Compra libri

Giangiacomo Feltrinelli: l’editore rivoluzionario che salvò Il Dottor Zivago

Il dottor Zivago

È bellissimo scoprire una storia emozionante, andare più in profondità e scoprirne un’altra legata alla prima e poi ancora un’altra. Ecco, preparatevi perché questa è una di quelle storie.

Pochi racconti sono davvero coinvolgenti e strazianti come quello di Yuri Zivago e Lara Guishar, che narra l’amore, l’idealismo, il dolore fino ai temi della rivoluzione di ottobre. Come avrete intuito, il libro è Il Dottor Zivago, celebre e controverso romanzo scritto da Boris Pasternak. Per qualcuno è un racconto d’amore, ma trattando anche la separzione e la disillusione, è difficile trovare una classificazione definitiva.

Recentemente è stata venduta su Abebooks una copia originale del romanzo in Russo per circa 10.000 Euro. La descrizione dell’articolo fornita dal venditore testimonia che si tratta della “...prima edizione originale in russo, una delle 1.160 copie stampate come parte di un programma di propaganda della CIA, il tutto sotto copertura con l’obiettivo di distribuire materiale vietato in URSS e nell’Europa dell’Est”.

A questo punto siamo andati a cercare maggiori informazioni su questa storia misteriosa nota a pochi e vogliamo raccontarvela perché in effetti, la pubblicazione del Il Dottor Zivago è ancora più avvincente della trama del libro!

Pasternak scrisse il romanzo negli anni '40, ma non venne pubblicato prima del 1957, quando uscì suscitando critiche contrapposte. Sulle riviste letterarie dell’epoca la storia è definita da una parte non credibile e troppo elaborata, dall’altra invece viene accolta positivamente come un racconto importante e rivoluzionario. Nonostante ciò, Pasternak vinse il premio Nobel per la Letteratura un anno dopo la pubblicazione del libro e nel 1965 ne seguì una riduzione cinematografica che vinse ben 5 Academy Awards. Il film, con Omar Sharif e Julie Christie, ad oggi è ottavo per incassi tra i film di ogni epoca.

La parte più interessante del Il dottor Zivago, però, non è la trama probabilmente, ma la storia della sua pubblicazione. Si tratta infatti di una storia intricata che vale la pena indagare, come testimoniano vari documenti riportati in Zivago nella tempesta. Le avventure editoriali del capolavoro di Pasternak di Paolo Mancosu o in Senior Service, il libro di Carlo Feltrinelli, figlio di Giangiacomo. Dopo tutto l’opera di Pasternak è stata definita l’evento letterario della Russia post-guerra anche se, per la cronaca, non fu mai pubblicato in Russia fino al 1988. Ma perché?

Dobbiamo tener conto che il contesto in cui Il Dottor Zivago venne alla luce, era quello del dopo-Stalin in Unione Sovietica. La Russia era un vasto Paese diviso politicamente tra progressisti e tradizionalisti. Pasternak era già famoso in Russia  per la sua produzione letteraria. Come poeta e umanista, non riusciva a digerire i rigidi decreti stalinisti e il rifiuto di riconoscere il valore dell’arte e della cultura, senza contare i diritti inalienabili degli individui. Il romanzo riflette questi sentimenti, offrendo una certa visione della società sovietica che attirò numerose critiche e produsse la censura da parte del governo. La pubblicazione del libro fu bloccata in Russia e Pasternak fu espulso dall’ordine degli scrittori.

A questo punto entra in scena Giangiacomo Feltrinelli, fondatore dell’omonima casa editrice nel 1954, che, venuto a conoscenza dell’esistenza de Il Dottor Zivago, fece di tutto per pubblicare il libro. Inizialmente il progetto prevedeva la pubblicazione in contemporanea in Italia e in Russia, ma con la censura Sovietica in atto, Feltrinelli riuscì a far uscire clandestinamente il manoscritto dalla Russia e farlo arrivare a Milano. Qui pubblicò la traduzione italiana del romanzo nel novembre 1957, nonostante i tentativi del KGB di dissuaderlo (incluse alcune lettere di Pasternak per fermarlo, scritte sotto costrizione e violenza). Circa 11 mesi più tardi, più di 1.000 copie furono pubblicate segretamente negli stati Uniti in lingua russa, dopo che l’editore olandese Mouton, si incaricò della pubblicazione, senza il permesso di Feltrinelli, il quale era all’oscuro di tutto. Pasternak rimase molto infastidito e deluso, poichè la copia pubblicata e presentata al comitato del Premio Nobel era incompleta e piena di errori. Di fatto è emerso che la pubblicazione del libro era parte di un progetto della CIA per indebolire l’URSS. Le edizioni CIA-Mouton furono rilegate con un’anonima copertina blu e la CIA distribuì di nascosto diverse copie tra i visitatori russi all’EXPO ’58 a Bruxelles. In un tpico clima da Guerra Fredda, l’idea era che il romanzo potesse non solo indignare i cittadini russi, ma anche far sorgere dubbi e critiche riguardo alla decisione del governo di censurare il libro. Proprio una di queste copie originali in russo è stata venduta su AbeBooks recentemente.

Nel frattempo, Boris Pasternak vinse il Premio Nobel per la Letteratura nel 1958, che purtroppo non potè mai ritirare a causa delle pressioni del partito Comunista. L’autore morì due anni dopo di cancro all’età di 70 anni e successivamente nel 1988 la sua famiglia accettò il premio postumo.

Circa 100 documenti della CIA che descrivono il complotto contro l’URSS furono resi pubblici nell’aprile del 2014 e facero tornare attuale il caso. Maggiori dettagli si possono ritrovare nel libro The Zhivago Affair: The Kremlin, The CIA and the Battle Over a Forbidden Book, uscito nel 2015.

Varie edizioni de Il Dottor Zivago negli anni

Prima edizione italiana del romanzo di Pasternak
Bella edizione illustrate da Alexander Alexeieff.
Il copione del film di David Lean, Doctor Zhivago, Metro-Goldwyn-Mayer.
Introduzione di Yevgeny Yevtushenko con copertina illustrata da Veronique Bour.
Edizione inglese con la rara fascetta in onore del Premio Nobel vinto

E che dire di Giangiacomo Feltrinelli, l’editore che per primo scopri Il Dottor Zivago e lo fece conoscere al mondo? Per chi non conoscesse la sua storia, riportiamo una breve biografia dell'editore.

Egli nacque nel 1926 a Milano in una ricchissima famiglia italiana, in cui il padre Carlo era presidente di importanti società come il Credito Italiano, solo per citarne una. Venuto a mancare il padre nel 1935, la madre, Gianna Elisa Gianzana si risposò con Luigi Barzini, noto giornalista del Corriere della Sera.

Nonostante la ricchezza familiare, Giangiacomo cominciò a sentire la differenza tra il suo status e la gente comune e nel 1944 decise di affiancare giovanissimo i Partigiani nella lotta antifascista, a cui seguì l'iscrizione al Partito Comunista.

A 21 anni ereditò gran parte delle proprietà del padre e nel 1948 raccolse numerosi documenti sulla storia dei movimenti operai e del Socialismo, per poi dar luce a Milano a un grande istituto di ricerca nazionale, la Biblioteca Feltrinelli, in seguito Fondazione. Nel 1954 fondò la casa editrice Giangacomo Feltrinelli Editore, che oltre a Il dottor Zivago, pubblicò anche Il Gattopardo, vero e proprio best-seller dell’epoca, anche se la prima opera pubblicata fu l’autobiografia di Jawarhalal Nehru, premier indiano nel 1955.

Nel 1958, Feltrinelli incontrò e si innamorò di una fotografa tedesca di nome Inge Schoenthal, che lavorò con John F. Kennedy, Winston Churchill, Greta Garbo, Ernest Hemingway (famosa la sua foto a Hemingway svenuto sul pavimento per l’ubriacatura in un pomeriggio del ’53 a Cuba), Allen Ginsberg, Pablo Picasso, Simone de Beauvoir, Fidel Castro e molti altri. Una collezione dei suoi scatti migliori è stata pubbliata nel 2013 con il titolo Mit Fotos die Welt erobern.

I due si sposarono nel 1960 e due anni dopo ebbero un figlio, Carlo Fitzgerald Feltrinelli. Poco dopo Ingrid lasciò la passione fotografica per dedicarsi interamente ai libri e all’editoria, altro suo grande hobby, mentre Giangiacomo era sempre più preso dalla passione politica in quegli anni così intensi.

Proprio negli anni ’60 Feltrinelli usò parte del suo ingente patromonio per finanziare gruppi di estrema Sinistra, fino a che nel ’69 decise di nominare la moglie vice-presidente della casa editrice ed entrare in clandestinità per dedicarsi solo alle attività politiche rivoluzionarie. Non a caso l’anno dopo fondò i GAP (Gruppi d'Azione Partigiana) a testimonizna della sua scelta radicale.

Nel 1972 Giangiacomo Feltrinelli muore in circostanze misteriose, il suo corpo viene ritrovato dilaniato da un’esplosione sotto un traliccio dell’alta tensione a Sagrate, Milano. Nelle tasche vengono rinvenuti documenti falsi e la salma viene riconosciuta solo in tarda serata dalla ormai ex-moglie.

A soli 44 anni moriva uno dei più importanti, controversi, illuminati e rivoluzionari intellettuali italiani del secondo dopoguerra.

Nonostante l’ipotesi più accreditata sia quella dell’esplosione di un ordigno che lui stesso stava maneggiando per effettuare un atto di sabotaggio, esistono tesi che vanno in senso contrario e parlano di omicidio. Esse, come spesso accade in quegli anni, vedono  immischiati la CIA, i servzi segreti italiani e addirittura il KGB. Ma questa è un’altra storia nella storia...

Feltrinelli Editore: altre importanti pubblicazioni

di Jack Kerouac
di Giuseppe Tomasi di Lampedusa

di Gabriel Garcia Marquez

di Simone de Beauvoir

di Boris Pasternak

di Henry Miller

di Saul Bellow

Condividi

Altro da scoprire

settembre 29, 2021 02:17 PM
La legatura di un libro descrive il materiale con cui sono rivestiti il piatto e il dorso di un volume. I libri possono essere rilegati con qualsiasi tipo di materiale, includendo vari tipi di carta, tessuti, pelle ma anche materiali che possono rendere il libro più bello o resistente.
1 Minima lettura
settembre 29, 2021 02:07 PM
Così come vengono utilizzati molti materiali per rilegare i libri, anche per rivestire le copertine si usano molti tipi di carta. Lasciando da parte vari tipi di carta più moderni, in questa pagina è possibile trovare una lista di tipi di carta utilizzati nella fabbricazione dei libri antichi e pregiati.
2 Minima lettura
settembre 29, 2021 01:58 PM
Un libro firmato ha sicuramente un valore aggiunto rispetto a un libro non firmato. Un libro autografato dal proprio scrittore preferito può diventare un libro da collezione, incrementando così il suo valore. I libri firmati rappresentano gli articoli più ambiti nel mercato dei libri rari e da collezione; per questo motivo moltissimi collezionisti basano la loro collezione proprio su queste copie firmate.
2 Minima lettura

Altro da scoprire

settembre 29, 2021 01:26 PM
I manoscritti miniati, splendidi libri accompagnati da decorazioni e disegni in oro, argento o a colori, creati dalle esperte mani di famosi illustratori. Ogni miniatura nasconde un complesso processo di elaborazione per rappresentare scene storiche, mettere in evidenza il testo con motivi floreali o altre decorazioni o semplicemente adornare le iniziali del testo. Il tutto con un obiettivo ben preciso: creare dei pezzi unici ed esclusivi.
1 Minima lettura
settembre 29, 2021 01:25 PM
Per Ephemera si intende una categoria molto vasta. Può essere qualsiasi cosa che per definizione è transitoria e non destinata ad essere conservata. La parola deriva dal greco e significa qualcosa che non dura più di un giorno. Essendo AbeBooks.it un sito dedicato alla vendita di libri, ci occupiamo soprattutto di ephemera stampati in carta come ad esempio: segnalibri, cataloghi, sceneggiature e copioni dei film, cartoline, lettere, opuscoli, poster, biglietti, riviste amatoriali e altri documenti. AbeBooks si distingue anche per avere altri articoli che rimandano ad un autore o ad un libro in particolare, ma che non sono considerati dei veri e propri ephemera, poiché non sono “usa e getta”. Altri tipi di articoli possono essere macchine da scrivere, ritratti e schizzi dell’artista, documenti ufficiali e così via.
4 Minima lettura
settembre 29, 2021 01:20 PM
Uno dei temi più comuni scelti per una collezione di libri è la raccolta di tutte le opere scritte da un unico autore. Tale ricerca può essere facile, come ad esempio cercare una sola copia per ogni opera pubblicata dall'autore, o può essere più complessa, come ad esempio cercare tutte le prime edizioni di ogni opera. In alternativa, si possono includere nella ricerca articoli scritti per periodici, brevi racconti o poemi che possono essere contenuti in varie collezioni.
2 Minima lettura