Articoli correlati a Giolitti. Un leader controverso

Giolitti. Un leader controverso

Valutazione media 0
( su 0 valutazioni fornite da Goodreads )
 
9788855220989: Giolitti. Un leader controverso
Vedi tutte le copie di questo ISBN:
 
 

I migliori risultati di ricerca su AbeBooks

Foto dell'editore

1.

Salvadori, Massimo L.
Editore: Donzelli (2020)
ISBN 10: 8855220985 ISBN 13: 9788855220989
Nuovo Brossura Quantità: 7
Da
Webster.it
(Limena, PD, Italia)
Valutazione libreria

Descrizione libro Condizione: NEW. Codice articolo 9788855220989

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 29,70
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: EUR 14,99
Da: Italia a: U.S.A.
Destinazione, tempi e costi
Foto dell'editore

2.

Salvadori,Massimo Luigi
Editore: Donzelli editore, Roma (2020)
ISBN 10: 8855220985 ISBN 13: 9788855220989
Nuovo Brossura Quantità: 1
Da
Valutazione libreria

Descrizione libro Condizione: NEW. Roma: Donzelli editore, 2020 9788855220989 Saggi. Storia e scienze sociali 809 224 p. : ill. col. b/n, indice, biografia ; 24 cm. In tutti i tempi è stato comune destino dei grandi leader essere al tempo stesso osannati e violentemente denigrati. Si pensi a Giulio Cesare, Cromwell, Robespierre, Napoleone, Bismarck, Lenin, Stalin, Hit ler; per l Italia, a Cavour, Crispi, Mussolini e De Gasperi. E, nel nostro caso, a Giovanni Giolitti, uno dei maggiori statisti della storia dello Stato unitario. Ripetutamente presidente del Consiglio tra il 1892 e il 1921, egli ha lasciato un orma profonda nel nostro paese. Ebbe la soddisfazione di vedere l Italia conoscere uno sviluppo che è stato definito "una primavera economica". Eppure, la sua figura ha suscitato polemiche accesissime, generando immagini estremamente controverse, tanto da indurre Massimo L. Salvadori a parlare di una delle grandi "polemiche" del Novecento italiano.Giolitti ha diviso i suoi contemporanei e gli storici in correnti opposte: da un lato i suoi intransigenti detrattori, fra i quali spiccano Salvemini, Sturzo, Einaudi, Gramsci, che lo definirono cinico, corruttore, dittatore, un inveterato nemico del Mezzogiorno, il "ministro della mala vita", il "Giovanni Battista del fascismo", i nazionalisti che lo accusarono di essere un "criptosocialista"; dall altro i suoi estimatori come Croce, Salvatorelli, Natale, Ansaldo, che lo considerarono un nuovo Cavour, il "ministro della buona vita, l artefice della prima modernizzazione economica e sociale dell Italia, colui che aveva tentato di imbrigliare il fascismo.Un grande storico si misura con . Codice articolo D0338061639

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 30,00
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: EUR 18,00
Da: Italia a: U.S.A.
Destinazione, tempi e costi
Immagini fornite dal venditore

3.

Massimo L Salvadori
Editore: Donzelli Editore (2020)
ISBN 10: 8855220985 ISBN 13: 9788855220989
Nuovo Brossura Quantità: 1
Da
Libro Co. Italia Srl
(San Casciano Val di Pesa, FI, Italia)
Valutazione libreria

Descrizione libro Condizione: new. Roma, 2020; br., pp. 240. . In tutti i tempi è stato comune destino dei grandi leader essere al tempo stesso osannati e violentemente denigrati. Si pensi a Giulio Cesare, Cromwell, Robespierre, Napoleone, Bismarck, Lenin, Stalin, Hit ler; per l'Italia, a Cavour, Crispi, Mussolini e De Gasperi. E, nel nostro caso, a Giovanni Giolitti, uno dei maggiori statisti della storia dello Stato unitario. Ripetutamente presidente del Consiglio tra il 1892 e il 1921, egli ha lasciato un'orma profonda nel nostro paese. Ebbe la soddisfazione di vedere l'Italia conoscere uno sviluppo che è stato definito «una primavera economica». Eppure, la sua figura ha suscitato polemiche accesissime, generando immagini estremamente controverse, tanto da indurre Massimo L. Salvadori a parlare di una delle grandi «polemiche» del Novecento italiano.Giolitti ha diviso i suoi contemporanei e gli storici in correnti opposte: da un lato i suoi intransigenti detrattori, fra i quali spiccano Salvemini, Sturzo, Einaudi, Gramsci, che lo definirono cinico, corruttore, dittatore, un inveterato nemico del Mezzogiorno, il «ministro della mala vita», il «Giovanni Battista del fascismo», i nazionalisti che lo accusarono di essere un «criptosocialista». Codice articolo 3673302

Informazioni sul venditore | Contattare il venditore

Compra nuovo
EUR 28,50
Convertire valuta

Aggiungere al carrello

Spese di spedizione: EUR 21,00
Da: Italia a: U.S.A.
Destinazione, tempi e costi