Articoli correlati a La chiave, la luce e l'ubriaco. Come si muove una...

La chiave, la luce e l'ubriaco. Come si muove una ricerca scientifica

Valutazione media 4,08
( su 12 valutazioni fornite da Goodreads )
 
9788883231490: La chiave, la luce e l'ubriaco. Come si muove una ricerca scientifica
Vedi tutte le copie di questo ISBN:
 
 
Dalla quarta di copertina:
“Mi viene in mente una vecchia barzelletta. Un ubriaco, di notte, si mette a cercare una chiave sotto un lampione. Arriva un tale che lo aiuta, ma, non trovando nulla, gli chiede se Ŕ proprio sicuro di aver perso lý la chiave. L’ubriaco risponde: No, non sono affatto sicuro, ma Ŕ qui che c’Ŕ luce”. Con questo esempio scherzoso, ma non troppo, Giorgio Parisi ci spiega come si muove la ricerca scientifica di base. “Gli scienziati fanno le cose che riescono a fare. Quando si accorgono di disporre dei mezzi per studiare qualcosa che fino a quel momento era stato trascurato, allora s'impegnano per quella strada”. Se lo scopo Ŕ migliorare la capacitÓ dell’uomo di conoscere e di controllare i fenomeni della natura, ogni problema, al quale si possano applicare teorie in corso di verifica, diventa immediatamente interessante ai fini della ricerca: ogni aspetto che viene chiarito pu˛ aiutare a comprenderne altri. Per il momento si tratta di ricerca pura. Le applicazioni, se verranno, arriveranno dopo. In una conversazione animata e straordinariamente comprensibile, uno dei pi¨ importanti fisici teorici italiani ci aiuta a capire come Ŕ cambiata la fisica, di quali problemi si occupa oggi, che interazioni ci sono tra ricerca di base e sviluppo tecnologico, quali scenari futuri potrebbe aprire la sinergia tra la fisica dei sistemi complessi e la biologia.
Dalla seconda/terza di copertina:
Giorgio Parisi (n. 1948) Ŕ un fisico italiano esperto di meccanica statistica e della teoria dei campi. ╚ considerato uno dei migliori scienziati italiani e con Carlo Rubbia Ŕ l'unico fisico italiano membro della National Academy of Sciences degli Stati Uniti d'America. Ha introdotto in cromodinamica quantistica, insieme a Guido Altarelli, le cosiddette equazioni di Dokshitzer–Gribov–Lipatov–Altarelli–Parisi che forniscono le correzioni di ordine superiore alla libertÓ asintotica. A lui si deve anche l'elaborazione dell'equazione differenziale stocastica per i modelli di crescita per la "random aggregation" (il modello Kardar-Parisi-Zhang). I suoi studi hanno avuto un impatto rilevante in molti altri campi del sapere, dall'antropologia alle scienze cognitive, dalla finanza alle scienze sociali. ╚ docente di ProbabilitÓ e Meccanica statistica e fenomeni critici presso la facoltÓ di Scienze matematiche, fisiche e naturali dell'UniversitÓ "La Sapienza" di Roma. Per i suoi contributi alla fisica, alla matematica e alla scienza in generale ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali, fra cui la Medaglia Boltzmann per i suoi studi di fisica statistica, il premio Dirac, il premio Galileo, il Premio Lagrange e la Medaglia Max Planck.

Le informazioni nella sezione "Su questo libro" possono far riferimento a edizioni diverse di questo titolo.

(nessuna copia disponibile)

Cerca:



Inserisci un desiderata

Se non trovi il libro che cerchi su AbeBooks possiamo cercarlo per te automaticamente ad ogni aggiornamento del nostro sito. Se il libro Ŕ ancora reperibile da qualche parte, lo troveremo!

Inserisci un desiderata