248 results

Tipo di articolo

Condizioni

Legatura

Ulteriori caratteristiche

Spedizione gratuita

Paese del venditore

Valutazione venditore

  • Immagine del venditore per Opera de Facti e Precepti Militari de lo excellente misier Roberto Valturio ariminese già inscripta in latin.et hora traducta in vulgar.(da Paolo Ramusio). venduto da Libreria Antiquaria Pregliasco

    EUR 60.000,00

    Convertire valuta
    EUR 30,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Condizione: molto buono. in-folio (302x 208 mm), ff. 312 n.n. (su 314, privo del primo e ultimo foglio bianchi, presente il f. settimo bianco), carattere romano, spazi bianchi per lettere guida. Legatura del XVI secolo in p. pergamena floscia, titolo ms. al dorso. Prima edizione della traduzione italiana del celebre trattato militare del Valturio, a cura di Paolo Ramusio. La presente edizione, dedicata a Sigismondo Malatesta, seguendo quella latina del medesimo anno, è illustrata da 95 magnifiche figure silografate, molte delle quali a piena pag., liberamente tratte dagli originali apparsi nella prima edizione latina (pubblicata nel 1472) attribuiti al celebre scultore Matteo Pasti; una incisione, raffigurante alcuni soldati dentro una tenda, è di nuova invenzione, ed è aggiunta in questa edizione. Famosa e basilare opera figurata sull'arte della guerra, la quale contiene le prime illustrazioni tecniche apparse in un libro a stampa. "The historical importance of the De Re Militari lies in the fact that it is the first book printed with illustrations of a technical or scientific character depicting the progressive engineering ideas of the author's own time. The woodcuts illustrate the equipment necessary for the military and naval engineer. The Verona Valturius and its reprints were the handbooks of the military leaders of the Renaissance, and Leonardo da Vinci, when acting as chief engineer to Cesare Borgia, possessed a copy and borrowed some of its designs." (Printing e the Mind of Man 10). Raro incunabolo in volgare, splendidamente figurato. Esemplare assai bello, marginoso, arricchito di interessanti e assai chiare postille marginali di mano del XVI secolo, in italiano. In fine è aggiunto su 4 ff., dalla medesima mano, un utile indice manoscritto. (Restauro al margine interno inferiore bianco dei primi 5 ff.). BMC VII, 952. Sander 7483. Klebs 1015.1. Hain 15849. Goff V-90. IGI, V, 10116. Book.

  • APPIANUS, Alexandrinus.

    Editore: Omnia e graeco in latinum translata a Petro Candido. Venetiis, per B. Pictorem and E. Ratdolt, cum P. Loslein, 1477,, 1477

    Da Libreria Antiquaria Pregliasco, Torino, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 5 stelle

    EUR 30.000,00

    Convertire valuta
    EUR 30,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Condizione: molto buono. 2 parti in un vol. in-4 gr.(mm 291x220), ff. n.n. 131 su 132 mancando il primo f. bianco; 211 su 212 mancando il primo bianco. Attraente legatura d'amatore del XIX sec. in marocchino blu con riquadro a filetti oro sui piatti, dorso a nervi con tit. e fregi oro, tagli dor., dentelle int. I primi fogli di ambedue le parti sono incorniciati dalla prima bordura ornamentale su fondo nero ad apparire in un testo a stampa (cfr. A.M. Hind, An Introduction to a History of Woodcut, New York, 1963, II, p. 458 e sgg.). Con 14 grandi iniziali xilografiche ornate, sempre su fondo nero; testo in nitidissimo car. tondo. Editio princeps della Historia Romana dello storico alessandrino Appiano nella traduzione latina dell'umanista pavese Pier Candido Decembrio. Il ''De bellis civilibus'' era già apparso nel 1472 preso i torchi di Vindelino da Spira; questa è la prima edizione collettiva delle due parti che tuttavia si trovano raramente riunite, come invece nel presente caso. L'opera di Appiano, storico greco vissuto a Roma nel II sec. d.C., ebbe il merito di mutare l'usuale struttura annalistica della storiografia romana, dividendola sistematicamente per argomenti. La Storia Romana, conclusa intorno al 160 d.C., presenta un resoconto basato sulle storie locali dei vari popoli e paesi che componevano l'impero, a partire dalla loro sottomissione e incorporazione nell'impero stesso. Dei ventiquattro libri di cui era composta, ne sono rimasti integri solamente dieci (dal VI all'VIII e dal XI al XVII). La straordinaria produzione del Decembrio (gli sono attribuite centoventisette opere) si divide essenzialmente tra le traduzioni e le opere storiche. Tradusse dal greco in latino parte dell'Iliade, la Ciropedia di Senofonte, alcune Vite di Plutarco, le Storie di Appiano, la Repubblica di Platone; dal latino in italiano i Commentari di Giulio Cesare. Celebre incunabolo, uno dei primi libri che siano apparsi con ornamenti silografici ed il primo in assoluto su fondo nero. Stupendo esempl. a grandissimi margini, immacolato; al contro piatto ex libris "Ex museo Huthii". BMC V, 244. Goff A-928. IGI 763. GW 2290. Pellechet 915. Polain 284. Essling 221. Sander 482: ''Les deux superbes bordures ornées d'arabesques blanches sur fond noir, sont demeurées comme un modèle de décoration typographique. L'Appianus est un des exemples les plus typiques de l'influence de la tradition de l'enluminure sur les livres imprimés, mais il est aussi la tentative la mieux réussie pour remplacer la miniature par l'ornamentation typographique''.

  • Immagine del venditore per Incunabolo) Cirurgia magistri Petri de largelata venduto da Libreria Brighenti

    D' ARGELATA, Pietro (d. 1423)

    Editore: Venetiis, mandato et expensis Nobilis viri Domini Octaviani Scoti Civis Modoetiensis. Octavo kalenda, 1497

    Da Libreria Brighenti, Bologna, BO, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 4 stelle

    EUR 18.000,00

    Convertire valuta
    EUR 13,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: ottimo. Cirurgia magistri Petri de largelata. (Colophon:) Prestantissimi artium et medicine doctoris magistri Petri de largelata chirurgie finis. D' ARGELATA, Pietro (d. 1423). Venetiis, mandato et expensis Nobilis viri Domini Octaviani Scoti Civis Modoetiensis. Octavo kalenda, 1497. Un famoso trattato medioevale di chirurgia. Octavo kalendas Martias, 1497. In- folio, pergamena recente. 132 ff. (l' ultimo bianco mancante). Tipi: 180G, 92G, 74G. Stampa a due colonne con iniziali ornate incise in legno. Esemplare eccezionalmente ben conservato di uno dei più rari e ricercati incunaboli di chirurgia. Alcune postille di un antica mano sul margine di poche pagine. "Pietro d' Argelata, professore di medicina e chirurgia nello studio di Bologna dal 1392 al 1421, tenne sicuramente assai elevato l' insegnamento e la pratica della chirurgia. La sua abilità di chirurgo è testimonianza delle operazioni che eseguì per ernie, mal della pietra, sul cranio e sulle ossa che resecò. L' opera principale da lui lasciata è la "Cirurgia" divida in sei libri e ciascun libro in numerosi trattati e questi in più numerosi capitoli. L' opera tratta del flemmone delle ulceri, delle fratture del cranio, delle ernie, delle ferite in generale, delle verruche, della scabbia, esponendo cause e sintomi con osservazioni ed ammaestramenti di sicuro valore clinico. Una edizione a stampa esiste presso la Bibloteca Comunale di Bologna (Venetiis, Bonetus, Locatellus, exp. Octaviani Scoti, 1497-1498)." (Forni, L' insegnamento della chirurgia nello studio di Bologna, pp. 47-48). "Pietro d' Argellata was an expert surgeon and did many hernioplasties and lithotomies. He also performed cranitomy on the fetus in specially indicate labor cases. He recommended the dry tratment of wounds, although he powdered them and he even did post-mortem Cesarean section. He was skilful in dentistry and operated upon many cases of fistule-ino-ano" (Leonardo, History of surgery, p. 118). "Pietro of Argellata, professor of surgery at Bologna, wrote a treatise on surgery in six books, in which diseases of the teeth are also taken into serious consideration. He speaks of a great numer of dental instruments." (Guerini, History of dentistry, pp. 151-52). Hain & Copinger, Repertorium bibliographicum, 1637. B.M.C., Catalogue of books printed in the 15 th century, V, p. 449. Gesamthatakig der Wiegendrucke, 2323. Klebs, Incunabula scientifica et medica, 777, 3. No copy in National Library of Medicine, in Wellcome Historical Medical Library, in Plicher, Cushing, Reynolds, Orr, Benyamin, Norman, Honeyman Colections. Numerosi riferimenti bibliografici.

  • EUR 18.000,00

    Convertire valuta
    EUR 30,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Condizione: molto buono. 2 parti in un volume in-folio (316 x 216mm.), ff.136 (il primo f. bianco) e 98 ff. (l'ultimo f. bianco), legatura antica piena pelle. (A causa di una inversione nella composizione tipografica, in origine, del primo quaderno al posto della pagina aa3 verso è stata impressa aa6 recto e viceversa; tale particolarità compare sicuramente in qualche altro esemplare). Testo racchiuso nel commento, caratt. romano, capilettera ornati su fondo nero. Incunabolo illustrato da 6 stupende figure silografiche ai Trionfi a piena pagina entro bordura architettonica, già utilizzate per l'edizione del Codecha del 1493. Gli indici dei Trionfi sono seguiti dal Prologo di Bernardo Lapini a Borso d'Este, quelli del Canzoniere dalla dedica di Francesco Filelfo al Duca di Milano Filippo Maria Visconti. Edizione molto rara, fedele ristampa dell'ediz. di Piero de Plasiis, Venezia 1490, corredata dei commenti del Lapini, altrimenti detto Bernardo da Monte Illicino da Siena e del Filelfo (1398- 1481), che terminano col sonetto CVIII, cui fanno seguito quelli di Girolamo Squarzafico; entrambi furono rivisti e corretti da Girolamo Centone. Le sei grandi silografie ai Trionfi (di Amore, Castità, Morte, Fama, Tempo e di Eternità), di eccezionale pregio e bellezza, sono ora attribuite al Maestro del Pico, anonimo illustratore e miniatore di incunaboli. Benché non stimata dal Marsand ("edizione assai brutta, quant'è alla parte tipografica, e di nessun pregio quanto alla lezione del testo") si tratta di un bell'incunabolo di poesia volgare figurato, di cui sovente si trova una sola delle due parti. Esemplare della biblioteca di Walter Ashburner (1864- 1936), grande bibliofilo, professore ad Oxford e co-fondatore del British Institute di Firenze (suo timbro sul primo e sull'ultimo f.). Al primo bianco nota di possesso coeva "Questo Petrarca e di me Andrea Amulii" ed altra in fine "Ad Camilli Duchati comuniumque amicorum usum". Il primo possessore ha vergato frequenti chiose in latino nei larghi margini. (Una stanza al f. 56 che cita "belzebub" leggermente censurata a inchiostro ma perfettamente leggibile). HC *12776; Bmc V 433. Goff P-392. Essling 81. Sander 5606. Marsand p.21. Speck n. 174. IGI 7559 e 7540. Book.

  • Immagine del venditore per Libro primo della naturale historia di C.Plinio Secondo tradotta in lingua fiorentina per Cristophoro Landino fiorentino al Serenissimo Ferdinando re di Napoli. venduto da Libreria Ex Libris ALAI-ILAB/LILA member

    Plinio (Caius Plinius Secundus)

    Editore: opus Magistri Philippi Veneti anno salutis 1481 (al colophon), 1481

    Da Libreria Ex Libris ALAI-ILAB/LILA member, Roma, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 5 stelle

    EUR 18.000,00

    Convertire valuta
    EUR 30,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Legatura in piena pelle con piatti originali impressi a secco e ds. rinnovato. Fili e titolo oro su tassello nero al ds. Esemplare a grandi margini con qualche sporadica brunitura e delicati restauri all ultima carta. Ex libris al contropiatto anteriore. Bell esemplare di un rarissimo incunabolo nella traduzione di Cristoforo Landino. Goff, P802; IGI, 7894. La traduzione del Landino, pubblicata per la seconda volta in questa edizione, rappresenta una rilevante testimonianza del recupero di attenzione per gli Autori classici propria dell età dell Umanesimo. Il prezioso codice della Naturalis Historia dell erudito romano Plinio il Vecchio oggi conservato nella Biblioteca Laurenziana di Firenze fu infatti acquistato a Lubecca da Cosimo il Vecchio ed affidato a Cristoforo Landino per la traduzione in volgare, pubblicata per la prima volta nel 1476. Il testo è suddiviso in 37 Libri (l indice che costituisce il primo libro fu completato dal nipote Plinio il Giovane) che riguardano: descrizione dell universo, geografia ed etnografia del mar Mediterraneo, antropologia, zoologia, botanica ed agricoltura, medicina e piante medicinali, medicamenti ricavati dagli animali, mineralogia. 2° (cm. 32,4), 293 cc.nn. (di 294, manca la carta bianca b6 tra il libro primo ed il libro secondo). Carattere gotico su 59 righe, testo su due colonne, spazi per capilettera con letterine guida.

  • EUR 17.500,00

    Convertire valuta
    EUR 30,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Condizione: molto buono. in-folio (305x210 mm.), ff.198 n.n. (il f.17 bianco), segnatura A-B8, a-x8, y-z6, impressi in elegante carattere tondo romano con importanti passaggi in un elegante carattere greco. I 16 ff. d'indici sono posti all'inizio del volume. Legatura coeva in cuoio con triplice bordura a secco sui piatti in assicelle (con restauri secenteschi al dorso e a un angolo, tracce di fermagli originali in bronzo), all'interno dei piatti due fogli mss. di codice pergamenaceo del XIV secolo. Quarta edizione quattrocentesca del noto testo di Gellius, formato da venti capitoli di dotta miscellanea critica che trattano la letteratura, la filosofia, la storia, il diritto e la matematica, secondo le conoscenze e la cultura greca del II secolo. E' il terzo incunabolo uscito dai torchi del Paltasichis, attivo a Venezia dal 1477 al 1479 e dal 1482 al 1493. Bellissimo e raro incunabolo ottimamente impresso su carta forte. Frequenti ed interessanti note manoscritte nei margini: alcune eleganti strettamente coeve, altre di poco posteriori. Affascinante esemplare a pieni margini, (alone d'umido nella parte inferiore di parte dei fogli). Hain-Copinger, 7580. BMC, V,251 (erra nella collazione). Proctor, Printing of Greek, p126. IGI, 4189. Goff, G-121.

  • Immagine del venditore per Climacho altramente Schala Paradisi. venduto da Libreria Antiquaria Pregliasco

    CLIMACO, Giovanni Santo.

    Editore: (In fine:) Questo libro fu facto in Venesia per Matheo da Parma. Nel Mcccclxxxi. die VIII mensis Iunii (Venezia, Bernardinus Benalius e Matteo Capcasa, 8 giugno1491),, 1491

    Da Libreria Antiquaria Pregliasco, Torino, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 5 stelle

    EUR 16.000,00

    Convertire valuta
    EUR 30,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Condizione: molto buono. in-4, ff. 144 n.n., legatura moderna in p.pergamena. Illustrato da due artistiche incisioni in legno (mm 480x500 circa caduna): "Annunciazione" (sul titolo) e "Deposizione di Cristo Morto" (al verso del secondo f.). Seconda edizione della traduzione in italiano (prima Torrebelvicino presso Vicenza, Leonardo Longo, 1478; quella del 1477 citata dall'Hain 5466 non esiste) di questa famosa guida spirituale, "Klimax tou Paradeisou" o Scala del Paradiso, composta in greco nel VII secolo da San Giovanni soprannominato Climaco, ovvero "quello della scala", dal nome appunto del suo componimento. Vera e propria sintesi della tradizione monastica antica, illustra, attraverso trenta gradini, altrettante tappe della vita monastica. La "Scala del paradiso" venne tradotta in molte lingue, tra cui latino, siriaco, armeno, arabo e slavo. Sulla base della traduzione latina di Angelo Clareno da Cingoli, nel XIV secolo l'agostiniano Gentile da Foligno la traspose in italiano. Buon esemplare di raro incunabolo, censito solamente in una decina di Biblioteche nel mondo. CATALOGO MARTINI 188. BMC,V, 373: "Sebbene questo libro porti soltanto il nome del Capcasa tuttavia un passo del suo testamento prova che è uno di quelli stampati in società col Benali; l"edizione fu limitata a 750 copie" IGI 5215. ESSLING 565. SANDER 2018. GAMBA, 1105 (nota); ZAMBRINI, OPERE VOLGARI, 467.

  • Immagine del venditore per De octo partibus orationis - De Arte metrica venduto da Libreria Brighenti

    OMNIBONUS Leonicenus

    Editore: per Albertum de Stendal, 1474

    Da Libreria Brighenti, Bologna, BO, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 4 stelle

    EUR 15.000,00

    Convertire valuta
    EUR 13,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: molto buono. De octo partibus orationis. De arte metrica. OMNIBONUS, Leonicenus. (Padova), 1474. (Colophon:) Omniboni Leoniceni vicentini De octo partibus orationis liber per Albertum de Stendal impressus anno Dni 1474 die 14 mai. In-8° (mm. 163), cartone secentesco. (132) ff. n.n. Car. romano, tipo 111 R, 20 linee, spazi vuoti per le iniziali. Esemplare ben conservato. Rarissimo incunabolo padovano; ristampa dell 'edizione di Venezia, 1473 con l' aggiunta del De arte metrica. H.-C., 10025. B.M.C., VII, 912. Oates, 2551. I.G.I., 7003. Proctor, 6782. Goff, L-175 (2 soli esemplari in U.S.A.).

  • Immagine del venditore per Decades Historiae Romanae. in fine : Venetiis per Philippum Pincium Mantuanum: summa cura et diligenti studio impressae. Anno ab incarnatione domini. MCCCCXCV iii nonas Novembris ( Venezia Philippus Pincius per Lucantonio Giunta 3 Novembre 1495) venduto da Libri Antichi Arezzo -  F&C Edizioni

    EUR 13.850,00

    Convertire valuta
    EUR 38,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: molto buono. prima edizione. [400 incunabolo figurato veneziano](cm.31.2) Ottima piena pergamena del secolo XVIII rimontata tagli a spruzzo antichi. -cc. 273 (di 274)[cc.20 nn, cc.253] Manca solo l'ultima carta bianca. Prima edizione illustrata del testo latino stampata a spese di L.A. Giunta la cui marca tipografica rossa è in Kristeller 215 e si trova nel volume in fine a carta 253 verso. 60 linee, carattere romano, nel testo 171 figure in alcune il monogramma b e F: gli stessi si trovano nei più famosi legni della scuola veneziana. Questo Titus Livius infatti, con le sue 3 pagine decorate e illustrate con sontuose bordure e con le sue vignette piene di vita e spirito, è giustamente considerata uno degli incunaboli più belli non solo di venezia ma di tutta Italia. I due ultimi quaderni sono spostati, vari forellini di tarlo ben rerstaurati a molte carte ma quasi invisibili. Qualche lieve restauro al margine interno, ma esemoplare molto bello fresco e nitido, assolutamente non lavato, in carta croccante. Le 3 grandi bordure lievemente rifilate ai margini, sono composte con motivi architettonici, arpie, trofei, ornamenti e contengono un magnifico legno che rappresenta diverse scene delle decadi. Rosenthal" incnabula typografica" Monaco 1900 cat. 24 n°2618: "Edition excessivement rare et precieuse". * HC 10141; *BM V 496; *IGI 5780: *Goff L 247; *Sander 3998; * Essling I n°34; *Proctor 5308; *Sander "prices" 10141; *Harvard library 2453; *Polain 4530; * Rosenthal cat. 24 n°2618. Provenienza: Asta Sotheby's Firenze 1982 lotto 38 [f82].

  • GEROLAMO, Santo.

    Editore: (In fine, colophon:) Impresso in Tarvisio per lo diligente huomo Maestro Michele Mançolo da Parma nell'anno MCCCCLXXX a di primo del mese de Decembre (Treviso, Michele Manzolo, 1480),, 1480

    Da Libreria Antiquaria Pregliasco, Torino, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 5 stelle

    EUR 12.500,00

    Convertire valuta
    EUR 30,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Condizione: molto buono. in-4, ff. 85 n.n. (privo dell primo f. bianco sostituito da altro f. assai simile)), leg. moderna in m. pergamena, carta decorata ai piatti. Raffinato carattere gotico (81 G), usato qui per la prima volta. Questa edizione risulta particolarmente elegante per la composizione delle pagine e la titolazione dei capitoli. Si tratta di un compendio di opere di vari autori dedicate alla vita e al transito di san Gerolamo; comprende: Eusebius Cremonensis, ''Epistola de morte Hieronymi''; Aurelius Augustinus, ''Epistola de magnificentiis Hieronymi''; Cyrillus, ''De Miraculis Hieronymi''; ''Certi miracoli''; ''Certi detti dei santi e dottori sopra S. Girolamo''; ''Inno al S. Girolamo'', il tutto in volgarizzamento italiano. Si tratta della riedizione della raccolta apparsa nel mese di marzo presso il medesimo stampatore. Ottimo esemplare (ex Martini) a grandi margini. Incunabolo trevigiano estremamente raro (conosciuti soli una decina di esemplari in collezioni pubbliche nel mondo). Martini 399. BMC VI, 890. Hain 8644.

  • Immagine del venditore per Vitae pontificum venduto da Symonds Rare Books Ltd

    PLATINA, Bartholomaeus de

    Editore: Johannes Rubeus Vercellensis, 1485

    Da Symonds Rare Books Ltd, London, Regno Unito
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ILAB

    Valutazione venditore: 2 stelle

    EUR 9.109,33

    Convertire valuta
    EUR 35,38 Spese di spedizione

    Da: Regno Unito a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Hardcover. Condizione: Good. 3rd Edition. PLATINA, Bartholomaeus de (1421 81). Vitae pontificum. Treviso, Johannes Rubeus Vercellensis, 1485.PLATINA S THE LIVES OF THE POPES WITH A 1522 MS NOTE OF REJOICEMENT FOR CAPTAIN SEBASTIAN ELCANO S COMPLETION OF THE FIRST GLOBAL CIRCUMNAVIGATION (1519 22) STARTED BY MAGELLAN.Folio. 136 leaves. A10 B-Q8 R6. Roman letter. 52 lines, headlines, capital spaces without guide-letters. Slightly trimmed, but good wide margins; thumb marks on lower corner of first leaf; some heavy dampstaining on first two leaves and throughout the first half of the book at foot of pages, no affection the text. Some small wormholes throughout the last three quires, with minimal text loss. Copious early ms. annotations, mostly names of popes for reference. Blank verso of first leaf with extensive Italian vernacular ms. note written in 1522, commemorating the momentous return to Europe of Capitan Juan Sebastián Elcano on the ship Victoria, completing the circumnavigation of the globe for the first time ever in history, which had started three years earlier under the leadership of Ferdinand Magellan who died in the Philippines on the way back from the Pacific. This annotation mentions also the Holy Roman Emperor Charles V as the patron of this expedition. Autograph of C17th owner, the nobleman Lucrezio Palladio degli Olivi, from Friuli (once Republic of Venice), dated 1670 on top of second leaf s verso. Handwritten foliation; ms. indexing on last leaf, probably by the same early hand that wrote most annotations; loose sheet with C18th ms. list of the following popes, from Paul II up to Pius VI, consecrated in 1775. In C18th vellum over thick boards. Ink date to spine plus reference numeration. A lovely copy in good condition. This incunable is the third edition of Platina s The Lives of the Popes (first printed in 1479). This work is the first systematic handbook of Papal history. Composed by the Italian humanist, theologian, and historian Bartolomeo Platina and presented to Sixtus IV in manuscript form at the end of 1474, the original copy is still held at the Vatican Library. BMC VI, 897; Goff P770; HC 13048*; Oates 2465; Polain (B) 3188; Proctor 6498.

  • Immagine del venditore per PARMA. Statuta Magnifice Civitatis Parme diligenter emendata. venduto da Libreria Brighenti

    PARMA

    Editore: Impressa Angeli Ugoleti civis parmensis Hilarii Ugoleti filii diligenti cura & opera solerti. anno .1494 xvi Kal. Octob, 1494

    Da Libreria Brighenti, Bologna, BO, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 4 stelle

    EUR 9.000,00

    Convertire valuta
    EUR 13,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: molto buono. PARMA. Statuta Magnifice Civitatis Parme diligenter emendata: multis superfluis abrasis: obscuri declaratis: necessariisque additis: pubblicata fuerunt Anno Domini 1494. Die 12 Iunii. (Colophon:) Impressa Angeli Ugoleti civis parmensis Hilarii Ugoleti filii diligenti cura & opera solerti. anno .1494 xvi Kal. Octob. In-folio, pergamena coeva (dorso a 3 nervi rifatto). (18), CCXXVI ff. Insegna tipografica in fine. Car. romano, tipo 111 R, 40 linee. Esemplare con numerose annotazioni a penna di mano coeva e timbro di antico prioprietario all' inizio ed in fine, peraltro molto ben conservato. Rarissimo ed importante incunabolo parmense. H.-C., 15016. I.G.I., 7231. Proctor, 6872. B.M.C., VII, 946. Goff, S-721.

  • Immagine del venditore per Comoediae (Ediz. Merula) venduto da Libri Antichi Arezzo -  F&C Edizioni

    Plautus Titus Maccius (Plauto)

    Editore: Johannes De Colonia, et Vindelinus De Spira, Venetiis, 1472

    Da Libri Antichi Arezzo - F&C Edizioni, AREZZO, Italia
    Contatta il venditore

    Valutazione venditore: 2 stelle

    Prima edizione

    EUR 8.850,00

    Convertire valuta
    EUR 38,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: molto buono. prima edizione. [400 incunabolo- Plauto prima edizione- Teatro](cm. 31.5 x 23) Ottima e solida legatura dell'800, in pieno marocchino verde a grana fine, nervi e titolo e fregi in oro al dorso. Lievi mende. -cc.236 non numerate di (245). Carattere romano, 41 linne, spazi per capitali con letterina guida. mancano le prime tre carte e la quarta bianca, e le ultime 3 carte di testo + le due ultime bianche. Complessivamente mancano 6 carte di testo e 3 bianche.Il nostro esemplare inizia con la quinta carta presente :"Plauti comici clariss. amphitryio.", e termina con la carta 240 presente. Le carte 238-239-240 in fine, provengono da un altro esemplare con capolettera manoscritti in rosso, e presentano restauri e macchie. L'angolo interno in alto, è stato restaurato "ab antiquo" su tutto il volume senza perdita di testo. Altrimenti esemplare molto bello, nitido e a grandi margini, assolutamente genuino e non lavato, stampato su carta grave, bianchissima e di alta qualità. "Editio princeps" di questa celebre opera curata da Giorgio Merula, grande umanista piemontese. Lo stilo, insegnante di varrone fece una lista di 25 opere che pensava autentiche di Plauto, ma Varrone ne ridusse il numero a 21 genuine. Questa edizione ha una pagina di testo dello "stichus" impressa per errore nel mezzo del "persae" ed è pertanto posposta. Inoltre il BMC dichiara bianca la prima carta del primo quaderno, e così altre bibliografie, ma è un grosso errore in quanto la filigrana mostra che in realtà la carta bianca è la quarta come si legge in hain e Brunet ed anche in una scheda di un esempare venduto a londra in un' asta Cristie's, 30 Marxo 1994, lotto 24, e aggiudicato a circa 70.000 dollari. Un altro scompleto di 15 carte è stato aggiudicatoa 8800 dollari, il 2 Giugno 2005 a Parigi in asta. Edizione originale veramente rara. Pochi risultano gli esemplari in vendita. Provenienza: Asta Semenzato, Firenze, Fiesole al salviatino, Novembre 1982, lotto 1602 con scheda sbagliata. *H.C. 13074; * IGI 7869; *Goff P. 779; * Proctor 4046; *Harvard Libr. 1533; *Pellechet 9524; * GW m 34001; * sander prices, solo 2 vendite; * BMC V 160. [f.83].

  • Immagine del venditore per Originum sive Antiquitatum romanorum liber primus ( - undecimus). (Colophon:) venduto da Libreria Brighenti

    DIONYSIUS, Halicarnaseus

    Editore: Impressum Regii per me Franciscum de Mazalis anno Domini, 1498

    Da Libreria Brighenti, Bologna, BO, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 4 stelle

    EUR 8.000,00

    Convertire valuta
    EUR 13,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: molto buono. DIONYSIUS, Halicarnaseus. Originum sive Antiquitatum romanorum liber primus (-undecimus). (Colophon:) Impressum Regii per me Franciscum de Mazalis anno Domini 1498 die xii novembris. In-folio, m. pergamena ottocentesca. Il primo f. bianco, 226 ff. n. (i) ii-ccxxvi. Carattere romano, tipo 1 (Woolley 329), grandi iniziali miniate in rosso. Insegna tipografica stampata in fine. Bellissimo esemplare di questa rara seconda edizione (la prima apparve a Treviso nel 1480). Raro incunabolo stampato a Reggio Emilia. H.-C., (Add.), 6240. Pellechet, 4301. Polain,1313. I.G.I., 3485. Proctor, 7256. B.M.C., VII, 1089. G.W. 8424.

  • Immagine del venditore per Incunabolo) Quaestiones super Physica Aristotelis venduto da Libreria Brighenti

    Johannes Canonicus

    Editore: Venetiis, Octavianus Scotus, 1481

    Da Libreria Brighenti, Bologna, BO, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 4 stelle

    EUR 8.000,00

    Convertire valuta
    EUR 13,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: ottimo. seconda edizione. Johannes Canonicus. Venetiis, Octavianus Scotus, 1481. Quaestiones super Physica Aristotelis. (Colophon:) Cura et diligentia. Francisci de Benzonibus. In-folio, pergamena recente. (108) ff. (Manca il primo f. bianco,sostituito da carta antica). Carattere gotico a due colonne, 59 linee. Spazi per iniziali. Bell' esemplare della rara seconda edizione. Hain, 4345. B.M.C., V, p. 276. Klebs, 553.2. Pellechet, 3207. I.G.I., 2412. Proctor, 4569. Goff, J-263 (4 esemplari in U.S.A.).

  • DIODORUS SICULUS.

    Editore: per Andrea Iacobi [Paltascichis] Katharensem Andrea Vendramino Duce,, Venezia,, 1476

    Da SCRIPTORIUM Studio Bibliografico, Mantova, MN, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 4 stelle

    EUR 7.800,00

    Convertire valuta
    EUR 26,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    in folio, ccnn 127 (su 128), leg. p. perg. rigida. Con elegante carattere tipografico rotondo, su 36 linee. Numerose chiose mss marginali di calligrafia antica, alcune raffigurano un rapace e un antica nave. Traduzione di G. Francesco Poggio Bracciolini, uno dei più grandi umanisti italiani del XV sec., dell opera dello storico greco contenente informazioni sull Egitto, Mesopotamia, India, Arabia, Africa, Grecia ed Europa, dal punto di visto storico, geografico e scientifico. Segue altra opera storiografica di Tacito. Seconda rara ediz. ad incunabolo per Diodoro Siculo. Dopo le prime 2 cc è presente una carta bianca del XVIII sec. Manca la prima carta di titolo conformemente all esempl. descritto da Hain *6189. Bmc V, 251. IGI 3452. Goff D-211. INKA (Inkunabelkatalog Deutscher Bibliotheken) cita 4 esempl. di questa edizione ma nessuno completo. Picc. restauri alla leg. con integrazione della perg. Alcune cc. foderate al filo del margine esterno bianco, e fori di tarlo restaurati sulle prime cc. Esempl. a pieni margini. [387].

  • Autori diversi

    Editore: Salerno Editrice, Roma, 2015

    ISBN 10: 8884029953ISBN 13: 9788884029959

    Da Luigi De Bei, PREGANZIOL, TV, Italia
    Contatta il venditore

    Valutazione venditore: 5 stelle

    Prima edizione

    EUR 6.900,00

    Convertire valuta
    EUR 25,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Couverture rigide. Condizione: Neuf. Condizione sovraccoperta: Neuf. Edition originale. Commedia di Dante con figure dipinte ( Antonio Grifo ): l'incunabolo veneziano del 1491 nell'esemplare della casa di Dante in Roma con postille manoscritte e figure dipinte : commentario all'edizione in fac-simile Editore: Salerno Editrice, Roma (2015) ISBN 10: 8884029953 ISBN 13: 9788884029959 Nuovi/Rilegati Quantità: 1 esemplare numero ???/499 Aggiungere al carrello Prezzo: EUR 6.900.- Convertire valuta Spese di spedizione: EUR 9,20 Descrizione libro: Salerno Editrice, Roma, 2015. Condizione libro: NEW. Roma: Salerno Editrice, 2015 9788884029959 Edizione nazionale dei commenti danteschi. I commenti figurati 805 131 p. : ill. col. b/n, indice ; 28 cm. Il successo editoriale della Commedia (tredici edizioni in diciannove anni, tra il 1472 e il 1491) ebbe il suo trionfo con la monumentale stampa veneziana di Pietro Piasi datata 18 novembre 1491: grande in-folio (mm. 315 x 212) con ampi margini, contenente il testo del poema " emendato " da Pietro da Figino e corredato del nuovo commento di Cristoforo Landino, arricchito da 100 vignette silografiche, con eleganti capilettera, sempre silografici. Il volume accoglie inoltre per la prima volta (alle cc. 3i6v;-320v) le quindici canzoni di Dante non incluse nel Convivio, delle quali risulta perciò editto princeps. Un esemplare di questa preziosa e rara edizione venne successivamente sottoposto a una raffinata decorazione da un esperto e fantasioso lettore a lungo erroneamente identificato con il medesimo curatore del testo dichiarato nella stampa - Pietro da Figino -, il quale aggiunse fitte postille manoscritte nei margini e un sontuoso apparato illustrativo, esteso a tutte le cantiche. Comparso improvvisamente sul mercato antiquario nel 1927, il manufatto, che destò grande interesse, venne acquistato dal Governo italiano e da Pietro Fedele - ministro della Pubblica Istruzione dal 1925 al 1928 - donato alla Casa di Dante in Roma. Che da allora lo custodisce come il "pezzo di maggior pregio" della sua pur cospicua Biblioteca. Marcozzi,Luca. Codice articolo010795 - Language : Italian text.

  • Immagine del venditore per Egisippi Historiographi inter scriptores ecclesiasticos vetustissimi, de rebus à Iudaeorum principibus in obsidione foriter gestis. venduto da Libreria Antiquaria Dentis (ALAI - ILAB)

    Pseudo-Egisippo. (Sant' Ambrogio).

    Editore: Excudebat Iohannis Soter, Coloniam,, 1530

    Da Libreria Antiquaria Dentis (ALAI - ILAB), Torino, TO, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 5 stelle

    EUR 6.500,00

    Convertire valuta
    EUR 13,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: ottimo. seconda edizione. Egisippi Historiographi inter scriptores ecclesiasticos vetustissimi, de rebus à Iudaeorum principibus in obsidione foriter gestis. Excudebat Iohannis Soter, Coloniam, 1530. In-folio (31,2 cm x 20,6 cm). Cc. 1 c.b., (6), 68, 2, 1 c.b. Segnatura: A6, a-l6, m4. Splendida legatura coeva in pieno vitellino scuro con dorso a quattro nervi, probabilmente napoletana, doppia bordura impressa a secco ornata da grandi motivi floreali a catena, la seconda inquadra due rettangoli ornati da angolari a stella, nella campitura centrale decori interni con motivi a laccio inseriti in una struttura romboidale di gusto bizantineggiante. Frontespizio inquadrato da una complessa bordura architettonica eseguita da Anton Woensman su disegno di Hans Holbein il giovane (Merlo, 448). Prima carta di testo contornata da una bordura quadripartita sempre eseguita da Woensman (Merlo, 452). Ex-libris del principe Hans Fürstenberg "ex museo Hans Fürstenberg". Esemplare esposto alla mostra di Ginevra del maggio 1966 "Reliures de la Rinassance italienne", come da tassello applicato sul bordo inferiore del contropiatto anteriore "Exposé au Musée d' Art Genéve Mai 1966" (vedere foto e descrizione a p. 142 del catalogo della mostra). Nota di provenienza, manoscritta da mano coeva sulla prima c. di testo, del monastero di Monte Cassino "Est signt. Mon. Cassini signat". Nota di possesso al margine inferiore del frontespizio "Angeli Angelotij Camertis". Dedica a stampa di Filippo Melantone all' illustre bibliopola di Colonia Goffredo Hittorpio, spesso censurata negli esemplari presenti nelle biblioteche italiane. Fresco esemplare in assai buono stato di conservazione generale. Ottimo esemplare in rara ed elegante legatura coeva di questa seconda edizione impressa a Cologna dell' Egisippo, l' anonima traduzione latina del 4° secolo del "De Bello Judaico" di Flavio Josefo. Da queste pagine emerge il clima culturale della Roma di quel particolare periodo storico, nella quale si viveva un fervido scambio intellettuale tra la tradizione pagana, cristiana ed ebraica. Nel tempo sono state avanzate numerose ipotesi sull' identità dell' autore; le ultime teorie sembrano concordare su un' attribuzione al giovane Sant' Ambrogio. Bibliografia: Brunet, III, 80; Adams, H-447.

  • Editore: Conrad Kachelofen, 1494

    Da Symonds Rare Books Ltd, London, Regno Unito
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ILAB

    Valutazione venditore: 2 stelle

    EUR 6.072,88

    Convertire valuta
    EUR 35,38 Spese di spedizione

    Da: Regno Unito a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Hardcover. Condizione: Very Good. STELLA CLERICORUM [Leipzig, Conrad Kachelofen] 1494.4to (19.3 x 14.2 cm.),14 fols., A8 B6, Gothic letter, 32 33 lines per page. B3 mislettered A3 and bound after the true A3, B4 misbound between A5/6. Occasional light spotting, some repair to blank edges, bound in modern half vellum boards, title on spine. A popular manual for the use of clerics advising on how to carry out the priestly duties in the best way. The text is based on the works of the Saints Bernard of Clairvaux and Augustine. This may be a variant issue as comparison by an earlier cataloguer has found differences between ours and the Cambridge copy (see Oates below), which has 30 30ll., showing variations on sigs. B2 and B3. Kachelofen (d. 1528/9) was likely the second printer of Leipzig, and appears to be the first major publisher to set up in the city. His output was eclectic. Goff S 779. Marston p .72. Voullième (B) 1323. Oates 1278. Not in BMC.

  • Immagine del venditore per Divi Thome de Aquino ordinis predicatorum commentaria in omnes epistolas beati Pauli apostoli: gloriosissimi gentium doctoris, profundiora theologie accurate dilucidantia. (Colophon:) venduto da Libreria Brighenti

    THOMAS (S.) DE AQUINO (1226-1274)

    Editore: impressa: ductu vero et impensis Wolfgangi Lachner., 1495

    Da Libreria Brighenti, Bologna, BO, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 4 stelle

    Prima edizione

    EUR 6.000,00

    Convertire valuta
    EUR 13,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: buono. prima edizione. THOMAS (S.) DE AQUINO (1226-1274). Divi Thome de Aquino ordinis predicatorum commentaria in omnes epistolas beati Pauli apostoli: gloriosissimi gentium doctoris, profundiora theologie accurate dilucidantia. (Colophon:) Basileae impressa: ductu vero et impensis Wolfgangi Lachner.1495. In-folio (308 x 215 mm.), cartonatura secentesca. (294 ff.) segn. a8, b-z A-Y6, Z8, (1,2)4, (3-7)10. I ff. (280) e (294) sono bianchi. Carattere gotico, 2 colonne eccettuato il registro che ne ha 4, 66 linee+ quella di testa. Il primo f. col titolo è foderato, sporadici aloni di umidità in pochi ff. all' interno; l' esemplare peraltro è ben conservato e non rifilato. Edizione svizzera rarissima. Hain-Copinger, 1339. Pellechet, 942. Polain, 3695. Oates, 2829. Proctor, 7727. B.M.C., III, p. 783. Goff, T-234. Casa.

  • CHABROL DE VOLVIC Gilbert Joseph Gaspard (comte de)

    Editore: Impr. de Jules Didot Ainé, Paris, 1824

    Da AU SOLEIL D'OR Studio Bibliografico, ACQUI TERME, AL, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 5 stelle

    Prima edizione

    EUR 6.000,00

    Convertire valuta
    EUR 35,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Brossura editoriale a stampa. Condizione: ottimo. prima edizione. 2 volumi in-4 (280x220 mm.), pp. (4), XII, 359; (4), 512, 13. Bella legatura coeva in mezza pelle verde, titoli e numerazione di tomo incisi in oro ai dorsi. Bell'esemplare, in barbe e di grande freschezza, di questa imponente indagine storica, geografica, statistica ed economica del napoleonico dipartimento ligure e basso piemontese di "Montenotte", suddiviso nei quattro dipartimenti di Savona, Acqui, Ceva e Porto Maurizio. L'opera è corredata da 2 grandi carte geografiche, tabelle statistiche ripiegate e 44 vedute litografiche (si tratta di una sorta di incunabolo della litografia) di paesi e città del citato Dipartimento. Bibliografia: Manno II, 7249. Brunet, 25324.

  • PIO II (Enea Silvio PICCOLOMINI)

    Editore: Plannck 1488-90 ca., Roma, 1488

    Da Libreria Antonio Pettini, ROMA, RM, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 5 stelle

    EUR 6.000,00

    Convertire valuta
    EUR 25,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    In-4°; cc. (4), l'ultima bianca. In fine al testo una estesa nota manoscritta. Legatura in cartonato semplice.Molto raro.Il Tractatulus fu pubblicato autonomamente prima di essere incluso nella sua più ampia opera sull'Europa (Historia rerum Friderici?).Enea Silvio Piccolomini narra in questo pamphlet la storia dell'assedio di Costantinopoli da parte dei Turchi di Maometto II, evento che pose l'Europa sotto una minaccia militare e ne decretò una battuta d'arresto anche dal punto di vista culturale. Il resoconto dell'assedio descritto in queste pagine è piuttosto crudo (molti particolari in successive lettere verrano edulcorati); descrive tra l'altro la distruzione di Santa Sofia, la sua riduzione in stalla o lupanare: Iustiniani caesaris opus toto orbe famosum, nudatum sacra suppellectile ad omnes spurcicias patuit?sanctorum imagines aut luto fedate aut ferro delete: altaria diruta. In templis ipsis aut lupanaria meretricum facta aut equorum stabula. Parla di ignominia e irrisione della religione, di stupri e rapine.La politica durante il pontificato di Pio II ebbe come filo conduttore l'azione contro i Turchi ottomani che avevano conquistato Costantinopoli e stavano per espandersi nell'Impero Bizantino. Questo papa sentì fortissima l'urgenza di contrastare l'Islam e fondò per questo scopo anche l'ordine cavalleresco di Santa Maria di Betlemme.IGI 7755; BMC IV, 94.Very rare. The "Tractatulus" was published on its own before beeing included in a wider work about Europe ("Historia rerum Friderici"). Piccolomini tells in this small book the story of Constantinople siege by Mohamed the II, an occurence that put Europe under a military menace, and in a cultural deadlock position. The chronicle is raw and explicit (in later letters many details were censored); the Saint Sophie destruction is described, and its changement into a barn or a brothel.During his pontificate, Pius II strongly fought the Ottomans who kept Constantinople and were expanding towards the Byzantine Empire. This Pope felt the strong urgency to combat the Islam and stated the Saint Mary of Behtlem order.

  • Immagine del venditore per commentariorum grammatiocorum de orthographia dictionum e Græcis tractarum proemium incipit. ad sanctissimum.maximum (ed. Hier. Bononius) venduto da Libri Antichi Arezzo -  F&C Edizioni

    EUR 5.980,00

    Convertire valuta
    EUR 38,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: ottimo. [400 incunabolo- Arezzo Linguistica](cm. 32) Ottime mz. pelle dell'800 titolo in oro entro tassello al dorso, lievi abrasioni alle cuffie. -cc.198nn., caratteri romani e greci, 57 linee, spazi per lettere capitali. L'opera apparve nel 1471, e nel 1477 a Treviso per il Manzolo e Licechtestein. Tutte le edizioni contengono un raro vocabolario di parole latine e greche, con etimologia ortografia e significati. Ebbe molte edizioni e costituisce uno dei capisaldi della linguistica italiana, fissò l'unità ortografica latina delle parole derivanti dal greco. Il Tortelli, erudito nato ad Arezzo (1400-1466), dottore in teologia e medicina fu amico di Leonardo Bruni e collaborò, con Nicolò V, nella costituzione della Biblioteca vaticana di cui fu bibliotecario. Esemplare assolutamente completo, con le due carte bianche, all'inizio e in fine , originali. Qualche lieve ombreggiatura e alone per lo più marginale all'angolo di poche carte all'inizio e in fine, peraltro esemplare veramente bello, fresco nitido e a grandi margini. Provenienza: Asta Sotheby's Firenze 1982, lotto 68. *HC15569; * IGI 9686; * GOFF T 399; *BMC V 357; * POLAIN 3794; * PROCTOR 4787; * HARVARD LIBRARY 2048; * WALTERS "INC. TYPOGR" p. 397; *OLSCHKI "INC. TYPOGR" CAT. 94 (1915) N°357; * CAT. ROSENTHAL "INCUNABULA" (1900) CAT. 24 N°3331. [F83].

  • Immagine del venditore per Syllius Italicus cum commentariis Petri Marsi. venduto da Linea d'acqua

    Gaius Silius Italicus (28-103 d.C. ca) .; Pietro Marso (1442-1512)

    Editore: [Venetiis opera ingenioque Boneti Locatelli, instinctu uero ac sumptibus nobilis uiri Octauiani Scoti Modoetiensis, 1492 quinto decimo kalendas iunias] [Venezia, Bonetus Locatellus per Ottaviano Scozia, 18 maggio 1492], 1492

    Da Linea d'acqua, Venezia, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 4 stelle

    EUR 5.800,00

    Convertire valuta
    EUR 40,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: ottimo. Volume in folio, cc. [156]. Fascinosa legatura originale in piena pergamena floscia con unghie; al dorso autore, titolo e datazione manoscritta. Tagli dorati. Sulla sguardia anteriore nota manoscritta. Vi sono monete di Smirne che ricordano questo poeta consolare. Semplice frontespizio recante la scritta "Syllius Italicus Cum commentariis Petri Marsi 9.35. Con lettera introduttiva di Petrus Marsus a Virginio Orsini e una vita di Silio Italico". Testo in latino su colonna accompagnato lateralmente da un commento su ogni pagina a caratteri più piccoli. Sono presenti diversi capilettera ornati a motivi floreali e vegetali e una grande marca tipografica alla fine del volume: in cornice rettangolare a triplice filettatura vi è un cerchio con croce di Lorena e iniziali OSM su fondo nero. Eccezionale incunabolo completo, genuino e freschissimo, stampato su carta con filigrana di croce, serpente e testa di bue. Opera in ottimo stato di conservazione Si tratta della seconda edizione veneziana della celebre opera Punica, il più grande poema epico sopravvissuto dall'antichità romana, scritto in esametri dattilici dal poeta e politico Tiberio Catius Asconius Silius Italicus (circa 28-103 d.C.). In diciassette Libri, contenenti più di dodicimila versi, viene dipinta la Seconda Guerra Punica, dal momento in cui Annibale Barcas assediò Saguntum nel 219 a.C. alla vittoria di Scipio il Giovane a Zama (vicino a Cartagine, 202 a.C.). L'epos contiene molti racconti eroici classici di grandi battaglie in Spagna, Italia e Carthago, ma anche lodi per i datori di lavoro contemporanei di Silio, gli imperatori Vespasiani e Domiziani. Silius ammirò Cicerone e Vergil così tanto che acquistò la proprietà di Cicerone a Tusculum e posò il compleanno di Vergil al di sopra del suo. L'iscrizione sulla copertura superiore interna indica una moneta realizzata da Silio quando era proconsole in Asia (coniato nel 77-79) in onore di Tito e Domiziano come cesari. Petrus Marsus (Pietro Marso, 1442-1512) era uno studente e amico intimo di Pomponius Laetus, che scrisse anche un commento su Silio Italico.

  • Immagine del venditore per CHRONICON ID EST TEMPORUM BREVIARIUM. venduto da Il Cartiglio di Roberto Cena srlu

    EUSEBIO DI CESAREA (265 ca. - 340 ca.)

    Editore: ERHARDUS RATDOLT, 13 settembre 1483, 1483

    Da Il Cartiglio di Roberto Cena srlu, TORINO, TO, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 1 stella

    EUR 5.400,00

    Convertire valuta
    EUR 40,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: buono. Condizione sovraccoperta: buono. seconda edizione. Legatura settecentesca in piena pergamena rigida; dorso liscio recante in testa tassello con autore e titolo in oro; tagli spruzzati di rosso. 180 carte non numerate. Testo in lingua latina, impaginato su una e due colonne, caratteri tondi e gotici impressi in rosso e nero; nel testo, numerose tavole di sincronismi impaginate su due, tre, quattro e cinque colonne. Bei capilettera silografici decorati con eleganti racemi bianchi su fondo nero, colorati a pennello ed acquerello rosso e verde da antica mano. Alle carte 1 recto - 11 recto, "Tabula" ovvero indice delle parole degne di nota, introdotto da grande capolettera "T" acquerellato in verde e rosso; carte 11 verso e 12 bianche; incipit rubricato in lettere capitali e minuscole tonde alla carta 13 recto; explicit con dati tipografici, impresso in rosso con carattere gotico, al verso dell'ultima carta. Numerazione di epoca posteriore manoscritta a penna al recto di molte carte, al margine in alto a destra. Il pregevole incunabolo, di notevole interesse per la storia della stampa, è la seconda edizione del Chronicon , dopo quella di Milano del 1475 ca. Secondo l'IGI si conservano circa 60 esemplari della presente edizione. La veste tipografica accomuna elementi gotici ad altri di gusto spiccatamente rinascimentale. Eusebio vescovo di Cesarea, scrittore cristiano considerato il padre della storia ecclesiastica, compose questo trattato di cronologia in due parti con intenti eruditi e apologetici; la prima parte fornisce notizie storiche sui grandi popoli dell'antichità, la seconda parte è composta da tavole di sincronismi, in cui vengono collegati cronologicamente, anno per anno, gli avvenimenti di diversi popoli e nazioni. La redazione greca del trattato, salvo alcuni frammenti, è andata perduta; il testo latino impresso nel volume in esame è quello in parte rielaborato da san Gerolamo, con aggiunte fino al 378, poi ampliato nel secolo XV da Prospero di Aquitania e Matteo Palmieri da Firenze con aggiunte fino al 1448, nonché da Mattia Palmieri da Pisa con aggiornamenti fino al 1481. Tra le aggiunte a cura di Mattia Palmieri da Pisa, comparse la prima volta nell'edizione in esame, si legge, nella tavola cronologica riguardante l'anno 1457, un celebre elogio di J. Gutenberg come inventore della stampa a caratteri mobili, e una testimonianza del successo dell'arte tipografica in ogni parte del mondo, a beneficio dei "litterarum studiosi". Esemplare in buono stato conservativo; lieve usura al tassello sul dorso; interno lievemente rifilato ai margini, posteriormente all'apposizione dei numeri manoscritti alle carte; forellini di tarlo alle prime carte, senza perdita di testo.

  • Immagine del venditore per INCUNABOLO) OPERA. (COLOPHON.). DILIGENTER EMENDATA PER THADAEUM UGOLETUM PARMENSEM. venduto da Libreria Brighenti

    CLAUDIANUS, Claudius (370-405 d.C.).

    Editore: Iohannes de Tridino alias Tacuinus, 1495

    Da Libreria Brighenti, Bologna, BO, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 4 stelle

    Prima edizione

    EUR 5.000,00

    Convertire valuta
    EUR 13,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: quasi ottimo. prima edizione. CLAUDIANUS, Claudius (370-405 d.C.). Impressis Venetiis Iohannes de Tridino alias Tacuinus. Anno 1495 die 6 Iunii. In-4° (mm. 213x155), m. pelle su assicelle di legno senza fermagli. (128) ff. segn. a-q9 (manca a1 col titolo). Testo completo. Carattere romano (tipo 82 Ra), 4 ll. Grandi iniziali ed insegna tipografica de Tacuino in fine incise in legno. Il Claudiano, poeta di ispirazione classica, dal nativo Egitto passò a Roma negli ultimi anni di vita e vicino a Stilcone, in lotta contro i barbari, ne magnificò le imprese in eleganti poemi. Trattò inoltre temi mitologici e scrisse in greco la Gigantomachia. H. 5312. C. 16572. Pellechet, 3803. Proctor, 5436. B.M.C., V, p. 529. G.W., 7061. I.G.I., 3005. Oates, 2111.

  • Immagine del venditore per Incunabolo). Opus Iacobi Comitis Purliliarum epistolarum familiarum. venduto da Libreria Brighenti

    Porcia, Jacopo, conte di (1462-1578).

    Editore: Absque nota (Venetiis, 1480? - Panzer, 1490? - Brunet, 1507? Capodagli)., 1480

    Da Libreria Brighenti, Bologna, BO, Italia
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ALAI ILAB

    Valutazione venditore: 4 stelle

    Prima edizione

    EUR 4.500,00

    Convertire valuta
    EUR 13,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: quasi ottimo. prima edizione. Absque nota (Venetiis, 1480? - Panzer, 1490? - Brunet, 1507? Capodagli). Porcia, Jacopo, conte di (1462-1578). In-folio, pergamena settecentesca. Titolo e CII ff. Carattere rotondo, meno l' ultimo foglio che è in car. gotico. La lettera iniziale nel recto del secondo f. è ornata. Il titolo è incluso in uno striscione ondulato ad intarsio intagliato in legno. Il primo foglio è rimarginato in testa ed ha un piccolo rinforzo al verso, una macchiolina bruna angolare nei ff. VII-IX e una censura al centro del f. LXXXVII, peraltro esemplare ben conservato. Edizione originale ed unica di grande rarità. Il conte Jacopo di Porcia, illustre umanista di ingegno elevato, fu autore di diverse opere letterarie, storiche e militari edite e inedite. Questo volume, senza luogo, anno e note tipografiche, fu pubblicato probabilmente a Venezia alla fine del Quattrocento o ai primi del Cinquecento, comprende circa 240 lettere indirizzate a distinti personaggi del tempo. Il Foscarini, nella sua Letteratura veneziana a p. 325 le ritiene ricercatissime. Hain-Copinger, 13605. Vouillième, B. 4652. Goff, P. 1138 (una sola copia in USA). I.G.I., IV, p. 344. Caronti, Incunaboli della Bibl. Univ. di Bologna, 710. B.M.C., Italian books, p. 535. Sander, 6061. Brunet, IV, 981. Liruti, Letterati del Friuli, I, pp. 401-05. Manzano, Letterati ed artisti friulani, p. 165. Capodagli, Udine illustrata, p. 286.

  • SANCTO GEORGIO, Johannes Antonius de

    Editore: Stephan Plannck, 1483

    Da Symonds Rare Books Ltd, London, Regno Unito
    Contatta il venditore

    Membro dell'associazione: ILAB

    Valutazione venditore: 2 stelle

    EUR 4.251,02

    Convertire valuta
    EUR 35,38 Spese di spedizione

    Da: Regno Unito a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Hardcover. Condizione: Very Good. SANCTO GEORGIO, Johannes Antonius de: Oratio in exequiis Cardinalis Tornacensis. [Rome, Stephan Plannck, on or after 16 October 1483.] Chancery quarto (20.4 x 14.2 cm.), 6 unnumbered leaves including final blank, clearly integral because it shows on recto an offsetting from the previous page. A good copy in black, white and beige floral paper on boards. One of two different editions from the same year, of a funeral oration for Ferricus de Cluniaco (Ferri de Clugny), cardinal and bishop of Tournai, who died in Rome on 7 October 1483. Made bishop in 1473 and cardinal in 1480, he was a counsellor or emissary for Philip the Good and Charles the Bold of Burgundy, the Emperor Maximilian and Louis XI of France. His funeral was held on 16 October 1483. Plannck, the printer, specialised in publishing orations given in Rome, in this quarto pamphlet form. The speech-giver, Gianantonio de San Giorgio (1439 1509), was bishop of a suffragan diocese of Milan, and was also a successful canonist and law teacher. He was promoted to cardinal in 1493. Goff S 134. Hain 7597*. Mead Huntington 2023. Not in BMC (the BL nevertheless has a copy, IA.18342).

  • Immagine del venditore per Opera (cum comm. servii et in minora poemata Dom. Calderini) venduto da Libri Antichi Arezzo -  F&C Edizioni

    Vergilius Maro Publius

    Editore: In fine: impressum Venetiis. Per Bartolam De Zanis De Portesio. Sub anno domini M.CCCC.Lxxxxi die secundo decembris, Venetiis, 1491

    Da Libri Antichi Arezzo - F&C Edizioni, AREZZO, Italia
    Contatta il venditore

    Valutazione venditore: 2 stelle

    EUR 4.125,00

    Convertire valuta
    EUR 38,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: in ottime condizioni. [Incunabolo] (cm. 31,3) bella legatura del XX secolo in mezza pergamena antica, piatti con foglio dalla Cronica di Norimberga del 1493, sguardie antiche. -- carte 317(di 328). Carattere romano, 61 linee, testo inquadrato dal commento. Molti capolettera ornati e figurati grandi e piccoli a fondo nero molto belli. Edizione assolutamente rarissima posseduta secondo I.G.I. da 1 sola biblioteca italiana: Fondazione Ugo da Como di Lonato (Brescia), che ne possiede un esemplare scompleto. Goff solo 2 copie in America, Sander nessuna vendita, Mambelli cita il solo esemplare della Nazionale di Parigi e Graesse lo cita senza descrizione. Manca ad Hain, Proctor, Polain, Oates, Harvard, Pellechet (Lyon), BMC e ai celebri Cataloghi come Baer N°585, Harper(1930), Rosenthal Monaco 1900, Olschki 1903 "Monumenta", Olschki 1915 "Incunabula" e a molti altri da noi consultati. Il nostro esemplare inizia con carta numerata 2 segnata b2 e termina con la carta numerata 319 che contiene al verso il colophon e il registro, la successiva carta che manca è bianca. L'opera termina con carta 319 ma in realtà sono 328. Mancano le prime 8 carte di cui la prima è bianca, segnate a8 e la carta 1 segnata b1, nonchè la carta 158 segnata x6, in fine manca l'ultima carta P8 che è bianca. Complesivamente mancano 9 carte a stampa e due carte bianche. Alcune lievi macchie marginali all' interno, alcuni aloni alle prime 15 carte e alle ultime 16. Ultima carta con vecchio restauro al margine bianco basso, peraltro esemplare bello fresco e genuino ben accettabile per la sua rarità con notazioni manoscritte dell' epoca ai margini. * Copinger 6062; * I.G.I. 10219; * Goff V 182; * Mambelli 65; * Kallendorf 30; * Panzer III 303; * Denis Suppl. 318; * Graesse VII 334; * Castan "Incunables" Besancon N° 955; * H. Walters (Olschki) Baltimore 1906 pag. 409 ha una copia scompleta priva delle prime 8 carte.[F80].

  • Immagine del venditore per Opera]: De octo partibus orationis; comm. Johannes de Aingre; de constructione.de numeris, ponderibus et mensuris; de versibus comicis.[con]: mermogenes, rufinus, dionysius periegetes: de situ orbis.trad. Priscianus. Emendavit Benedictus Brognolus. venduto da Libri Antichi Arezzo -  F&C Edizioni

    EUR 4.000,00

    Convertire valuta
    EUR 38,00 Spese di spedizione

    Da: Italia a: U.S.A.

    Quantità: 1

    Aggiungere al carrello

    Rilegato. Condizione: ottimo. [Incunabolo-Grammatica] (cm.32,5) ottima mz. pelle sec. XIX, doppio tassello al dorso, titolo e fregi in oro, lievi spellature.-- cc. 308 (con numerazione romana e araba), caratteri romani e greci, 59 linee di commento, vari errori di numerazione, la penultima carta è numerata 313, l' ultima è al recto e al verso porta il solo nome " Priscianus "; la prima è bianca. Celebre grammatica assolutamente completa sia della prima carta bianca originale che dell' ultima col solo nome dell' autore. il testo contiene vari passi e molte parole in greco. L' edizione riunisce la versione di B. Brognolus, il commento di J. de Aingre e vari componimenti degli autori citati nel titolo. Tutte le grammatiche del '400 sono notoriamente rare, la nostra è veramente rarissima, non vista da Hain, Goff registra solo due copie in America, Sander " Princes " non cita alcuna vendita. Manca a Polain, Harvard, Oates, Harper, e a molti grandi cataloghi di Maggs, Olschki, Rosenthal e Quaritch. ottimo restauro integrativo all' angolo in alto di oltre 200 fogli dall' inizio ascomparire con perdita a volte di alcune lettere e parole, per precedente rosicchiatura, insignificante forellino di tarlo a varie carte interne in basso al margine bianco interno; altrimenti esemplare bellissimo, fresco, nitido e a grandi margini assolutamente privo di scritte, sottolineature e note. * Hain-Copinger 13362; * Proctor 5293; * I.G.I. 8054; * Klebs 806-10; * Goff P 969; * BMC V 493. [F80].