella toscana, datata 1532. Pur non evitando di confrontarsi con altre edizioni precedenti, per questa versione il traduttore si basò soprattutto sui testi originali, presentando i libri non compresi nel canone ebraico in una sezione a parte, strettamente aderente alla “lettera”. Per questo motivo Brucioli fu in seguito perseguitato come eretico dall'Inquisizione veneziana, che lo costrinse all'abiura e lo condannò al carcere.

Seneca è invece presente in ben due posizioni, con altrettante opere: un’Opera omnia in 3 volumi (precisamente il primo, il secondo e il quarto) e un’edizione del 1554 del De Beneficii: il poeta e drammaturgo cordovese mette in luce come i veri benefici siano tutte quelle azioni prodigate in modo disinteressato e senza l’aspettitva di un tornaconto, impresa di cui solo il vero saggio stoico sembra esserne capace.

Un altro volume di notevole importanza è il Pandectarum seu digestorum iuris civilis. Questa compilazione di frammenti di opere di giuristi romani è stata pubblicata nel 1581 e composta nel 530 dall’imperatore Giustiniano, che in politica interna ed estera si applicò ad attuare un programma di restaurazione imperiale. Il primo passo fu rappresentato dalla riforma amministrativa e fiscale, dalla pubblicazione delle Istituzioni, del Digesto e del Codice, che diedero un ordine alla legislazione e alla giurisprudenza romana.


1. 1532 - La Biblia quale contiene i sacri libri del Vecchio Testamento, tradotti nuovamente da la hebraica verità in lingua toscana di Antonio Brucioli
Brucioli, fiorentino di nascita e cospiratore antimediceo, editore e simpatizzante evangelico, ha tradotto numerose opere dell'antichità classica, completò anche una volgare traduzione delle Sacre Scritture, più volte riprese e ristampate all'estero.

2. 1551 - De la filosofia morale libri dieci sopra li dieci Libri de l'Ethica d'Aristotile di Felice Figliucci
Il Figliucci fu letterato ed erudito di nascita senese (1518-1595) e la presente è una delle due sue opere principali, in cui espone osservazioni sulla morale aristotelica. Questa copia è stata venduta per 2.845,35 €.

3. 1554 - De Benefizii. Tradotto in volgar fiorentino da Messer Benedetto Varchi di Lucius Annaeus Seneca
Dedicatoria del Varchi alla Duchessa di Firenze, Eleonora di Toledo, che aveva commissionato la traduzione dell'opera ("fra tutte l'opere di Seneca. niuna credo io, che se ne trovi ne più cristiana, ne più santa di questa"). Prima edizione del volgarizzazione del De Beneficiis senechiano ad opera del Varchi.

Sue Grafton, The Alphabet Murder SeriesDella Detta, e della Disdetta. Della Vergogna. Dell'Amore de' Platonici, Del Petrarca e Della Gelosia.
Lodovico Zuccolo- Pubblicato nel 1615

4. 1556 - Il libro del cortigiano novamente con diligenza, revisto per M. Lodovico Dolce di Castiglione Baldassarre
Prima edizione della versione di Lodovico Dolce, stampata per la prima volta nel 1528 da Aldo Manuzio, le cui edizioni si sono diffuse per tutto il XVI Secolo. Dolce amava viaggiare insieme all'editore Giolito, senza dubbio in ragione di un comune interesse verso i princìpi della Riforma, attitudine ancora relativamente tollerata nella Venezia dell'epoca.

5. 1558 - Varii sermoni di Santo Agostino, et altri catholici, et antichi dottori, utili alla salute dell'anime. Mossesi insieme, et fatti volgari da Monsig. Galeazzo Vescovo di Sessa di Sant'Agostino
Quest'ottima volgarizzazione include, oltre ai sermoni di Sant'Agostino, le omelie di San Giovanni Crisostomo e San Gregorio, nonché i sermoni di San Basilio, Sant'Ambrogio, San Cipriano e San Leone Papa.

6. 1565 - Historia Di Casa Orsina di Francesco Sansovino
Contiene tredici ritratti incisi su rame esternamente al testo; quest'ultimo è in corsivo.

7. 1570 - La Avarchide di Luigi Alamanni
Poema incompiuto in ottave a imitazione dell'Iliade, che tratta dell'assedio di Bruges, pubblicato a Firenze nella Stamperia di Filippo Giunti e dedicato a Margherita di Savoia.

8. 1581 - Pandectarum seu digestorum iuris civilis di Giustiniano
Per Pandette si intende una raccolta sistematica di responsi e questioni di diritto romano; l'opera, divisa in cinquanta libri, fu compilata per disposizione dell'imperatore Giustiniano, e vi sono raccolti e ordinati sistematicamente passi e frammenti di giuristi romani delle età precedenti.

9. 1615 - Dialoghi di Lodovico Zuccolo. Della Detta, e della Disdetta. Della Vergogna. Dell'Amore de' Platonici, Del Petrarca e Della Gelosia di Lodovico Zuccolo
Lodovico Zuccolo, scrittore italiano di letteratura e filosofia morale, passò la maggior parte della sua esistenza lla corte del Duca di Urbino

10. 1649 - L. Annaei Senecae Philosophi Opera Omnia di Lucius Annaeus Seneca
Quarta edizione delle opere filosofiche di Seneca per le cure di Giusto Lipsio (la prima era apparsa nel 1605); si tratta dell'edizione più rilevante dal punto di vista ecdotico di tutto il Secolo XVII, destinata a fare scuola ancora a lungo nella filologia senechiana.

 


Vedi anche :